BRASILE

Notizie di viaggio novembre 2011

di Ricky Caputo

N.B. Tutto il testo in blu, è un link ! Cliccateci sopra per info.Molte siti segnalati sono in lingua, ma molto utili.

I T I N E R A R I O

JERICOACOARA – TRANCOSO – ARRAIAL D’AJUDA - PORTO SEGURO – SALVADOR – CHAPADA DIAMANTINA (Lencois) con trekking di 5gg

 

******        I N F O      G E N E R A L I      ******

 

N.B. QUESTO REPORT DI VIAGGIO E’ RIFERITO AL MESE DI NOVEMBRE (BASSA STAGIONE). ALTRI PERIODI DELL’ANNO POSSONO DIFFERIRE DA QUANTO RIPORTATO.

Si vogliono divulgare esclusivamente informazioni aggiuntive, pratiche e aggiornate, su quanto già si trova in rete. I prezzi delle stanze, se non differentemente specificato, s’intendono per una doppia, con bagno e ventilatore.

 

 

PRELIEVI di DENARO: I limiti per prelevare sono piuttosto bassi (circa 300R$ a prelievo), a causa delle innumerevoli truffe. Chiedete alla vostra banca di alzarli. Per evitare di rimanere senza soldi in caso di blocco, smarrimento, o furto, portatevi due carte di credito. La ricaricabile PAYPAL su circuito MasterCard è una valida alternativa alla Visa.

Prelevare agli sportelli non è sempre facile e immediato. Cercate solo quelli con il marchio VISA-MASTERCARD, o “International”. Io ho spesso prelevato dagli sportelli della Bradesco (e qualche volta da HSBC Bank), ma ogni tanto danno comunque i numeri, e bisogna insistere più volte.  Nelle scelte a menù (inglese) scegliere “withdrawal” e “checking account”. Si chiederà di togliere e reinserire varie volte la carta (questo per rendere le cose più difficili agli innumerevoli truffatori). Abilitate se possibile, l’invio di un SMS al vostro cellulare, per ogni prelievo che eseguite, in moda da accorgervi subito se qualcuno sta facendo un uso fraudolento della vostra carta (più facile di quanto voi crediate). NON date MAI a nessuno la vostra carta, se non in vostra presenza.

 

PERIODO: Novembre è bassa stagione. E’ l’equivalente della nostra primavera. Si trova posto con facilità, non ci sono folle di turisti in giro, ed i prezzi sono più bassi. Se questo può essere un vantaggio per alcuni, per chi cerca invece feste, danze e notti animate, solo i week-end offrono tali possibilità, lasciando i rimanenti giorni della settimana alquanto “ibernati”, anche nella famosa zona di Porto Seguro, lasciando i più festaioli alquanto delusi. Tutto è molto addormentato. Molti locali chiusi.

Le condizioni meteo, dovevano essere discrete ovunque, invece, la stagione delle piogge (luglio agosto) era in ritardo, ed è iniziata ad Ottobre, proseguendo anche nel mese della mia permanenza. 

 

VOLI INTERNI: viste le enormi distanze del Brasile, i voli interni sono spesso indispensabili. Al momento le più grandi compagnie aeree “low cost” sono:

GOL     TRIP    AZUL   WEBJET

Altre compagnie più piccole sono elencate in questo sito: BrazilFlights

 

PREZZI:

Il Brasile è diventato molto caro, rispetto al passato. Tanti articoli e servizi raggiungono quasi prezzi europei.

Acqua (1,5 l): da 1,5 R$ a 2,50, secondo la marca e dove la comprate (i market grandi sono quelli più economici).

Sigarette: 3,5-10R$. Quelle più economiche sono le Derby. Ci sono alcune marche di sigarette al mentolo. Le Gudang Garang, sigarette aromatizzate ai chiodi di garofano, un tempo facilmente reperibili, sono diventate quasi introvabili e carissime.

Mangiare. Si può scegliere l’economico Prato Feito, ovverosia piatto fisso, (abbreviato in PF), che può variare da un ristoratore all’altro come qualità e scelta di verdure, ma è uguale ovunque: riso, fagioli, manioca, un po di verdura o insalata, e a scelta una fettina di carne di pollo, manzo o pesce, secondo la disponibilità. Prezzo medio 8R$.

Potete trovare anche la cucina a chilo, disponibile, spesso, solo a mezzogiorno (dai 15 ai 30R$ al kg), oppure buffet a volontà (12-20R$ prezzo fisso). Stranamente il buffet a volontà sembra meno caro. Per essere conveniente dovete avere molta fame ! Se invece volete provare solo un piatto, conviene a peso.

Le churrascarias sono molto più care, e quelle più famose, hanno gli stessi prezzi dell’Italia.

 

Stuzzichini:

Spiedini di carne al barbecue preparati al momento: 2-3R$ cad.

Quejo coalho: 3 R$ cad. (spiedino di formaggio abbrustolito sulla carbonella). Generalmente si trova dai venditori ambulanti in spiaggia.

Pao de quejo. 1R$ cad. Nei grandi market, venduto a peso, costa anche meno. Verificare che sia fresco, sfornato da poche ore. Dopo, non è più un granchè.

Internet 3-5 R$/ora

Trasporti: Gli spostamenti in bus, sono efficienti e comodi, ma i prezzi sono alti. Si possono trovare voli a tariffe quasi equivalenti, se prenotate con un certo anticipo, indispensabili in ogni caso, per le tratte più lunghe.

Pousada: alternativa più economica dell’albergo (se si scelgono quelle più modeste), ed a un livello superiore dell’ostello (molto in voga in Brasile). I prezzi per una doppia con bagno possono andare da 50R$ fino a 200 R$ e oltre, per quelle più lussuose. A parte gli ostelli, forniscono carta igienica, sapone e asciugamani. Se non diversamente indicato, i prezzi segnalati sono per una doppia con bagno e ventilatore. L’ostello conviene solo se si viaggia da soli, dato che il costo è quasi la metà di una stanza privata doppia.

 

 

FORTALEZA (Ceara)

Rimasti solo per una notte, per causa di forza maggiore.

 

Pernottamento:

Albergaria Hostel – a Praia de Iracema. 70R$ per una stanzetta orrenda. Il personale africano è inaffidabile.  Sconsigliato.

Taxi prepagato dall’aeroporto 40R$.

 

JERICOACOARA (Ceara)

 

Moltissimo è cambiato dalla mia visita in loco del 2004. Sulla spiaggia sono state costruite molte strutture che hanno modificato alquanto il paesaggio, e si sono prese quasi tutto lo spazio di spiaggia libera migliore che esisteva. Ora si trovano anche gioiellerie e negozi chic.

I locali semplici di un tempo,lasciano il posto a ristoranti con più charme, ma molto più costosi.

La strada che la Jardineira percorreva prima in mezzo alle dune, è stata sostituita da una strada asfaltata fino alla Praia di Preà, un tempo di difficilissimo accesso, e solo l’ultimo tratto sulla spiaggia, è fatto “fuori-pista”.

 

Bus da Fortaleza:

operato da www.fretcar.com.br/. Al momento è l’unica che effettua questo collegamento con quattro partenze giornaliere, di cui, due bus VIP (55r$, semi letto a 42 posti (con  bagno interno). Solo i VIP passano dall’aeroporto, dalla Rodoviaria, vicino a Iracema, e dal lungomare di Meireles, davanti l’Hotel Praiano (di fronte all’area dedicata al mercatino serale, dove si trova anche la biglietteria, in una piccola struttura rotonda, ). E’ incluso il trasposto fino a Jericoacoara (cambio a Jijoca) effettuato con Jardineira.  Il notturno non è più operativo. Altamente consigliato prenotare, anche in bassa stagione.

 

   

                        Jardineira                                 escursione dune buggy

 

 

            Lagoa Coraçao                                           Lagoa Azul

 

 

                                   Tramonto sulla grande duna

 

 

HORÁRIOS             TIPOS DE ÔNIBUS                             VALOR R$

08:30

VIP via Beira Mar

R$ 54,00

10:00

EXECUTIVO

R$ 39,35

16:30

VIP via Beira Mar

R$ 54,00

18:30

EXECUTIVO

R$ 39,35

 

Itinerário VIP                                                                  

Partenza da Fortaleza   

Aeroporto -->                                                              08.00               16.00

Rodoviariai João Thomé -->                                         08.30               16.30

FotoGol (Iracema, Ave Mns Tabosa) -->                       08.50               16.60

Lungomare, davanti l’Hotel Praiano -->                          09.00               17.00

Jijoca   -->                                                                  13.30               21.30

Jericoacoara                                                              15.50               22.50

Partenza da Jericoacoara      

Jericoacoara-->                                                          07.40               14.40

Jijoca  -->                                                                   09.00               16.00

Beach Point davanti l’Hotel Praiano -->                         13.30               20.30

Rodoviária João Thomé    -->                                        14.00               21.00

Aeroporto                                                                   14.30               21.30

 

Servizio Vip:

- Assistente di bordo

- Include acqua, un succo e uno snack salato

- Passa per l’Aeroporto, Stazione dei bus João Thomé, Avenida Monsenhor Tabosa (Fotogol) e lungomare Beira-Mar (di fonte mercato serale).

- Prosegue senza fermate intermedie fino a Jijoca

 

Executivo:

- Passa solo per la Rodoviária João Thomé e la Rodoviária Antônio Bezerra
- Ferma in varie agenzie di viaggio a raccogliere clienti

 

Comprare il biglietto, se possibile, almeno un giorno prima, specialmente in alta stagione, oppure provare a riservarlo contattando Josè Alves il coordinatore della biglietteria di Fortaleza. Tel: (85) 3272.9897 – 8850.6866 – 9131.4845

 

Pernottamento:

Moltissime soluzioni per tutte le tasche. In bassa stagione è possibile contrattare, per soggiorni di più notti (si può anche chiedere sempre, di eliminare la colazione, comunemente inclusa, ma spesso mediocre e ripetitiva.)

Pousada Ze Patinha: 60R$, un po’ arretrata rispetto il centro. Stanzette piccole, calde e senza privacy. Ambienti in comune, minuscoli. Sconsigliata

Pousada Cavalho Marino, trav. Do Forro s/n. 150m dalla spiaggia. Contrattato a 50R$. Molto più centrale, dispone di stanze spaziose e bagni ampi. Fornito anche di aria condizionata. Tutto ben pulito. Veranda con amaca. Ambiente piacevole. Consigliato.

www.cavalhomarinho-jeri.com.br

reservas@cavalomarinho-jeri.com.br

Altre strutture più lontane dalla spiaggia e un po’ isolate, offrono un eccellente rapporto qualità prezzo.

 

Clima e Meteo: caldo, con molto vento, che potrebbe non sempre invogliare a entrare in acqua! Correnti marine molto forti, ma che spingono verso terra. quindi non particolarmente pericolose.

Attività: In paese, poco prima del tramonto, arrivano i baracchini dei venditori di cocktails, sulla spiaggia, che permangono fino a notte fonda, a seconda della presenza di clientela.

La Capoeira sulla spiaggia dopo il tramonto, non è più eseguita ogni giorno in bassa stagione, ma solo il ven e sab.

Le escursioni in Dune Buggy hanno prezzi identici quasi ovunque. Non c’è granché concorrenza. L’associazione dei Bugeiros (hanno un banchetto sulla strada principale), dovrebbe fare i prezzi migliori. Le agenzie sono più care.  Come esempio il classico giro alle “Lagoas” costa 30R$ a persona. Alla Lagoa Coraçao, meno turistica e per questo bellissima, sono attrezzati per fare delle simpatiche discese dalla duna di sabbia con tavolette di legno, e si  termina la corsa direttamente  in  acqua. (5r$ per tre scivolate).

La Lagoa Azul e la Lagoa Paraiso, un tempo erano divise. Da molti anni a causa delle abbondanti piogge si sono unite a formare una laguna unica, ma sono ancora identificate con i vecchi nomi. Per accedere allo stabilimento della Lagoa Azul, bisogna prendere una Jangada (barchetta a vela), sempre disponibile, dal costo di 2,5R$ a/r.

La vita serale non inizia prima di mezzanotte. Una volta a settimana le varie location offrono serate con musica. Tra queste: Mama Africa, Rua das Dunas (ma-gio-do) – Cantina Amelia (ex “Recanto Do forro” - Forro sabato, di fronte punto fermata Jardineira), Planeta Jeri, locale prima dei baracchini sulla spiaggia, che offre il Forro il lunedì.

 

Mangiare e bere: Caipirinha nei baracchini in spiaggia 3R$. Poco di più, altri cocktail. Provare la “Capeta”, buonissima ed energetica (contiene guaranà).

Nella via centrale che va alla spiaggia, la sera arrivano dei banchetti che vendono dolcetti (cocada, etc) e altro, abbastanza economici. Provateli.

 

www.jeri-brazil.org/

 

 

TRANCOSO

 

http://www.trancosobahia.com.br/ 

 

Arrivare: Dall’aeroporto, si contratta subito un taxi, per 20R$ per la balsa (traghetto). Il passaggio per attraversare il fiume costa 3R$ (il ritorno non si paga). Subito scesi si trovano i bus dell’Aguia Azul (e di altre compagnie minori) 6,5 R$ il bus per Trancoso (partenze ogni 30-40min dalle 06.00 alle 19.30). La famosa zona del “quadrato” è l’ultima fermata in paese, del bus.

 

Pernottamento:

Pousada Bom Astral, sul “quadrato”, la zona più esclusiva del posto. 70R$ prezzo ragionevole, ma solo perché era bassissima stagione. Rapporto qualità/prezzo, appena sufficiente. Gradevole area comune per la colazione inclusa nel prezzo.

 

Clima e Meteo:

Nuvoloso con molto vento. Davvero impossibile permanere sulle spiagge, in questo periodo, deserte.

 

Attività:

Località minuscola (in concreto tutto si concentra al quadrato e immediate vicinanze, e in spiaggia in alta stagione), ma molto mondana e piena di vita solo nella loro estate (il nostro inverno). Il resto dell’anno è ibernato e non c’è davvero niente da fare, a parte i week-end dove si organizza qualche serata con musica per ballare. In quest’area è molto gettonato il “Forro” ballo tipico del nord-est.

Proprio sulla stradina di accesso al quadrato il locale “Sao Bras”, con ampi spazi all’aperto, apre il ven dopo mezzanotte.

 

Mangiare e bere:

La località è disseminata di locali e ristoranti. Quelli con più charme sono sul quadrato e nelle immediate vicinanze, anche se sono oltraggiosamente cari per gli standard brasiliani.

Il ristorante al kilo “A portinha”, è aperta solo a pranzo. Un altro ristorante a kilo si trova sulla strada per andare in centro, ed è aperto anche la sera. In questo periodo chiudeva presto (22)

Disponibili anche un paio di market, forniti con gli articoli di prima necessità. Per posti più economici bisogna uscire dalla zona del quadrato, e andare sulla via principale dove risiede il paese vero e proprio, dove si trova la “Churrascaria do Pele” . Si mangia discretamente a prezzi popolari e fanno anche dei succhi di frutta giganti a basso costo.

 

 

                      Spiaggia                                    il “quadrato”

 

 

 

 

 ARRAIAL D’AJUDA

 

http://www.arraialdajuda.tur.br/

 

Arrivare:

Un regolare servizio di pulmini, passa ogni 40min circa e percorre il tratto dalla balsa fino a Trancoso, passando per Arraial: 3.60 R$.

 

Pernottamento:

La caratteristica “Rua do Mucugè”, la lunga via (un po’ in salita) che arriva fino al mare, è piena di locali e alloggi. Per soluzioni più tranquille e con prezzi più economici, cercare in “Rua Alves do Flamboyants”, la via parallela. Verso la fine della “mucugè”, dove in pratica finiscono i locali, girando a dx sulla “rua al.Dos Oitis al 42”, si trova subito all’’inizio, la Pousada ALOHA ARRAIAL, piccolina ma in posizione strategica per accedere sia al mare sia alla vita serale, e molto tranquilla e confortevole, con un eccellente rapporto qualità/prezzo. Presente anche una piccola piscina e area per stendersi al sole. Amaca privata fuori dalla stanza. Trattato a 50R$ senza colazione. Consigliata

N.B.: le sistemazioni dislocate sulla “Alto do Mucuge”, potrebbero essere anche valide, con un rapporto qualità/prezzo interessante e molto tranquille, ma sappiate che sono su una strada abbastanza in salita, alquanto periferica, dove ci sono solo abitazioni residenziali, e un po’ distante dalle varie attività e negozi.

 

Clima e Meteo:

Parzialmente nuvoloso e vento sempre presente. Anche qui l’ispirazione per fare il bagno non è molto sentita, se non nei pochi momenti della giornata più caldi.

ATTENZIONE: sulla spiaggia c’era una massiccia presenza di pericolose CARAVELA (Portuguese man of War). Queste letali creature simili a una medusa, in genere si trovano al largo, ma in caso di mareggiate o forte vento in direzione della spiaggia, possono infestare il mare e renderlo non balneabile.

 

Attività:

Come Trancoso, probabilmente ancor di più, località molto mondana e piena di vita solo nella loro estate (il nostro inverno), ma anche qui, tutto si riduce a due strade e alla piazza, oltre che la spiaggia in alta stagione. Il resto dell’anno c’è poco movimento. Il week-end, come in tutto il Brasile, è sempre il periodo nel quale si concentrano le attività e il movimento. Anche in questa località, molta gente apprezza e balla il “Forro”, scatenandosi ed esibendosi in coreografiche esibizioni.

Tutta la vita si concentra nella strada principale la “Rua do Mucuge”, nei dintorni della piazza, nella quale confluisce, e nella vietta accanto, chiamata “Broadway”.

Sulla piazza principale, in un’area dedicata, c'è il servizio di moto taxi, per spostarsi eventualmente verso attività, serate, concerti, organizzati altrove.

 

Mangiare e bere:

La località è disseminata di locali e ristoranti. Quelli con più charme sono sulla via che va in spiaggia, e son sempre abbastanza cari. Si trovano vari market, di cui quello più grande e con prezzi migliori e sulla piazza centrale. Per posti più economici ed essenziali, bisogna andare nella piazzetta in fondo alla Broadway. La sera nella piazza centrale, arrivano alcuni baracchini che propongono stuzzichini e cocktails. Uno di questi è gestito da una donna che ne fa di buonissimi ed abbondanti. Provate la “Capeta”, originale del posto. Da orgasmo !

 

  

Rua Do Mucuge                                                                una piazza di Arraial

 

   

     Spiagge

 

PORTO SEGURO

 

Arrivare:

Da Arraial. Stesso servizio di pulmini descritti nella località precedente, poi la balsa per riattraversare il fiume. A poca distanza dalla cittadina, è presente una modesta rodoviaria (stazione dei pullman) che collega innumerevoli località del Brasile.

 

Pernottamento:

La principale concentrazione si trova sul lungomare e nelle immediate vicinanze.

Pernottato all’HOTEL COSTA VERDE (prenotato tramite il sito www.booking.com) di fronte la famosa “praça do relogio”, e in comoda e centrale posizione. R$ 70. Edificio su più piani, con accesso alle stanze da semplici corridoi.  Sprovvisto di cortile, giardino e amaca. Stanze grandi, abbastanza ben fornite, anche se la manutenzione è “a richiesta”. Se qualcosa non funziona, dovete insistere perché venga sistemato. In alta stagione e nei week-end è meglio prenotare, e i prezzi possono anche raddoppiare.

Altre strutture consigliate, nelle vicinanze:

Pousada St. Luiz, sulla via principale (av. 22 de Abril n.329) quasi di fronte il Banco do Brasil. Stanze più piccole e vecchiotte, ma con patio e amaca, piscina e ambienti all’aperto in comune, gradevoli. 60R$ - pousadasaoluiz@uol.com.br

Pousada Ilha Do Corsaro, un poco più all’interno. Le recensioni sono molto positive. Stessa fascia di prezzo.

 

Clima e Meteo:

Da parzialmente nuvoloso a pioggia forte. Condizione anomale, causata dal ritardo della piogge, che di norma arrivano in Agosto

 

Attività:

Potete passare un’intera settimana a Porto Seguro, cambiando ogni giorno locale diurno e notturno dove passare il vostro tempo. Sicuramente non vi annoierete da queste parti; il divertimento è assicurato.  Quasi una “Ibiza in miniatura”, ma con musica più prettamente brasiliana.

Se non siete “animali notturni, danzarecci e festaioli”, andate altrove.

Patria della spettacolare danza Lambada e Zouk. Qui si può frequentare anche un corso per imparare queste danze.

Bravi ballerini in azione, si possono vedere all’ “Oasis Bar Club”, accanto alla balsa (ma-ve-sa festa  noturnas, me-ve show  e corsi)

Peccato che l’ingresso sia troppo caro per il tipo di locale, molto piccolo e spartano (20R$ senza consumaz.). Se arrivate presto quando non c’è ancora molta gente (22.30) potreste ottenere uno sconto, o chiedere la consumazione inclusa, mostrandovi sorpresi per il prezzo e facendo finta di andarvene o mostrandovi titubanti ad entrare.

I ballerini in azione sono quasi tutti brasiliani, mentre il pubblico, quasi tutti turisti !

In alta stagione potete trovare spettacoli simili gratis nella Praça do Relogio, la domenica, ed anche altrove.

Nonostante il meteo, riusciamo a farci finalmente una nuotata.

L’area nei dintorni di Porto Seguro non è balneabile, e bisogna prendere dei comodi bus che collegano tutta la costa, sulla quale sono dislocate varie strutture molto grandi, che fungono tipo da stabilimenti balneari, nelle quali è presente animazione quasi tutto il giorno.  Per chi non lo sapesse, è consuetudine in tutto il Brasile, che l’accesso e l’usufrutto di queste strutture sia libero e gratuito per tutti. Ovviamente si è caldamente invitati dal personale a fare almeno una consumazione.

Per raggiungere i principali stabilimenti balneari  (Toa Toa, Axè Moi, Barramares), sul lungomare prendere il bus (3R$) con le destinazioni “Barramares/Village”. Per tornare “Porto Seguro/Campinho”

Inoltre tali strutture si dividono i giorni della settimana per proporre serate con musica e/o spettacoli dal vivo. Doveroso segnalare che le strutture più grandi in bassa stagione non aprono, causa pubblico insufficiente (Taxi: all’andata 10-15R$. Al ritorno di notte 20R$. (Si può dividere la spesa con altre persone).

Altre locations per la notte sono: l’enorme e bellissima Ilha Dos Acquarius, situata in mezzo al fiume, che  funziona regolarmente anche in bassa stagione nelle serate  a lei dedicata (Ven e Dom). Ingresso molto caro, ma ne vale la pena. Vari ambienti con musica Disco, Axè, Lambada, Fòrro, e musica dal vivo. Trasporto con il battellino del locale a/r, incluso nel biglietto (40-50R$).

“Gandhi” (si pronuncia “gangi”) 25R$. Accanto al Toa Toa. Sembra che apre quando c’e poca richiesta per i locali più grandi. Ha un piccolo spazio coperto, ed un’area più grande dove si balla direttamente sulla sabbia.  Fuori ci sono sempre dei banchetti che vendono cocktails per 5-6 R$

Altre grandi discoteche sono il “Transilvania” e l’”Alcatraz”, (vicine al Toa Toa), ma chiuse in questo periodo. I biglietti per i vari locali e info sulle serate, le trovate presso “A-VIPS” che ha un punto vendita allo “Shopping Center Avenida”, un piccolo centro commerciale, sul lungomare, proprio di fronte la “praça do relogio”. Andate al 1°Piano, lo trovate sulla Sx (loja 66). Potete comprare i biglietti allo stesso prezzo anche dai PR che girano la sera dalle 20.00 sulla famosa “paserela do alcol”, o fuori dai locali stessi.  Non esiste rivendita diretta da parte delle discoteche.

PASERELA DO ALCOL: sul lungomare, dal tardi pomeriggio, si posiziona una lunga fila di bancarelle con diverse categorie merceologiche (troverete molti cd e dvd di musica Brasiliana a prezzi bassi, tre pezzi per 10R$),  che inizia poco dopo la “praça do relogio” ed arriva quasi fino alla balsa.  La zona più vicina alla balsa è dedicata ai numerosi banchetti che preparano i cocktail (5-7R$).  Alcuni li fanno buonissimi, alcuni sono indecenti. Evitate quella della tipa nera, che urla “Ai, deliçia”.  Sono uno schifo.

 

ESCURSIONI: molte agenzie, sul lungomare, offrono diverse escursioni, di cui quella alla visita di una comunità di indios Pataxos. Stessi Indios si possono vedere (un po’ finti), nella zona commerciale, molto carina a loro dedicata, a Coroa Vermelha, a 40 min di bus da Porto Seguro (15 km). Anche il mare con le sue acque basse e senza onde e una spettacolare lingua di sabbia che emerge con la bassa marea e la spiaggia, merita una visita a questa località. Bus da Porto Seguro con indicazione “Santa Cruz/ Cabralia”, all’andata, “Porto seguro”, al ritorno.

Per visitare una realtà più interessante consiglio la riserva indigena situata nei pressi di Caraíva, dentro il “Parque Nacional de Monte Pascoal”, dove si trova la Reserva Índígena Pataxó “Mãe Barra Velha”. Qui risiedono stabilmente 500 famiglie che vivono di agricoltura pesca ed artigianato.

 

Agenda con la schedulazione mensile degli eventi (include anche l’area di Trancoso e Arraial)

Vita Notturna

 

Taxi: segnalo questa simpatrica tassista per i vostri spostamenti. Affidabile e tratta sui prezzi.

Alò Taxi – Helena (parla Inglese anche) – neldahelenacunha@hotmail.com

(73) 9132.2556 (TIM) – 9928.3613 (VIVO) 8841.5742 (OI) – Affitta anche auto e case

 

 

Mangiare e bere:

La località è disseminata di locali e ristoranti. Per posti più economici, bisogna cercare nelle vie interne, allontanandosi dal lungomare. Segnalo un localino stile trattoria, spoglio e verace, con cena a buffet (13R$): DON GUERINO - Self Service & Churrascaria Rua do Golfo 120, un centinaio di metri, all’interno, dal lungomare. Senza infamia e senza lode. Per il prezzo che si paga, va benissimo se avete molta fame.

 

 

Indios pataxò                                                 Axe Moi

 

 

Paserela do Alcol                                                        Praça do Relogio

 

SALVADOR

 

Arrivare:

Da Porto Seguro: bus compagnia Aguia Branca. Due partenze giornaliere: mattina e sera. Veicoli semi-leito molto comodi, ma cari (150R$).

Dalla rodoviaria di Salvador sono riuscito a contrattare un taxi per 20R$ per il Pelourinho, zona dove ho soggiornato.

 

Pernottamento:

Area del Pelourinho

Prenotato l’HOSTEL AMIZIDADE” sulla Rua Das Portas Do Carmo (chiamata anche Rua Alfredo Brito), proprio accanto al Largo Do Pelourinho.

E’ una vecchia dimora, e sembra di rivivere l’epoca del passato. L’ingresso di giorno diventa un minuscolo negozietto. Buona accoglienza da parte della signora che abita in loco. Ci si sente veramente parte della famiglia. Purtroppo le sistemazioni sono veramente spoglie (tre minuscole stanze private senza finestra e con i muri che non arrivano al soffitto, peraltro altissimo). 60R$ servizi orrendi, in comune. E’ inclusa una tristissima colazione. Rapporto qualità/prezzo pessimo. Sconsigliato.

Pousada HOSTEL DOS SONHOS. Proprio di fronte a quello su detto, dalla parte opposta della “piazzetta”. Stesso prezzo, ma camere essenziali ma moderne, con finestra, e bagno privato. Hanno varie tipologie. Chiedete di guardare più stanze. Personale giovane, ma abbastanza gentile e disponibile. A noi hanno permesso di fare colazione anche ben oltre l’orario indicato, cosa abbastanza rara!

Consigliato per chi non vuole spendere molto.

 

In seguito ad una modifica dell’operativo del volo di rientro (che abbiamo perso), siamo stati ospitati dalla compagnia aerea, in una struttura a ITAPOA, zona a nord di Salvador, vicino l’aeroporto.

Tutto è molto concentrato nel raggio di 300 m, e si gira a piedi tranquillamente. Spiagge belle, e sempre vita serale esclusivamente con musica Brasiliana dal vivo (Forrò, Arrocha, Pagode, Samba), offerta a basso costo in due grandi “Barracas” in pieno centro, frequentatissime dalla gente locale.

 

Clima e Meteo:

Finalmente il sole è tornato a splendere, e di giorno fa molto caldo. Alla sera al Pelourihno si alza un bel venticello che mitiga il calore.

 

Attività:

http://www.travelnostress.com/nightmap2.htm

 

A Salvador c’è sempre qualcosa da fare. Anche troppo.

All’aeroporto, davanti il negozio “Central do Carnaval” (corridoio di fronte il “cinema 6D”), c’è un monitor con gli eventi musicali imminenti.

E’ quasi impossibile tenersi aggiornati su tutto quello che accade, ed anche rimanendo solo al Pelourinho, praticamente ogni sera c’è qualche avvenimento (possono esserci concerti che iniziano anche il pomeriggio e finiscono intorno alle 22). Dopo mezzanotte è quasi tutto chiuso, a parte 2-3 locali dove si può continuare a bere qualcosa.

Ci sono tre aree, chiamate “largo” dove quasi ogni sera si organizza qualche spettacolo: Largo Teresa Batista, Largo Pedro Arcanjo, quasi di fronte Largo Teresa Batista, e Largo Quincas Berro D'Agua. Settimanalmente anche in largo Do Pelourinho, sul Terreiro de Jesus o dintorni, qualcosa da vedere, c’è.

Ho partecipato all’ “Ensajo” degli Olodum, tenuto in Largo Pedro Arcanjo. Onestamente, prezzo elevato a parte, sono molto meno coinvolgenti. Avevo avuto modo di vederli “free” nel Pelourinho all’aperto, e lo spettacolo è molto più “festeiro”; si vive veramente lo spirito Brasiliano.

 

La notte a Salvador

 

Mangiare e bere:

Per chi non ha problemi di budget, si trova tutto. Per gli altri, invece, segnalo il Tropicalia, un minuscolo locale (lanchonete) con una decina di tavoli, e un piccolo e popolare buffet, dove mangiare a peso o a prezzo fisso.  Disponibili anche gustosissimi Hamburger e succhi di frutta ottimi a prezzi bassi.

 

 

    Ensajo Olodum

 

     

            Festa serale con percussioni @ Pelourinho                               Bahiana

 

 

CHAPADA DIAMANTINA

 

Mappa Interattiva

 

Arrivare:

Da Salvador: la compagnia Real Expresso ha tre partenze giornaliere (07-16.30-23, 53R$) per Lencois, principale località della Chapada, dove arriva dopo sei ore.

Un tempo questo percorso effettuato su una strada dissestata, che obbligava i veicoli a rallentare in molti punti con il rischio di essere assaltati, è sicuro e veloce.

La stessa linea (ed anche unica che serve tale località) prosegue per Palmeiras (1.30h), da dove, in coincidenza, aspettano dei veicoli privati che vi porteranno a Capao (30min - 10R$ cad., per un gruppo di 5-6 persone).

Non arrivate di sera a Palmeiras, perché potrebbe anche essere impossibile trovare un mezzo per arrivare a Capao, ma è possibile, al limite, pernottare. Ci sono varie pousadas a buon prezzo.

C’è anche un volo bisettimanale con TRIP il ven e dom, da Salvador

 

 

Pernottamento:

A Lencois:

 Pouso da Trilha a 100m  dalla piazza principale. Stanze essenziali, ma pulite. Bagno e servizi in comune in ambiente gradevole e molto pulito

Struttura con spazi in comune, molto caratteristica, e rilassante. Buona la colazione. Consigliato. 60R$ la doppia senza bagno (che aveva anche un terzo letto). Altre soluzioni di categoria più elevata disponibili in loco. Il gestore della struttura, Luan, è una ragazza che gestisce anche l’agenzia Fora Da Trilha (Mail - Facebook)

 Io sono riuscito a contrattare bene i prezzi, nonostante si legga in giro, che non sia più possibile. Se fai capire che sei informato e che vai altrove, uno sconto si ottiene sempre.

Parlate solo con Luan e dite che vi mando io. Lei mi conosce come ricardo caputo.

Non è una garanzia che vi faccia prezzi migliori, ma tentare non nuoce.

 

A Capao (conosciuto anche come Caete-Açu):

Pousada Salao de Areia  tel: (75) 3344-1301

Stanze molto grandi, e bagni nuovissimi. Molto caratteristico, un po’ baita! Consigliatissimo

Dalla via principale, appena si entra in paese girare a dx. Si trova 50 m sulla sx. L’insegna non è d’immediata visualizzazione. Guardare con attenzione. Gestito da un tranquillo ragazzo italiano, sposato con una brasiliana. Nessun problema con la lingua, quindi.

 

Clima e Meteo:

Lencois è molto calda. Capao è più ventilata

La valle invece, è più soggetta ad addensamenti nuvolosi (a volte benvenuti !) e pioggia. La notte la temperatura scende molto, e ci vuole almeno un maglione e un giubbotto leggero antivento.

Quando piove i sentieri diventano fangosi e molto scivolosi. Scarponcini da trekking con una bella suola antiscivolo, sono l’ideale. Indispensabile anche un bastone (ma anche due), da procurarvi in loco, o i bastoni tecnici da trekking. Noi eravamo attrezzati solo con le scarpe di gomma comprate in Malesia, e devo dire che sono migliori perché si lavano e asciugano in un attimo, si possono usare per camminare dentro l’acqua nei letti dei torrenti e sulle rocce bagnate (che sono molto numerosi e che vi troverete ad attraversare e camminarci dentro spesso), abbastanza spensierati, poiché non scivolano, ma sono un disastro per salire e scendere i sentieri più fangosi, e se non avevamo due bastoni per fare presa sul terreno, eravamo sempre a terra ! Gli altri con i loro scarponcini tecnici camminavano velocemente (anche troppo, una maratona, sembrava) e sicuri, ma avendo sempre le calzature bagnate, erano soggetti a vesciche ed escoriazioni, e a fine trekking hanno dovuto buttarle perché distrutte.

 

Attività:

Si possono fare trekking da un giorno a due settimane (ma anche tre per i più avventurosi), dormendo in case rurali nella vallata, gestite dalla gente del posto. Secondo il posto sono disponibili camere private, con letto o con materasso per terra.

Consiglio di fare un trekking di almeno 5 gg, anche se non volete correre e volete rilassarvi e vedere più posti, 7 gg sono meglio.

Io dopo una vasta ricerca ho trovato una fantastica guida Dmitri, che vi consiglio caldamente.

E’ un ragazzo molto esperto, tranquillo, non beve, non fuma, non fa uso di droghe, disponibile, allegro, si da un sacco da fare, e cucina anche molto bene. La Chapada non ha segreti per lui, e vi può portare dove nessuno in genere va.

Parla discretamente Inglese. Ditegli che vi mando io (ricardo caputo), siamo ancora in contatto e si ricorda di me.

dmitrideigatu@hotmail.com

Lo trovate anche su Facebook con il suo sito, programma e foto delle escursioni.

 

Noi abbiamo fatto la Valle do Paty in 5gg, ed ho trattato per 370R$ a testa, che comprende il compenso per la guida (che cucina anche per voi), e cibarie. (ci siamo aggregati a un gruppo già di quattro persone).

Il prezzo mi sembrava già basso rispetto alla media, ma se vi aggregate a un gruppo già precostituito, potreste contrattare anche per 300R$. Per la guida sarebbero altri soldi caduti dal cielo !

Da aggiungere circa 20R$ cad per ogni pernottamento, nelle case dei nativi, che pagherete direttamente a loro e altri 20-30R$ per eventuali spese di trasporto dal punto di partenza, e di ritorno.

Da Lencois, dopo aver lasciato tutti i bagagli in pousada, ed esserci attrezzati con lo stretto necessario, abbiamo preso un bus, e in modo autonomo siamo arrivati a Capao, dove abbiamo dormito, e da lì incontrata la nostra guida, siamo arrivati a Bomba, con un fuoristrada, prenotato da lui.

Da questa località (formata da alcuni casolari), abbiamo iniziato il trekking  a piedi, fino ad Andarai, da dove siamo rientrati a Lencois autonomamente. C’è un Bus il primo pomeriggio che passa sulla strada per andare a Palmeiras. Vi faranno scendere a una stazione di rifornimento, dove aspettano dei taxi per farvi proseguire fino a Lencois.

Per lo stesso itinerario le agenzie chiedono intorno ai 1000R$ (solo il trasporto a/r in auto privata è incluso in più)

 

Facendo base a Lencois ci sono anche interessanti escursioni giornaliere in auto, prenotabili solo tramite agenzia, dove vi portano a visitare piscine naturali sotterranee e non, grotte e fiumi.

 

A chi ha tempo e voglia di spingersi fuori dalle rotte battute, la zona sud della Chapada a Ibicoara, è quasi sconosciuta ai più, ma offre due trekking SPETTACOLARI che portano a due fantastiche cascate.

La Cachoeira do Buracão, che per raggiungerla bisogna superare dei tratti nei quali  ci si aggrappa alla roccia, o si nuota direttamente nel letto del fiume.

Poi c’è l’incredibile Fumacinha, il cui solo trekking per raggiungerla, dentro uno stretto canyon di 2 km è Eccezionale, e regala la sensazione di essere dentro Jurassic Park o Avatar !

 

Si possono raggiungere con i mezzi pubblici, ma ci vuole tempo.

 

Mangiare e bere:

Molti posti per tutte le tasche.  Chiedete se cercate qualcosa, in particolare.

 

   

 

    

                        Cachoeirao por cima

 

 

Casa dei Nativi – Igrejna                                       Sentiero per la Cachoeira Funis

 

 

Vale do Paty

 

 

  Vista della valle, dalla Ladeira do Imperio, la lunga salita che porta ad Andarai

 

 

Ultimi km prima di Andarai

 

Consigli generali sulle mete ed altro

Sito ufficiale del turismo Brasile

Ostelli del Brasile

Hotels & Pousadas

Hotels & Pousadas - 2° link

 

 

 

Ricky

caputo.riccardo@hsr.it

 

 

 

 

 

 

 

Home ] AFRICA ] AMERICA ] ASIA ] EUROPA ] OCEANIA ]