Indonesia

Unici infiniti paradisi di vita

Appunti di viaggio agosto 2015

di Michele Spiriticchio

 

Tutto ebbe inizio nel lontano 2004...

Sono passati undici anni da quando avrei dovuto visitare l'Indonesia prima di cambiare destinazione ancora una volta per un altro paese...

Questa volta non cambio programma e acquisto un volo andata e ritorno per Jakarta, Indonesia.

Negli ultimi anni sono diventato molto pigro, svogliato, non dedico più un po' del mio tempo libero stilando un itinerario di viaggio, studiando in anticipo un programma che possa dare un senso al tempo...

Ma poi qual'è un senso, il senso del viaggio, un senso al tempo ?

 

 

Credo che durante questa esperienza non scriverò un vero e proprio diario giornaliero di viaggio piuttosto un racconto, raccolta con appunti delle impressioni, i ricordi più forti, i momenti più importanti, quello che più di altre cose ogni paese che visiterò mi offrirà...

Sono convinto che tante e forse troppe parole non possano sostituire, giustamente, ciò che un viaggio può regalare.

Mi impegnerò nel cercare di trasmettere meglio che potrò ogni emozione, sensazione.

Non sono fatto per elencare solamente nomi e prezzi di hotels o ristoranti, guesthouse o località, costi e orari.

 

Viaggiare è tutta un'altra storia e resta soggettivo ogni momento, un'esperienza unica, indimenticabile.

Il tempo si dilata all'infinito, immensamente...

 

 

I ricordi più forti di questo viaggio, un vero vissuto viaggio...

 

 

IMG-20150818-WA0019.jpg (90197 byte)

Rinjani family

 

 

Clima

Le temperature non sono esagerate anche se l'umidità è sempre abbastanza alta. In camera ho sempre dormito senza aria condizionata e ventilatore. Spesso sotto un lenzuolo e in quota sotto coperte pesanti.

Purtroppo il cielo non è azzurro, spesso la foschia dà una patina a ogni paesaggio spegnendo un po' i colori.

Al mare va molto meglio grazie alla costante brezza.

Attenzione al sole che non perdona.

Si sta veramente bene!

Agosto perfetto, a me è andata così!


Lingua

Bahasa indonesiano ma l'inglese è diffuso.

Soprattutto a Bali la gente conosce l'inglese mentre a Java e Lombok chi non ha contatti con il turismo lo mastica davvero molto poco.


Gente

L'indonesia è un insieme di tante realtà, culture diverse, tradizioni, origini.

Comprende migliaia di isole alcune delle quali molto lontane tra loro.

La gente indonesiana con cui ho avuto contatto è molto semplice, discreta e anche timida. Dalle buone maniere, educata, riservata.

Forte è la dedizione a Dio che sia Allah o Gesù oppure Vishnu ecc ecc.

Gli indonesiani ringraziano sempre e condividono.

Difficilissimo sentirli alzare la voce, urlare.

Sono sempre molto rispettosi quasi silenziosi.

 

Costi

Bassi.

Pernottare si può anche stando su 70000-80000 rupie (5-6 euro). Io sono stato nella media di 150000 rp (10 €) in camera doppia.

I trasporti in bus o ferry costano poco.

Bus da Yogyakarta a Surabaya 100000 rp (6,7€).

Treno ekonomi da Jakarta a Yogyakarta 220000 rp (15 €).

Per es il ferry da Lombok a Bali con 4 ore di viaggio è costato 44000 rupie (3 €).

Lo scooter per una giornata costa 45000-50000 rp (3-3,5€).

La benzina al litro costa circa 7300 rp al distribuitore (0,5€) mentre per strada ("bensin") costa 10000 rp (0,67€).

Per mangiare si può anche farlo con 10000-15000 rupie ( 0,70-1 €) ( nasi campur, soto, bakso, ecc).

L'acqua (bottiglia grande) costa 4000-5000 rupie (0,20-0,35 €).

Un bicchierone di the ( es teh o panas teh) costa di solito 3000 rupie (0,20 €).

In media un pasto in posto turistico costa 50000-100000/200000 rupie.

Birra 'bintang' piccola da 18000-25000 rp (1,2-1,7 €) grande da 30000-40000 rp (2-2,7 €).

Massaggio in spiaggia (30 min) 50000 rp

La benzina (bensin) costava 7300 rp (0,5 €)

 

Trasporti

Bus

Bemo, furgoncini collettivi

Treno a Java

Ojek, moto taxi cittadini e intercittadini

Scooter

Bicicletta

Horse car, carretto a cavalli

Becak, risciò a pedali

Bajai

Traghetti

NB: la guida è sulla sinistra.

 

Cambio

1 € = 15000 rupie indonesiane

 

Riassunto spese:

 

Per i trasporti:

Voli Milano Malpensa - Jakarta (Turkish Airlines) 750 € a/r.

Bus dall'aeroporto di Jakarta fino alla stazione ferroviaria di Gambir 40000 rp

Treno Jakarta (Senen) - Yogyakarta 220000

Bus da Yogyakarta a Borobudur 25000

Bus da Yogyakarta a Surabaya 100000 rp

Bus da Surabaya a Probollingo 20000 rp

Bus da Probollingo a Cenoro Lawang 35000 rp

Bus da Probollingo a Banyuwangi 80000 rp

Traghetto da Ketapang a Gilimanuk 7500 rp

Bus da Gilimanuk a Denpasar 50000 rp

Taxi da Mengwi a Ubud 200000 rp

Bicicletta Ubud 30000 rp

Bemo Ubud-Gianyar 5000 rp

Bus Gianyar-Padangbai 40000 rp

Ferry Padangbai-Lembar 44000 rp

Bis Mataram-Pemenang 30000 rp

Horse car Pemenang-Bangsal 5000 rp

Ferry locale Bangsal-Gili Trawangan 25500 rp

Barca da Gili Trawangan a Bangsal 15000 rp

Taxi da Pemenang a Mataram (Cakra) 50000 rp

Bus da Mandalika terminal Mataram a Praya 25000 rp 30'

Ojek da Sengkol a Kuta Lombok 20000 rp

Scooter a Kute Lombok 50000 rp al giorno

Ojek da Kuta Lombok a Lembar 100000 rp 1 h 15'

Ferry da Lembar a Padangbai 44000 rp 3h 45'

Ojek da Padangbai a Candidasa 50000 rp

Scooter a Candidasa: 45000 rp al giorno

Taxi da Candidasa a Sanur 200000 rp

Taxi da Sanur all'aeroporto di Kuta-Bali 150000 rp.

Volo da Denpasar a Jakarta 927000 rp

Bus (Damri) dall'aeroporto Jakarta a Gambir 40000 rp

Bus (Damri) da Bekasi all'aeroporto 45000 rp (1h 30')

 

Per i pernottamenti:

Non ho riservato mai in anticipo nessun hotel, homestay guesthouse o bungalow. Ho sempre trovato sul posto guardandomi in giro o grazie alla guida Lp.

Jakarta: hotel Borneo 150000 rp

Borobudur: hotel Lotus I 125000 rp

Yogyakarta: losmen Tiffa 125000 rp

Surabaya: 100000 rp

Cenoro Lawang: losmen Santoso 200000 rp

Ubud: Hotel warung Bu Rus 300000 rp (150 x 2 notti)

Sembalung (1 notte) 30000 rp

Parco nazionale Gunung Rinjjani (2 notti)

Mataram 2 notti a casa di una delle giovani guide

Gili Trawangan: hotel Secret Garden 300000 rp

Kuta Lombok: Bungalows Royal 150000 rp (4 notti)

Kuta Lombok: room (vicino a Warung Bule) 100000 rp (2 notti)

Candidasa: Bali Santi Bungalows 400000 rp (3 notti)

Ubud: Sukarna guesthouse 200000 rp

Sanur: Yulia II guesthouse 170000 rp

Jakarta: hostel 35 150000 rp

 

 

Spese generali 1700 euro:

(Ho sempre cambiato euro ai "money changers")

Volo aereo (Turkish Airlines): 750 €

Soldi cambiati 950 euro

50 € Jakarta

200 € Borobodur

300 € Ubud

200 € Mataram (chakra)

100 € Kuta Lombok

50 € Candidasa

50 € Sanur

 

MINIvocabolario italiano Bahasa indonesiano

 

Grazie terima kasih (macasih)
Grazie mille terima kasih banyak
Grazie (a Bali) matur suksëma
Prego (a Bali) möhalii
Prego sama sama
Per favore tolong
Scusi silakan
Come stai? Apa kabar?
Bene baik
Magnifico, bello bagus
Fantastico luar biasá
Buono enak
Buongiorno selamat paghi
Buon pomeriggio Selamat siang
Buonasera Selamat sore
Buona notte selamat malam
Buona giornata Harii gian indahh
Arrivederci selamat jalan
Buon viaggio Selamat jalan
Si ya
No tidak
Cosa apa
C'è ada
Mi piace suka
Giusto betul
Persona orang
Paese kampung o desa
Attenzione awas
Caldo panas
Freddo dingnin
Forse muungkín
Giorni hari
Grande besar,
Piccolo kecil
Poco sedikit
Molto banyak, sangat
Enough chukup
Juga troppo
Tutto semuá
Entrata masuk
Mio aku
Dov'è di mana
Casa rumah
Ancora tambahh
Solo chuma
Minuti menít
Ore jam
Adesso sekaráng
Dopo setelah
Con dengán
Senza tanpa
Mangiare makán
Sempre selalu
Amico teman, bro
Giallo kuning
Rosso mera
Bianco putih
Quanto berapa
Quando kapan
Oggi hari ini
Domani besok
Ieri kemarin
A di
Mettere tarúh
Comprare beli
Vicino dekat
Lontano jauh
Nuovo baru
Vecchio tua
Promontorio, capo Tanjung
Solo senderi
Sabbia pasir
Passeggiare jalan jalan
Bella ragazza gaddis cantik
1 satu
2 dua
3 tiga
4 enpat
5 lima
6 enam
7 tujjuh
8 delapan
9 sembilas
10 sepuluh
11 seblas
12 duablas
20 dua puluh
21 dua puluh satu
100 seratus
200 duaratus
1000 seribu
2000 duaribu

Cucina
Riso nasi
Riso puro (bianco) putih
Riso crudo beras
Noodles mie
Pollo ayam
Pesce ikan
Misto cambur
Acqua air
Te teh
Caffè kopi
Nero itham
Dolce manis,
Zucchero gula
Latte susu
Fritto goreng
Grigliato bakar
Patata kentang
Zuppa soto
Spiedini carne sate
Salsa arachidi pecel
Salsa di durian e verdure gudeng
Zuppa di carne di manzo rawong
Nasi udek riso cotto nel latte di cocco con carne gula
Uovo telur
Gule curry
Urap curry cocco
Pomodori tomat
Tofu tahu
Tempeh
Ketoprak
Bakso brodo con polpette di carne
Rendang
Kare, curry
Buah, frutta

 

Diario di viaggio dal 4 al 31 agosto


4 agosto

Volo Milano - Istanbul con attesa di sei ore prima dell'imbarco per il volo successivo, destinazione Jakarta la capitale dell'Indonesia.


5 agosto

Arrivo a Jakarta alle 18.

Formalità doganali e ritiro dei bagagli poi seguo le indicazioni per i trasporti pubblici per il centro.

Uscendo e tutto a sinistra si arriva alla biglietteria della Damri. Acquisto il biglietto del bus per Gambir, una delle stazioni più grandi di Jakarta. Lì vicino troverò una sistemazione economica nella zona Jalan Jaksa dove arrivo in moto taxi in pochi minuti di strada (30000 rp).

Tutte indicazioni ricavate dalla guida della lonely planet.


6 agosto

Viaggio in treno per Yogyakarta (stazione di Lempuyangan).

Parto alle 6.45 dalla stazione di Senen con un treno ekonomi ( 220000 rp).

Con un ojek ( moto taxi) arrivo a Senen dal mio hotel in Jalan Jaksa ( 20000 rp).

Per acquistare il biglietto si deve consegnare un modulo che va compilato.

Il paesaggio da Cirebon in poi è molto bello per il verde  continuo delle vaste risaie che tante volte sono dispiegate a terrazze regolari e molto scenografiche.

Alle 15 scendo alla stazione Tugu di Yogyakarta.

Con un ojek (25000) mi faccio portare al terminal dei bus di Jombor da dove partono i bus per Borobudur (25000 rp).

Ci si impiega una buona ora lungo una strada trafficata.


7 agosto

Borobudur 250000 rp

Borobudur Java (7).jpg (3088710 byte)    Borobudur (12).jpg (796142 byte)    Borobudur (13).jpg (761002 byte)

Pranbanam 225000 rp


8 agosto

Riparto per Surabaya.

Lascio stare l'intenzione di andare sull'isola di Karimunjawa perché probabilmente avrei dovuto attendere fino a lunedì per il primo traghetto.


9 agosto

Surabaya-Probollingo in bus 20 rp

Probollingo-Cenoro Lawang 35 rp

Cenoro Lawang è un paesino molto piccolo di montagna.con diverse homestay (losmen) e piccoli alimentari.

Siamo a più di 2000 metri e l'aria è frizzantina. La gente del paese è abituata ai turisti che vengono fin qui per ammirare il complesso vulcanico del parco nazionale del Bromo Tengger Semeru.

Tipica è ila visita per assistere all'alba questo parco.

Ci sono jeep ovunque ma anche motorini con i quali poter fare dei giri fin giù nella piana desertica fatta di sabbia nera.


10 agosto

Giro al Bromo e view point sul  parco naturale del Bromo- Tengger- Semeru 125 rp in moto.

Spettacolare!!!

Peccato ci sia tutto il mondo qui per assistere e ammirare l'alba su questo paesaggio lunare, vulcanico, unico al mondo.

Ma ne vale veramente la pena.

Ripartenza per Probollngo verso le nove con il solito bemo che attendono sulla strada principale.

Da Probolinggo verso Banyuwangi in bus, con trasbordo due volte 80000 rp ma immagino sia un prezzo gonfiato...

Arrivo tardi assieme a due ragazzi con cui sono d'accordo di seguirli, fortunatamente, per l'escursione a Ijen, il cratere fumante con la cava di zolfo ai bordi del lago verde.

Mi aggrego perciò a casa di un amico di Aidin il ragazzo indonesiano che sta viaggiando con Josh americano insegnante di inglese a Java.


11 agosto

Partenza alle 1.30 del mattino per il punto di partenza per il trekking fino al cratere, Kawah, di Ijen. L'accordo per il trasporto costa 150000 rp mentre l'entrata al parco costa 100000 rupie.

La camminata dura circa un'ora e mezza in salita ma piuttosto facile, tenete conto però del buio munitevi perciò di una lampada o pila. Buone scarpe da ginnastica ok, un po' di indumenti pesanti visto che a quest'ora le temperature si abbassano notevolmente.

Io ero in pantaloncini corti, tre t-shirt, un lile e una giacchetta leggera antivento.

La discesa al cratere al buio è piuttosto problematica, molta gente e terreno sconnesso con tanta cenere. Una fiamma azzurra attrae i numerosi scarpinatori che circondano il geyser continup.

Ma l'alba sul bordo del cratere regala una fantastica, strepitosa vista sul paesaggio incredibile fatto di vulcani e montagne, pareti spaccate e un deserto di nuvole che sembra di stare in cielo.

Vi lascio con le foto...ogni commento è superfluo.

Dal porto di Ketapang prendiamo il ferry per Bali. Finalmente Bali. L'isola indonesiana così famosa.


12 agosto

Bici (30000 rp) in Suweta

Visita del villaggi a nord di Ubud, Tegallalang e bellissime risaie a terrazza.

Museum Puri Lukisan 85000 rp

Kecak fire and trance dance 75000 rp


13 agosto

Lascio Ubud per dirigermi a Lombok.

A Lembar ritrovo Aidil e Josh e già alcuni ragazzi del gruppo che si formerà per intraprendere lescu


14 agosto

Da Senalung partiamo presto la mattina entrando nel Parco Nazionale del Gunung Rinjjani


15 agosto

Alle due siamo pronti per iniziare la salita alla vetta del Gunung Rinjjani.

Poi trasferimento al lago.


16 agosto

Lasciamo il campo base sul lago per scendere ritornando da Senaru.

È una giornata fantastica, con viste sul lago magnifiche. La salita è difficile, si deve fare attenzione e molta perché il rischio di scivolare è sempre piuttosto alto.


17 agosto

In gruppo e in motorino lungo un sentiero nella jungla arriviamo a una magnifica cascata Air tenempong...

Poi a Sengiggi per un bagno al momento del tramonto.


18 agosto

A Mataram lungo la strada principale salgo su un bus collettivo per Pemenang (30000 rp). Ci si impiega più di un'ora lungo una strada interna.

A Pemenang con un "horse car" arrivo a Bangsal dove partono le imbarcazioni per le isole Gili.

Indonesia 2015 (637).jpg (2652915 byte)

Gili Trawangan

 


19 agosto

Da Gili Trawangan a Kuta Lombok passando da Mataram, Praya e Sengkol.

Mi fermo al bungalow Royal in fondo alla strada verso est.


20 agosto

Prendo lo scooter per tutto il giorno, 50000, senza assicurazione né casco.

Vado a Tanjun Aan, spiaggia fantastica bianchissima e un mare...

Proseguo poi per Gerupak paesino di pescatori di aragoste da dove si può prendere un'imbarcazione per le onde e fare surf.

Torno indietro lungo strade e palme, campi di banani e tabacco fino a ovest di Kuta, la bellissima spiaggia di Mawun dove la sabbia è d'oro.

Oltre Mawun Selong Blanak un viaggio di pescatori sulla baia infinita...


21 agosto

Ancora scooter per le strade di Lombok. Cerco di andare oltre Selong Blanak ma per Sepi non trovo accessi a spiagge.

Tornando indietro mi fermo a Mawi famosa per i surfisti. Dopo il bivio, si entra pagando 10000 rp e una stradina accidentata fino in basso alla spiaggia veramente carina. I surfisti al largo in uno scenario fantastico. Un warung e tettoie per l'ombra.


22 agosto

Oggi niente scooter, a piedi e un'oretta di cammino arrivo a Tanjun Aan che scelgo come ultima tappa prima di lasciare Lombok domattina.

Il sole picchia fortissimo ma il caldo è ben mitigato dalla brezza continua. Sabbia dappertutto...


23 agosto

Pink pantai

Tanjun Aan


24 agosto

Sapé

Selong Belanak

Mawun


25 agosto

Alle 7 sono in piedi d'accordo per un ojek per andare a Lembar.

Mi spiace lasciare Kuta, mi spiace lasciare Lombok.

Il viaggio in moto fino a Lembar è lunghetto, un'ora abbondante.

Salgo su un ferry "accompagnato" da un venditore di biglietti. 44000 rp e quattro ore di viaggio per Bali.

C'è una bella atmosfera, quando riprendo a viaggiare è impagabile quel senso di precarietà, di avventura che alcune giornate riescono a offrirti.


26 agosto

Manggis, Duda, Selat, Muncan, Sideman, Kungklung, Rendang, Pura Besakih.

Un bellissimo giro tra villaggi in collina tra la campagna verdissima di Bali. Terrazzamenti di risaie ai piedi del Gunung Agung, il vulcano più alto di Bali.


27 agosto

Sempre in scooter per le strade di Bali orientale.

Dopo aver lasciato Candidasa verso nord seguo Amlapura il capoluogo della provincia di Karangasem. Seguo per Singaraya e infine  arrivo a Tirta Gangga dove si trova il Taman Tirta Gangga un palazzo del 1948 con due piscine e un meraviglioso giardino alle pendici del Gunung Agung. L'entrata costa 20000 rp.

Proseguo verso nord. Subito la strada sale ed il paesaggio sulle risaie sottostanti è di una bellezza mozzafiato. Il verde brillante non è verde ma è un amore di verde !!

Ci sono diversi resorts, bungalows, guesthouse lungo tutto il tratto fino all'estremità est ad Aas.

Molte strutture hanno l'equipaggiamento per le immersioni e lo snorkeling.

La strada è lunga e caratteristica con scorci  fantastici. Ad Amed si staglia libero dalle nuvole il vulcano Agung.

A Perasi prendo la strada a sinistra per Pasir Putih (sabbia bianca), una spiaggia bella e sabbia bianco-nera con diversi warung. Ci sono lettini sdraio.

L'entrata lungo la strada costa 3000 rupie e il parcheggio altre 3000 rp.

Anche stasera ceno al warung Puspa.


28 agosto

Anche oggi in scooter subito dopo colazione.

Lascio il Bali Santi dopo 3 notti e con il necessario per una notte nello zainetto deposito lo zaino grande nel negozio che mi ha noleggiato lo scooter.

Vorrei andare a Tampaksiring passando dall'interno su verso Selat e Sidemen e poi Bangli. Tutte stradine che mi spalancano affascinanti panorami su risaie e piantagioni di peperoncino, palmeti, foreste e fiumi, foreste e fiori tropicali, orchidee, frangipani...

Uno spettacolo.

Arrivo al Tirta Empul, la sorgente sacra dove ci si immerge facendo le offerte hindu.

Tutto molto suggestivo, magico e mistico...

Appena a poca distanza il Pura Gunung Kawi. Ci sono 10 candi scavati nella roccia giganteschi. Magnifici!!

Il sito è naturalmente immerso circondato da una foresta, con il fiume appena sotto e le risaie attorno. Nel tempio stanno preparando le offerte e il cibo per il pellegrini...

Scelgo Ubud che conosco già per passare la serata.

Ottima cena al warung makan Bu Rus dove avevo soggiornato prima di andare a Lombok.


29 agosto

Lascio Ubud dopo colazione al Sunarta guesthouse (nulla di eccezionale...) e torno a Candidasa seguendo la strada più diretta passando da Gianyar, Klungkung, Padangbai, Manggis.

Spesso mi fermo perché piove.

Riconsegno lo scooter e riprendo lo zaino.

Attendo sulla strada un bemo che mi porti a Denpasar o Sanur dove passerò l'ultima notte qui a Bali. Domattina alle 8 ho il volo interno per Jakarta.

Si ferma un taxi, l'autista per 200000 rp mi porta a Sanur. Accetto.

Un'ora e mezza e sono a Sanur.

Prendo una camera economica al Yulia II homestay (170000 rp con colazione).

Sanur ha una passeggiata asfaltata che delimita tutta la lunga spiaggia. Ci sono grandi resorts tutto incluso e ville, grandi hotel e villaggi. Il turismo è una fonte importante, qui tutti parlano e bene l'inglese. Quasi non mi capiscono quando mi esprimo in Bahasa...


30 agosto

Sveglia alle 5.30. In taxi, concordato la sera prima, per l'aeroporto di Bali. Il volo della Lion Air parte alle 8. Mezzoretta e sono già in coda per il check in.

Da Bali a Jakarta passando lungo l'intera estensione di Jawa. Vedo il Gunung Agung che buca le nuvole... Altri vulcani a est di Jawa, il Semeru...

Dall'aeroporto appena esco è facile trovare dove partono i bus per il centro di Jakarta. Compro il biglietto per Gambir ma ci sono bus anche per Rambutan terminal oppure Bogor e altre ancora destinazioni.

Come all'andata scelgo Jalan Jaksa dove dirigermi per un hotel, l'ultima notte in Indonesia.

Entro all'Hostel 35 in Jalan Kebon Sirih Barat I. Camera 22 con ventilatore e bagno. Pulita, il mandi con doccetta. La reception è accogliente e mi trovo subito a mio agio.

Poso lo zaino e sono già pronto d'accordo con due amici del Gruppo Rinjani per fare un giro.

Con Tri e Rini andiamo in bus a Kota e poi Sunda Kelapa la parte vecchia di Batavia il vecchio nome dato dagli olandesi alla capitale dell'Indonesia.

Oggi è domenica, molta gente affolla le strade di questa zona. Bancarelle e kaki lima dappertutto, l'occasione per stare insieme agli amci, un po' di svago, passeggiare, mangiare per strada...

Visitiamo il museo Bahari con stampe e foto del primo insediamento olandese di Jakarta, alcuni modellini di navi tipiche sundanesi e buginesi (sud di Sulawesi)...

Ceniamo in un Makasan Padang molto buono.

 

Jakarta (5).jpg (2594474 byte)


31 agosto

Con Nanda un altro amico del Gruppo Rinjani vado dove vive e lavora nella zona est di Jakarta a Bekasi.

Spendo le ultime ore di questo viaggio vedendo un quartiere molto trafficato di questa metropoli che conta dodici milioni di abitanti.

Pranziamo in un Masakan Padang con piatti incredibili dai sapori indimenticabili.

Infine salgo sul bus della compagnia Damri diretto all'aeroporto terminal 2 dei voli internazionali di Jakarta. Contando che è lunedì e spesso le strade sono congestionate preferisco partire in anticipo.

Il volo per Istanbul è alle 20.35.

Saluto calorosamente Nanda, spero possa viaggiare in Italia.

 

Ora è il momento di restare in silenzio e osservare ogni istante di questo meraviglioso pezzettino di vita...

 

IMG_20150830_084754.jpg (1361905 byte)

 

A ogni incrocio trovi la vita

Sporchi, lontani, sudati

Sulle strade polverose dove c'è gente che corre, nel deserto, in cima alle montagne

Trovi la vita negli alberi e con le nuvole, intanto il vento non smette di abbracciarti

Ogni granello di sabbia è il nostro arrivo, bagnati dalle infinite goccioline del gigante turchese...

Dove i fiori sono grandi, i campi verde profondo

e non finisci mai come le infinite vite delle cascate, come ogni alba, come le scintille di un lago...


 


Frangipane 1.jpg (743364 byte)

 

Dedicato a chi è innamorato del cielo e delle nuvole...



Michele sul cratere.jpg (3517784 byte)

Michele

michele@viaggiareliberi 




 

 

 

scrivimi - write me - escríbeme

 

www.viaggiareliberi.it

Home ] AFRICA ] AMERICA ] ASIA ] EUROPA ] OCEANIA ]