Mauritius

Una perla nell’oceano indiano

Diario di viaggio 11 – 25 novembre 2014

di Giancarla Nativo

 

 

 

 

Ed eccoci finalmente alla partenza…..il nostro viaggio alle Mauritius comincia qui.

Siamo in cinque :io, Vittoria, Nadia, Patrizia e Andrea.

 

Volo Emirates da Venezia h.15.25 arrivo  a Dubai h.00.10 e boeing per Mauritius h.03.10

arrivo a Mauritius h.9.40….volo perfetto e in super orario.

 

Abbiamo prenotato tramite il nostro amico Gianni (mauriziano e ora monfalconese doc) la casa-vacanze che lui ha a La Preneuse (zona ovest di Mauritius)

 

Arriviamo a Mauritius e troviamo ad aspettarci il fratello di Gianni. Prima di andare a casa ci fermiano al cambio e al supermercato . Dall’aeroporto a La Preneuse , circa un ora di viaggio,  e arriviamo, la villetta è bellissima, con piscina e stanze ampie, un bel soggiorno e cucina.

 

Siamo molto stanchi quindi decidiamo di riposarci un po’ magari a bordo piscina. La sera andiamo a cena in un ristorante di fronte casa  “Le Balicopy” e pensiamo al da farsi.

Bene andiamo a dormire che domani comincia l’avventura mauriziana.

 

 

 

13/11/2014 –Sveglia e colazione a casa e poi prendiamo l’autobus per andare a Flic & Flac, una delle spiagge più famose dell’isola. Il tragitto in autobus è divertente,, assieme ai locali si assapora di più il clima dell’isola.

Ariviamo nella spiaggia, il tempo non è meraviglioso ma il mare con i suoi i colori dalle mille sfumature ci lasciano senza fiato….prima cosa da fare un tuffo nel blu di questo mare!!!! Facciamo il nostro primo pranzo mauriziano con riso alla creola e birra locale Phoenix

La spiaggia di Flic & Flac orlata di alberi si cusuarina è molto lunga ed essendo un giorno della settimana non c’è molta gente.

Riprendiamo il bus per il ritorno e decidiamo che domani prenderemo la macchina per poter girare più liberamente, così telefoniamo a San e ci accordiamo per il giorno dopo.

 

 

 

 

 

 

 

14/11/2014 – Colazione , autobus per La Golette , a casa di San a prendere la macchina, conosciamo il papà  e suo figlio. Ed ora bisogna cimentarsi con la guida inglese…..oh oh

Andrea farà da autista per tutto il viaggio e Patrizia da co-driver….complimenti ragazzi!

Al’inizio qualche difficoltà ma poi ci si abitua ;-)

Oggi la nostra meta è la penisola di Le Morne che con il suo monte Brabant è fotografata in tutte le pubblicità dell’isola.

Le Morne ha la sua leggenda che racconta che nel secolo XIX alcuni schiavi si rifugiarono nella penisola e salirono in cima al monte  per non essere catturati, un giorno videro dei soldati salire sulle pendici del monte ed ignari dell’abolizione della schiavitù si gettarono ne vuoto pur di non essere catturati….da qui il nome le  Morne –colui che è in lutto-

La spiaggia di le Morne è stupenda a dir poco, le sue acque cristalline orlate da alberi di casuarina e palme dove si affacciamo gli hotel di lusso danno un colpo d’occhio unico.

Giornata passata tra mare sole ….anche ombra (qui picchia forte), uno spuntino da Emba Filao ovviamente con specialità locali e la giornata scorre in tranquillità.

 

 

 

    

 

 

 

 

 

15/11/2014 -  Oggi decidiamo di visitare la capitale Port Louis. Città molto caotica e dove troviamo una miscellanea di razze e culture, indiana, cinese, araba, africana. La cosa da visitare è senza dubbio il mercato della centrale ricco di colori e frutta e verdura disposte a piramide che offrono un effetto cromatico bellissimo, al piano superiore abbiamo la zona souvenir dove veniamo assaliti dai commercianti e ovviamente qualcosa di compera…..parei, arazzi, tovaglie  di tutti i tipi e colori , poi spezie , cannella, vaniglia, tè, rum….dopo un po’ però bisogna uscire il caos è incredibile. Camminiamo fino a raggiungere la Place d’Armes ossia il viale più imponente della città orlato di palme reali. Ci rinfreschiamo con un succo di frutta e poi lasciamo la capitale e questo caos incredibile per dirigerci verso Palplemousseses e il Sir Seewoosagur Ramgolaolam Botanical Garden. Pamplemousses deve il nome alle piante di agrumi simili a pompelmi che gli olandesi introdussero all’epoca coloniale.

Il parco vanta una miriade di tipi di piante endemiche, l’etichettature delle piante è tutt’ora in corso e all’ingresso non vi sono piantine ma volendo si possono ingaggiare le guide che sono all’entrata del parco.

Facciamo anche il nostro primo incontro con le tartarughe giganti.

Il caldo è veramente tanto così decidiamo di andare a tuffarci nelle acque cristalline di Grand Baie, siamo sulla costa nord e ci dirigiamo verso la spiaggia di La Cuvette , piccola baia dall’acqua cristallina e sabbia che sembra farina….spettacolo!!!

 

 

 

     

 

 

  

 

 

 

 

 

 

16/11/2014 – Oggi andiamo a vedere le Terre dei Sette Colori.

Tra l’ingresso e le Terre troviamo la cascata di Chamarel che precipita in un unico salto e ci soffermiamo per qualche foto, riprendiamo la macchina e arriviamo alle Terre chiamate dei sette colori  per appunto i colori della sabbia dovuti al processo di raffredamento incostante delle rocce laviche. Il posto è molto curato ed il clima è piacevole, ci fermiamo per un rinfrescante succo di frutta e visto che ci era piaciuta molto torniamo a Le Morne.

Questa sera decidiamo di cenare fuori….ma molti locali sono chiusi quindi ci dirigiamo verso i centri commerciali nella speranza di trovare qualcosa di aperto e ceniamo da Caffè Massimo (senza lode senza infamia)

 

 

 

 

 

 

 

 

17/11/2014 – Oggi giornata dedicata al mare, puntiamo verso l’est a Blue Bay. Lungo la strada incontriamo un tempio e soffermiamo per qualche foto.

In uno dei vari banchetti prendiamo un imbarcazione che ci porta all’ Ile des deux cocos. Minuscolo fazzoletto di terra che un tempo era zona di svaghi del governatore inglese, oggi si può visitare questa minuscola isola e fermarsi per un bagno nelle sue acque cristalline e fare snorkeling ,perfezionare la tintarella, e pranzare sotto le palme, la sabbia è  finissima e soffice….un piccolo paradiso. C’è un'unica villa in stile arabo fatta costruire dal governatore che si può affittare  per la “modica cifra” di 1500 euro al giorno

Questa piccola isola è veramente un paradiso

 

 

 

 

18/11/2014 – Continuiamo la nostra vacanza di mare ed escursioni. Oggi andiamo al Black River George National Park, molto vasto e ultima parte di foresta endemica. Prima era riserva di caccia poi su trasformato in riserva protetta in quanto gli scienziati vi identificarono oltre 300 specie di fiori, 9 di piante e oltre 4000 esemplari di volpi volanti. Ci sono vari percorsi ma il caldo è veramente troppo e molto umido e non abbiamo le scarpe adatte per avventurarci in un trekking quindi desistiamo. Ci dirigiamo verso Flic & Flac e visto che siamo di strada passiamo da Domaine Anna un fantastico locale ristorante con un giardino e un parco meravigliosi e prenotiamo per la cena. Dopo i nostri soliti bagni ristoratori questa sera ci aspetta una super cena nel più bel locale di Mauritius Domaine Anna.

 

 

 

 

 

  

 

 

19/11/2014 – Oggi si va verso il nord, a visitare la casa coloniale Eureka nella regione Moka. Dimora creola conservata perfettamente. Il curioso nome pare derivi dall’esclamazione effettuata al momento dell’aggiudicazione all’asta. I mobili in perfetto stato importati all’epoca dalla compagnia francese delle indie orientali. Attorniata da aiuole e giardini curatissimi e percorrendo un sentiero si arriva alle belle cascate  Ravin.

Dopo la visita alla casa andiamo verso la costa ovest e ci fermiamo a Troux aux Biches (tana delle cerve). Spiaggia orlata da alberi di casuarina con alcuni resort alle spalle, come al solito acqua cristallina e sabbia finissima

Sulla strada del ritorno di fermiamo a visitare, appena in tempo prima della chiusura , il tempio indù di Triolet costruito in onore di Shiva, Krisna, Visnu, Muruga, Brahma e Ganesh.

 

 

 

 

 

20/11/2014 – Oggi la nostra meta è L’Isola dei Cervi. Ci imbarchiamo a Trou d’eau douce e raggiungiamo quest’isola molto reclamizzata ma ora anche molto chiassosa, cmq basta camminare un po’ per trovare un angolo tranquillo dove fare un bel tuffo….attenzione ai ricci!!! La giornata trascorre in tranquillità e la sera decidiamo di cenare in un locale vicino casa La Bonne Chute ….devo dire molto carino e mangiato veramente bene!!

 

 

 

 

21/11/14 – e oggi a nuotar con i delfini!!!! Abbiamo prenotato tramite J.P.H Chater (compagnia molto professionale) motoscafo solo per noi. Partenza alle ore 7 per arrivare oltre la barriera corallina al largo di Tamarin dove branchi di delfini nuotano felici….esperienza bellissima…i branchi sono veramente tanti e vederli così liberi non in un delfinario e sicuramente molto meglio!

L’escursione dura circa un ora, ritorniamo e facciamo colazione e che si fa?....ritorniamo a le Morne…oggi c’è un mare di un colore strabiliante…..super!!!!!

 

 

 

 

22/11/2014 – Che veloci che passano le giornate in vacanza….la nostra giornata oggi prevede il sud dell’isola….i paesaggi sono molto belli e sugestivi, sicuramente zona meno turistica. La zona Savanne non ha centri degni di nota, la natura qui è stupenda, ci sono dei panorami veramente unici con le scogliere di basalto, i campi di canna da zucchero e  fitte foreste. Riusciamo a vedere “Le Souffler” questa anomalia geologica è una specie di grotta dove quando si infrangono le onde ne esce un getto simile ad una fontana e poi vediamo anche la roccia chiamata “ La Roche qui plaure” in quanto somigliante ad un uomo che piange. Il panorama che si ha qui è un po’ simile alle coste scozzesi poi questa mattina il tempo non è dei migliori quindi sembra proprio di essere in nord europa. Ci dirigiamo verso il parco La Vanille dove si possono ammirare coccodrilli, giganti tartarughe che ti chiedono da mangiare, volpi volanti, simpatiche scimmiette, foresta tropicale, poi c’è la zona dedicata agli insetti (io sinceramente ne ho fatto a meno)…..Per me vale la pena visitarlo.

Pomeriggio ritorniamo alla nostra amata Le Morne.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

23/11/2014 – La mattinata di oggi la dedichiamo allo shopping in un centro commerciale vicino a Flic & Flac

Pomeriggio andiamo in spiaggia a Flic & Flac dove siamo “rapiti” da una famiglia di mauriziani che ci offrono da mangiare e bere e  balliamo con loro….il tutto molto molto simpatico.

Li lasciamo e dopo aver riposato un po’ facciamo il nostro bagno ristoratore e altro “rapimento” da parte di un'altra famiglia e giochiamo con loro a palla in acqua.

La popolazione locale è sempre molto disponibile e cordiale, sempre con il sorriso, è loro abitudine la domenica riuniursi e venire in spiaggia a fare picnic

Stasera ci godiamo anche un bellissimo tramonto

 

 

 

 

 

 

 

24/11/2014 . Oggi decidiamo di ritornare a l’Ile des Deux Cocos…..la nostra preferita con la sua sabbia soffice e le sue acque di una limpidezza unica. Giornata di puro relax

 

 

Stasera per cena andiamo a Le Bonne Chute e come l’altra volta ci troviamo veramente bene

 

25/11/2014 – Ultimo giorno purtroppo la vacanze volge al termine….Oggi ci godiamo tutto il sole a Le Morne.

Alle 20.00 si parte, un ora di tragitto fino all’aeroporto, il volo h.23.00 -5.40 Mauritius - Dubai  e poi h.9.40 -13.15 Dubai - Venezia

 

Vacanza veramente bella, è andato tutto bene:la casa., la guida a sinistra, la compagnia, e poi ovviamente i posti la gente tutto l’insieme. Vacanza che consiglio vivamente ma se potete evitate i resort e vivete Mauritius assieme alla gente del posto,  fate mare ma anche visitate le sue bellezze

 

Au Revoir Mauritius

 

 

 

 

Consigli pratici:

se potete mangiate nei chioschi lungo le strade si mangia bene e si spende dai 4 ai 6 euro

cambio Euro /Rupie 1 euro=38.25 rupie

crema solare alta protezione siamo ai tropici!

Noleggiate una macchina sarete più autonomi

Fate qualche tragitto anche con i bus del posto

Attenzione ai limiti di velocità (tolleranza zero)

 

Posti da non perdere

Una cena da Domaine Anna

L’Ile Des Deux Cocos (fazzoletto di paradiso) 250 rupie a testa il tragitto con mezz’ora di snorkeling

Nuotare con i delfini (JPH Charter – WWW.JPH.MU  )

Visitate il Sud

 

 

 

 

 

 

 

Giancarla

g.nativo@alice.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Home ] AFRICA ] AMERICA ] ASIA ] EUROPA ] OCEANIA ]