Sevilla 

“LA VIDA COMO VIAJE  Y EL VIAJE  COMO ESTILO DE VIDA”  SEVILLA … DESCUBRÈLA

España

Diario di viaggio

di Saby & Ivo

 

 

L’Andalucia è superba e Motivi per scoprirLa  ce ne sono moltissimi.

Noi siamo partiti con volo da Bergamo su Sevilla poi abbiamo viaggiato autonomamente verso Carmona, Cordoba, Granada, le grotte di Nerja, Torremolinos e rientrati da Malaga.

Per noi è stato un bel  viaggio..    Ivo & Saby   

                                  

F:\1 SABY 2014\foto andalucia picasa\1 SEV CON TITOLI OK\20140410_222933.jpg         F:\1 SABY 2014\foto andalucia picasa\1 SEV CON TITOLI OK\20140412_101543.jpg  

 

SEVILLA : UN VERO GIOIELLO D’ARTE ROMANA.

Al nostro arrivo in città, la gincana di carrozze trainate da puledri ci scompiglia mentre con la macchina ricerchiamo un parcheggio (inesistente) tra le vie strettissime del borgo. 

Già da subito notiamo che l’ architettura è strepitosa,  ovunque giro lo sguardo ammiro piastrelle smaltate, mattonelle lucenti,  giardini curati , alte mura a protezione, riccioli di marmo sulle fiancate dei palazzi  che conquistano la vista.

 

C:\Users\sabivo\Desktop\SEVILLA ALCAZAR FOTO OK\IMG_0116.JPG

 

OGGI primo giorno c’è un inaspettato caldo torrido “29°” contro i freddini 14° di Milano city.

Il Primo Effetto sorpresa è LA MUSICA!

In Sevilla c’è un sottofondo sonoro piacevole e costante sempre !

Per le strade suonatori di fluati e armoniche si mischiano a musicanti vintage che strimpellano odi all’Amor y alla Revolucion, violinisti serissimi si confondono con i colorati punk a bestia e i loro cani vagabondi , gruppi di gitani con le scatarranti chitarre in legno chiedono monete e urlano al cielo, tenendo il tempo a suon di tacco e mani.           

Altro elemento forte  è il COLORE.

A ogni “Iglesia” puntuale c’è una fiesta : cordate umane con costumi rossi, blu, neri, bianchi,  sostano in attesa di ….toccare, pregare, adorare le centinaia di statue, croci,  intrecciati a rami d’ulivo e fiori.

Pare un carnevale.

Abbiamo scelto di venire a Sevilla proprio durante la Semana Santa perché c’è più fermento del solito, il senso del Sacro si mescola con l’umano profano, la contentezza della gente è contagiosa mentre si avvicina el “Domingo del ramo”  (domenica delle palme).

La prima visita è al Real Alcazar una delle fortezze più antiche del mondo.

 

C:\Users\sabivo\Desktop\SEVILLA ALCAZAR FOTO OK\IMG_0205.JPG 

L’Alcazar è un testimone fedele della storia, che ha portato IN DONO LA MAGICA INFLUENZA AFRICANA al regno cattolico d’ Espana. 

la parola ALCÁZAR deriva dall’arabo  AL-QASR, significa "PALAZZO".

 

C:\Users\sabivo\Desktop\SEVILLA ALCAZAR FOTO OK\IMG_0254.JPG

Lungo i sontuosi corridoi ammiriamo i mosaici di smalti,  i soffitti dorati a stella , giade, lapislazzuli,  marmo bianco e ci godiamo la quiete primaverile.

C:\Users\sabivo\Desktop\SEVILLA ALCAZAR FOTO OK\IMG_0175.JPG          C:\Users\sabivo\Desktop\SEVILLA ALCAZAR FOTO OK\IMG_0313.JPG

 

Sostiamo tra le fontane e i canali  fiancheggiati da piante stracolme di aranci (frutti amari ci dicono, buoni solo per le marmellate )

Tutto intorno tranquillità e pace , c’è chi legge, chi suona e chi dorme.

 

C:\Users\sabivo\Desktop\SEVILLA ALCAZAR FOTO OK\IMG_0062.JPG

 

E’ una vera fortuna trovare  aperti i  bagni di Dona Padilla, sotterranei costruiti in una serie di grotte rosa-giallo-oro dove regna un  silenzio insolito, lo zampillio delle acque sorgive ¡

 

C:\Users\sabivo\Desktop\x\IMG_0379.JPG

In uscita dal placido Alcazar,  ritroviamo nei colori del tramonto il mondo moderno e rumoroso.  Ci incamminiamo verso la TORRE DE ORO ,  lungo il Gualdaquivir il fiume dall’acqua sozza da dove partono le innumerevoli crociere coi battelli.

 

C:\Users\sabivo\Desktop\1\IMG_0072.JPG        C:\Users\sabivo\Desktop\2\20140410_223444.jpg

La chiassosa frenesia delle prime ore serali la ritroviamo alle tapas, piene di turisti e studentelli ubriachi oppure intorno ai tanti  spettacoli di flamenco.

Ovvio che dove c’è musica, c’è gioia, c’è gruppo e la gente si accalca a guardare  uomini mascherati avvinghiati a donne sexi , che roteano su tacchi vertiginosi e ballano sinuosamente on the road...

E’ ormai  tardi quando ci fermiamo per cena. E proprio mentre gustiamo un pentolone di  paella partono  tre processioni.

Vediamo per la prima volta i cortei in costume, “ los Nazarenos”  bianchi, viola e rossi che riempiono le strade , sfilano come giganteschi millepiedi per raggiungere la Cattedrale maestra.      

C:\Users\sabivo\Desktop\1\P4140193.JPG         C:\Users\sabivo\Desktop\2\P4110178.JPG

L’indomani sveglia di buon ora per ammirare Sevilla alle prime luci del mattino.

Usciamo dal  ns. albergo in  Calle De La Sierpes e ci mettiamo un niente a raggiungere a piedi il centro storico.

IL patrimonio culturale de Sevilla è imponente e ottimamente  conservato.

 

  C:\Users\sabivo\Desktop\SEVILLA ALCAZAR FOTO OK\IMG_0506.JPG      F:\1 SABY 2014\foto andalucia picasa\1 SEV CON TITOLI OK\20140410_114554.jpg

Vediamo  nell’ordine la Giralda, la Cattedrale, L’Archivo des Indias,  la Plaza De Espana, Barrio De Santa Cruz,  TUTTI PATRIMONI UNESCO.

 

F:\1 SABY 2014\ANDALUCIA def . 2014 19.9\aaa 19.9 SEVILLA FOTO OK\20140410_101951.jpg        F:\1 SABY 2014\ANDALUCIA def . 2014 19.9\aaa 19.9 SEVILLA FOTO OK\20140410_113556.jpg

La cattedrale è un enorme tempio gotico, nonché la terza cristiana più estesa al mondo dopo il Vaticano  e St. Paul a Londra!

  C:\Users\sabivo\Desktop\1\20140411_112708.jpg

Dopo una lunga attesa per l’acquisto dei tkt, visitiamo l’interno dove son conservate (alla faccia della povertà) e ostentate molte corone, anelli,  diamanti,  dipinti e arazzi , infine il tetro cupo,  quasi ignorato,  mausoleo di C. Colombo. 

la visita alla GIRALDA è accessibile con lo stesso biglietto della cattedrale.

 

  F:\1 SABY 2014\foto andalucia picasa\1 SEV CON TITOLI OK\IMG_0043.JPG

 

La Giralda è l’ emblema della città, un minareto costruito dai mori e riconquistato dai cristiani che aggiunsero il campanile e la torre con la famosa statua che rappresenta la FEDE .    

Si puó salire sulla cima per scorgere il panorama e la banderilla che gira su sé stessa , in base al vento.

C:\Users\sabivo\Desktop\SEVILLA ALCAZAR FOTO OK\IMG_0444.JPG       C:\Users\sabivo\Desktop\SEVILLA FOTO OK\IMG_0550.JPG

Dopo pranzo puntiamo all'Archivo  General de Indias ,  una vera miniera per gli appassionati di viaggi e spedizioni trans-oceaniche…. L’ingresso è gratuito, per noi è un luogo incantevole!

Ci muoviamo tra le teche, con luci soffuse e musiche liriche in sottofondo.  Qui sono custoditi  molti reperti, codici ,  mappe inviate dai navigatori ai Reys Catolicos, miniature di vascelli , recuperati dagli storici negli ultimi  secoli.

Una frase annotata su una pagina gialla attira in particolare la mia attenzione:

“LA VIDA COMO VIAJE  y el VIAJE COMO ESTILO DE VIDA”

Son conservati  i manoscritti di Magellano che attraversando il mondo raggiunse le Filippine, di Herman Cortés che scoprì el Mexico, i diari di bordo di Pizarro e di uno sconosciuto capitan Colombo. 

Uscendo soddisfatti oltrepassiamo il Barrio De Santa Cruz, il vecchio ghetto ebraico pieno di viuzze, superiamo di nuovo la cattedrale , la Giralda e ci ributtiamo per le vie del centro.

F:\1 SABY 2014\foto andalucia picasa\1 SEV CON TITOLI OK\20140410_103745.jpg           F:\1 SABY 2014\foto andalucia picasa\1 SEV CON TITOLI OK\20140409_173025.jpg

Qui ben appiccicati troviamo i negozi che espongono i prodotti  più tipici:  bottiglie di sangria, ceramiche , ventagli, pizzi, nacchere, abiti tradizionali e le imperdibili ballerine di Siviglia. 

Tanti piccoli capolavori d’artisaneria mescolate a centinaia di imitazioni - tarocchi cinesi.

C:\Users\sabivo\Desktop\SEVILLA FOTO OK\IMG_0604.JPG                  C:\Users\sabivo\Desktop\SEVILLA FOTO OK\IMG_0609.JPG

A piedi ci spostiamo verso l’università, lungo la strada intanto, molti volontari dispongono interminabili fila di sedie in legno, alte, incatenate, tutte già prenotate dai fedeli per assistere alle processioni notturne.

    C:\Users\sabivo\Desktop\x\IMG_0105.JPG

Sotto il sole raggiungiamo Plaza de Espana sorprendente nella sua architettura fatta di mattoni in ceramica lucente .  Questa piazza è stata costruita per l’Expo Siviglia 1929 e la sua particolarità è l’enorme canale navigabile che si dirama ai 4 ponti .

F:\SABY 2014 OK\Viaggi 2014\ANDALUCIA def. 2014 OK\foto andalucia picasa\1 SEV CON TITOLI OK\20140411_134959.jpg

Tutto intorno disposte in ordine alfabetico ci sono le famose panchine multicolor che  rappresentano le province spagnole e sembrano abbracciare  il Palacio Espanol al suo interno, imponente tra scaloni colonne e balconate .

Dopo le foto di rito ci spostiamo nel parco di Maria Luisa, alla ricerca del fresco ; nel  giardino è possibile noleggiare bici  e risciò.

C:\Users\sabivo\Desktop\Desktop\IMG_0776.JPG  

All’ora del tramonto puntiamo verso la Real Maestranza de Caballería ,  meglio conosciuta come la Plaza de toros, dove annualmente  si svolge la Feria de Abril. Anche qui molti bus e turisti in attesa di assistere al festival di corride ( evento  che noi ovviamente evitiamo).

C:\Users\sabivo\Desktop\1\IMG_0088.JPG          C:\Users\sabivo\Desktop\1\IMG_0082.JPG

Cena al Barrio Santa Cruz e vida notturna lungo Mateos Gago, dove gustiamo gazpacho, paella e l’immancabile sangria fria . Accanto alle botteghe e ai ristoranti tipici non mancano i “mercadillos” mercati popolari animati da allegri ambulanti che scambiano libri usati, antiquariato e vecchie cartoline.

Nell’ultima  sera a Sevilla  ci godiamo non solo le forme e le luci by night ma anche e soprattutto le musiche, i ritmi , le inflessioni del sinuoso flamenco, tra il  chiacchiericcio popolare. 

Intorno una processione di Nazarenos viola avanza. Ci avvolge come un lungo serpentone umano che si avvia ad intraprendere il suo Viaggio.

F:\1 SABY 2014\foto andalucia picasa\1 SEV CON TITOLI OK\20140411_225120.jpg        C:\Users\sabivo\Desktop\1\20140411_111133.jpg

 

La tv regionale riprende l’evento in diretta… ci sono dicono… 3.000 persone.

La gente festosa segue rispettosa il rituale secolare.

I carri avanzano, lenti, a ritmo di tamburi e gli sbandieratori folli agitano i gonfaloni. Giovani donne vestite di nero cantano mentre i bimbi saltellano con enormi ceri colorati in spalla.

C:\Users\sabivo\Desktop\a\IMG_2630.JPG

TUTTO E’ semplice, perfettamente sospeso tra Divino e Umano !

La Fede, il Cammino, i Viaggi, la Storia, tutto a indicarCi una Direzione ….

PER  CIÒ CHE OGNUNO SCEGLIE DI ESSERE O PER QUELLO CHE VORRÀ DIVENTARE.

E intanto ripenso a quella misteriosa frase letta in Archivio:

 “LA VIDA COMO VIAJE  Y EL VIAJE COMO ESTILO DE VIDA”

Chissà chi l’ha scritta  …..  e chissà che sognava ?

Besitos  Saby & Ivo

 

C:\Users\sabivo\Desktop\a\P4140129.JPG

 

 

 

 

 

Saby e Ivo

sabivo2002@libero.it

 

 

 

 

 

 

 

Home ] AFRICA ] AMERICA ] ASIA ] EUROPA ] OCEANIA ]