Agosto 2006 - Grecia & Turchia - il mar Egeo

di Pierpaolo Montagna

Itinerario              I campeggi               I siti archeologici

               I numeri              Le località

 

 

Itinerario:

Assago - Bari (tappa Lido Salpi)   -   km 945  

Bari - Igoumenitsa (Ferry) 

Igoumenitsa - Platamonas   -   km 326   

Platamonas - Fanari   -   km 379                         

Fanari - Troya   -   km 313    (Ferry Eceabat - Canakkale)                                  

Troya - Bergama  (x Ayvalik)   -   km 230                         

Bergama - Gumuldur   -   km 165                      

Gumuldur - Pamukkale   -   km 238              

Pamukkale - Bergama   -   km 345                    

Bergama - Nea Iraklitsa (Kavala)   -   km 622   (Ferry Canakkale - Eceabat)     

Nea Iraklitsa - Kalambaka   -   km 414         

Kalambaka - Preveza   -   km 205                  

Preveza - Riza   -   km 25                                    

Riza - Igoumenitsa   -   km 63                  

Igoumenitsa - Bari (Ferry)                    

Bari - Assago   -   km 903

 

 

 

 

I numeri:

Viaggio auto + caravan

Totale km 6500  (km 5200 con caravan)

Periodo 29 lug '06 - 29 ago '06

Totale spese € 3250,00

Gasolio € 570,00

Autostrade € 120,00

Ferry (Bari-Igoumenitsa a/r) € 679,00 (Blue Star Ferry)

Camping € 623,00  *(€ 42,00 Motel Altin Pamukkale)

Equipaggio:

 

Pierpaolo (capo macchina, almeno lui crede di esserlo....)

Sonia (navigatrice)   

Alessio (mozzo)

                                                                

      

 

 

 

I campeggi:

Camping Lido di Salpi (Manfredonia I): accogliente struttura, un po' "naif", rivolta principalmente al turismo stanziale, ma con una certa attenzione per il turista di passaggio; praticamente sulla spiaggia, €24 una notte 3 persone, auto e caravan con elettricità e docce calde. Accetta le Carte di Credito.
Camping Kalamaki (Platamonas GR): sulla costa del monte Olimpo, campeggio prettamente residenziale frequentato quasi esclusivamente da greci; le piazzole sono ampie e  completamente ombreggiate, i servizi sono abbastanza numerosi e ben tenuti, c'è un buon mini market;direttamente su una bella spiaggia con un "disco bar", che comunque non disturba; ombrelloni e lettini (e una curiosa "cabina per cambiarsi"). Costa € 24 al giorno, accetta le Carte di Credito.

Camping FANARI EOT (Fanari GR): come dice il nome ERA un campeggio dell'EOT (l'Ente nazionale per il Turismo); è stato dismesso, e purtroppo si vede! La posizione è splendida, ma le strutture sono totalmente degradate; il mini market è chiuso, come il bar ristorante con la bellissima terrazza sulla spiaggia; i servizi invece sono ancora discreti; il campeggio è "occupato" da turisti delle vicine Xanthi e Komotini che lo hanno praticamente privatizzato. Il sabato sera il campeggio si trasforma in una discoteca all'aperto con musica a tutto volume fino alle 2 e mezza. Invivibile! Costa circa €22-23 e non accetta carte di credito.
"Camping " Priamus (Troia - Truva TK): è uno spazio adibito a campeggio antistante tre bungalows costruiti di recente dal dinamico proprietario del ristorante Priamus; le piazzole sono dotate di allaccio elettrico e si usufruisce dei servizi interni dei bungalow (e se fossero occupati?...). Costo circa €13. 

Camping Caravan (Bergama TK): annesso all'omonimo ristorante - entrando in città è sulla sx - ottima struttura da ogni punto di vista; piazzole in ghiaia al limitare di un prato, servizi pulitissimi, lavatrice e piscina; accoglienza molto cordiale. Circa €13. Non accetta carte di credito. (Il ristorante - ottimo ed economico - invece le accetta!)
Camping Hipocamp (Gumuldur TK - www.hipocamp.com/campground.html): ottimo campeggio sulla costa a nord di Kusadasi; totalmente ombreggiato, discreti servizi, piscina dell'adiacente "Denizati Holiday Village" a disposizione, direttamente su una bella spiaggia attrezzata con lettini ed ombrelloni (un po' datati...) gratuiti. Accetta le carte di credito e costa circa €25.

Camping Altin (Pamukkale TK): fa parte del motel Altin; prato mediamente ombreggiato con servizi ed elettricità per circa 5-6 mezzi; la piscina dell'hotel è a disposizione dei campeggiatori. Costo circa €10. I proprietari, parlano inglese,  sono cordiali e più che disponibili per ogni evenienza; noi abbiamo usufruiti dell'albergo dove una camera tripla con aria condizionata e prima colazione compresa costa €21 a notte. Campeggio e albergo da consigliare vivamente!!!
Camping PARADISO (Nea Iraklitsa GR): brutto campeggio prettamente residenziale, con pessima organizzazione sia per ciò che concerne la reception, che per la vita del campeggio (rumore fino a notte fonda, parcheggio selvaggio anche di esterni...); è annesso all'ottima Taberna Paradiso. Costo €23, non accetta Carte di credito. Faceva anche mooolto caldo!

Camping PHILOXENIA (Kalambaka GR): ottimo campeggio per viaggiatori; media ombreggiatura, bella piscina con scivoli, mette a disposizione dei clienti anche una cucina attrezzata. E' sulla destra della strada Trikala - Kalambaka 1km prima della cittadina. Costo €20.
Camping MONOLITHI (Preveza GR): altro pessimo campeggio di tipo residenziale; si trova proprio lungo la strada litoranea per Igoumenitsa e ci siamo capitati per caso perchè il buon vecchio Camping Kalamitsi ha chiuso i battenti; il campeggio è nuovo e ha dei buoni servizi. Le note positive finiscono qui; la reception è aperta poche ore al giorno, il terreno è molto brutto e le piazzole sono quasi completamente occupate da strutture  stanziali che lo rendono simile ad una baraccopoli. Accetta Carte di Credito ed è il più caro (oltre che il più brutto - insieme al Paradiso) che abbiamo incontrato: € 32 !!!!!

Nessuna foto del Camping Monolithi! siamo scappati troppo in fretta....

Camping Korali (Riza Beach): buonissimo campeggio; prato all'inglese in un uliveto! Servizi nuovissimi tra cui cucina attrezzata con forno tradizionale e microonde, frigor e congelatore. Direttamente sul mare, buona ed economica la "taverna" Korali annessa al campeggio.  E' curioso, ma è il campeggio più economico, e forse il migliore che abbiamo visitato  in Grecia. Costa €20 e non accetta carte di Credito.

 

 

 

 

Le località:

Platamonas - Neo Poroi (GR): tranquille località situate lungo una bella spiaggia sulla costa del monte Olimpo, il mare è trasparente e caldo. I due paesi offrono negozi, piccoli supermarket, numerose "taverne" con prezzi bassi, la banca con ATM (a Platamonas).

Fanari (GR):  il paese di Fanari con le sue economiche "taverne" che garantiscono la vista del tramonto sul mare è piacevole, così come godibile è la lunga spiaggia a est dell'abitato, con il suo mare trasparente. Interessante la visita al monastero di Aghios Nikolaos su un isoletta al centro della laguna.
Nea Iraklitsa (GR): affollata località di mare vicino a Kavala; bel lungomare, bar, ristoranti, spiaggia attrezzata di fronte all'abitato che si continua in una bell'arenile dove si alternano bar con ombrelloni e lunghi tratti di spiaggia libera, in una cornice paesaggistica chiusa all'orizzonte dall'isola di Thassos; il mare è tiepido e trasparente.

Kalambaka (GR): località che si è molto sviluppata in questi ultimi anni; se, fino a poco tempo fa, rappresentava solo una tappa per visitare i Monasteri delle Meteore, oggi offre, oltre ad un numero imprecisato di "taverne", anche discoteche, bar e locali di ogni genere.
Preveza (GR): simpatica cittadina che ha sempre rappresentato una tappa per il viaggiatore che da Igoumenitsa va verso il sud della Grecia; ora con l'apertura del tunnel sottomarino che manda in pensione i vecchi ferry è destinata a cambiare fisionomia. Per ora le stradine del centro storico con le taverne che alla sera invadono di tavolini la carreggiata rappresentano un simpatico momento di sosta. La grande e bella spiaggia sul mar Ionio è ancora praticamente deserta.

 

Arta (GR): città di provincia senza attrattive turistiche, ma con almeno due poli di interesse: il centro storico pedonale per lo shopping, e il ponte a schiena d'asino recentemente ristrutturato. Terza attrazione, non si incontra nemmeno un turista! Trattorie economiche e rigorosamente "per greci". E' al termine di una comoda e piacevole strada che congiunge Ioannina a Preveza. Tutta in fondovalle con poco traffico si snoda lungo un fiume dove si trovano numerosi allevamenti di trote.
Riza Beach (GR): per ora non è una vera località, ma una serie di calette con spiaggie sopratutto di sassi, ma con un bel mare; due campeggi (tra cui l'ottimo Korali), qualche pensioncina, molte camere in affitto, alcune "taverne" decisamente economiche: ideale per una rilassante vacanza tutta mare.

Kucukkuiu (TK): vi si giunge al termine dell'unico tratto tortuoso e con discreta pendenza (con la caravan è un problema sorpassare i camion che salgono e scendono a passo d'uomo) della strada costiera che dalla frontiera greca va a Kusadasi. E' il paese più grande di una serie di località tutte simili lungo il mare; spiagge poco profonde, acqua freddina, molti campeggi che, da fuori, non hanno un aspetto molto accogliente - polverosi e disordinati -. Noi ci siamo limitati ad una breve sosta per un bagno. 

Ayvalik (TK): vivace cittadina in un'insenatura chiusa dall'isola di Alibey che si raggiunge con un ponte. All'estremità sud c'è un campeggio adatto solo a tende, dato il terreno scosceso. Sull'isola Alibey, al termine di una stradina stretta, tortuosa e, con qualche punto in forte pendenza, c'è l'Ada camping. Il mare, spiagge molto strette, acque poco trasparenti, non è particolarmente invitante e infatti noi abbiamo deciso di proseguire senza fermarci.
Bergama (TK): piacevole località spesso trascurata - si visita l'Acropoli e via - che merita invece una sosta per il suo centro pieno di vita, negozi, bar frequentati da giocatori di scala reale, tutti rigorosamente con un bicchierino di te in mano; si incontrano anche alcuni notevoli negozi di tappeti. Da consigliare, sulla via principale il Kervan e l'Ozlem, due ristoranti dove si possono assaggiare le ottime pide (pizze) turche, oltre a vari kebab. I prezzi? Difficile superare i 4-5€ a testa.

 

Gumuldur (TK): circa 50km a nord di Kusadasi, in una zona dove si incontrano numerosi e tranquilli paesini di villeggiatura con piacevoli spiagge; alberghi, campeggi, ristoranti, supermercati fanno di questo tratto di costa una buona base per vacanze di mare, senza l'affollamento di Kusadasi; la vicinanza con Efeso, oltre che con l'aeroporto di Izmir e il porto di Cesme, è un valore aggiunto di cui tenere conto nella scelta di un soggiorno marino in Turchia.
Pamukkale (TK): purtroppo non è più possibile fare il bagno nelle vasche calcaree; solo alcune sono a disposizione dei turisti, ma il colpo d'occhio resta comunque eccezionale. Un consiglio: meglio entrare dall'ingresso alto, attraverso cui si accede ad un parcheggio vicino alle vasche e non lontano dalle rovine dell'antica Hierapolis; naturalmente non è ben indicato, ma basta superare l'ingresso ai piedi della collina e seguire la strada.

 

 

 

I siti

archeologici:

Dion (GR): sito poco importante, lungo l'autostrada Atene-Salonicco, nei pressi di Katerini; può rappresentare una piacevole sosta durante un viaggio; nel mese di agosto ospita un festival che si svolge nella suggestiva cornice dell'antico teatro greco perfettamente conservato. 

Troia(TK): sito di difficile lettura; è altrettanto difficile però, sfuggire alla suggestione di vedere da vicino i luoghi dell'Iliade. Durante la visita è necessario far riferimento alle tabelle esplicative o rivolgersi ad una guida, se si vuol capire qualcosa. Divertente il cavallo di legno all'ingresso. 
Bergama (TK): l'Acropoli è in posizione panoramica; vi si accede con una strada che sale a tornanti x 4-5 km; il parcheggio non è ampio. La visita va integrata con il Pergamon Museum di Berlino dove è conservato l'imponente Altare; spettacolare, per la sua posizione, il Teatro. Interessante anche la visita all'Asclepion. Quando siamo andati noi l'ingresso principale era chiuso e l'altro ingresso (esattamente dalla parte opposta) non è ben segnalato.

Efeso(TK): IMPERDIBILE !!! All'ingresso si paga un biglietto che non comprende la visita dei palazzi nobiliari aperti ai turisti di recente; anche questa visita facoltativa è decisamente consigliabile. Il sito ha due ingressi, uno alto e uno basso; il parcheggio in basso è ampio e di comodo accesso; partendo da qui la disposizione dell'area archeologica prevede un avanti-indietro. Se non si vuole fare questa doppia camminata ci si può far accompagnare in taxi all'altra entrata. Nei dintorni meritano una visita Selcuk, tranquilla cittadina  e Sirince paesino caratteristico.
Mileto(TK): è un po' fuori dalle classiche rotte turistiche; forse è per questo che è poco visitato. Certo, non è scenografico come Bergama o ricco come Efeso, ma ha il suo fascino, in parte legato anche allo scarso numero di visitatori. Nei dintorni è possibile visitare, nella stessa giornata, le rovine di Priene e Didima.

 

 

 

Home ] AFRICA ] AMERICA ] ASIA ] EUROPA ] OCEANIA ]