LONDRA

Racconto di viaggio 2005

di Martina Semboloni


Ciao a tutti.
Sono appena tornata da una settimana a Londra. Innanzi tutto WOW!! Ragazzi a me è piaciuta più di Parigi, forse perché io Parigi l’ho vissuta male, o meglio non l’ho vissuta come Londra perché a Parigi ci sono andata con un viaggio organizzato mentre a Londra sono andata e partita da me prenotando solo aereo e albergo.
Ho volato con Ryanair da Forlì. Permettetemi di dire che la compagnia è assolutamente affidabile, nel personale di bordo c’è anche qualcuno che parlicchia italiano ed inoltre sembra di essere in un normale aereo…il prezzo è ottimo e la qualità è buona.
Sul volo ho comprato i biglietti andata e ritorno per lo Stanstedt Express, il trenino che parte da sotto l’aeroporto e che in soli 40 minuti vi porta a Londra alla stazione di Liverpool Street. Appena fuori dai binari entrando nella metropolitana si trova l’ufficio informazioni dove si può comprare la Travel Card ovvero la tesserina che vi permetterà di usufruire per il vostro soggiorno di metro e pulman rossi a due piani. Per chi alloggia in centro e ha voglia di visitare i principali monumenti consiglio di farla solo per le zone 1 e 2.
A Liverpool Street ho preso la metro per Paddington ma attenzione!!!!! E’ facile sbagliarsi appena arrivati. Dallo stesso binario della metro possono passare più di una metropolitana quindi attenzione al treno che prendete perché vi potreste sbagliare come me e poi vi toccherà cambiare più volte con tutte le valigie prima di arrivare alla destinazione desiderata. Inoltre la maggior parte delle stazioni della metropolitana non ha le scale mobili perciò preparatevi psicologicamente a trascinarvi i bagagli su e giù per le scale. Ah tenetevi sul lato destro per le scale (apparte nei posti dove è scritto a sinistra) perché ad ogni ora i Londinesi corrono per le scale e le scale mobili e si arrabbiano se non gli fate spazio, finiranno per travolgervi!!!
Arrivati a Paddington ci dirigiamo verso il nostro albergo: Abbey Court Hotel. La reception è molto accogliente e molto bella in stile inglese. Saliamo nella camera, molto pulita tanto da potersi fidare ad appoggiare pure i piedi sulla moquette. Doccia veloce e alle 15.30 siamo già fuori direzione Hyde Park. Lo percorriamo tutto a piedi da Lancaster Gate costeggiando il Serpentine (il lago). Molto bello Hyde Park. C’è gente di ogni tipo. A piedi, sui pattini, a corsa, a mangiare il gelato… e poi ci sono tantissime papere, cigni e…scoiattoli!!!!!!!!!!! Attraversato Hyde Park fino ad Hyde Park Corner attraversiamo una serie di strade (dove noto l’affollamento di taxi neri stile londinese e pulman rossi a due piani), un lungo viale ed eccoci finalmente a Buckingham Palace. La regina è nel palazzo, ce lo mostra la bandiera che svetta in cima al tetto. E’ veramente molto bello..così come lo è la piazza con la fontana. Ci siamo scattati molte foto. Ci riposiamo 2 minuti (le distanze sono enormi) e poi siamo ripartiti e abbiamo camminato a piedi fino a Trafalguar Square dove c’è la National Gallery. La serata si è conclusa con una cenetta in un ristorante italiano (gestito da italiani dove siamo andati a cena ben 4 volte) vicino al nostro hotel in zona Paddington chiamato Ristorante San Marco. Si mangia molto bene visto che è gestito da italiani. Quella sera siamo andati a nanna presto eravamo stanchi del viaggio.
La mattina dopo, di buon mattino, dopo la colazione, ci dirigiamo in metro a Westminster. Il Big Ben è veramente bello e imponente. Abbiamo girato intorno e siamo entrati a vedere la Westminster Abbey, l’Abbazia di Westminster. Molto bella all’interno con le tombe di molti re inglesi. All’uscita abbiamo anche visto un uomo vestito col kilt…ahahah simpatico! Dopo di che abbiamo preso la metropolitana siamo scesi a Temple e ci siamo diretti nella City di Londra. Abbiamo visto da fuori la corte di giustizia di Londra e proprio davanti a lì…l’antico negozio della Twinings dove vi consiglio di entrare per odorare gli aromi delle numerose bustine di thè e per comprare qualche bustina di thè strano tipo: Cocco e Vaniglia; Ananas; Ciliegia…. Proseguendo per la stessa strada si arriva a Sant Paul Cathedral. Noi ci siamo appena affaccia dentro perché anche lì dovevamo pagare il biglietto e non sembrava proprio un grachè. Lungo la strada per la Cattedrale di Sant Paul abbiamo comprato dei panini per il pranzo in uno di questi locali dove i Londinesi si affollano per comprarsi il pranzo. Li abbiamo mangiati sulla scalinata della Cattedrale. Dopo pranzo abbiamo preso un autobus e ci siamo diretti al famoso Tower Bridge. E’ bellissimo, vi consiglio di passarci sopra. Abbiamo avuto la sfacciata sfortuna di vederlo alzare proprio mentre ci eravamo sopra… è passata una nave con un albero alto..non vi dico la quantità di foto scattate. Dopo il Tower Bridge siamo entrati al Tower Hill (pagando il biglietto), un magnifico castello dove è possibile visitare l’interno, vedere i tesori della corona (belliiiiiiiiiiiiiii) e anche molte armature, spade e fucili. Abbiamo anche visto il luogo dove è stata decapitata Anna Bolena la seconda moglie del famoso Re Enrico VIII, il re che ebbe ben 7 mogli e che si staccò dalla chiesa cattolica fondando la chiesa anglicana.
La mattina dopo seguendo il consiglio di alcuni turisti per caso siamo andati a Camden Town al mercatino. Io vi consiglio di non andarci perché è un normale mercato di abbigliamento… poi abbiamo attraversato Regent’s Park e preso la metropolitana per andare al British Museum (ingresso gratuito). Se non avete molto tempo vi consiglio di dare un’occhiata al piano terra entrando nella zona alla vostra sinistra alla Stele di Rosetta (non aspettatevi un obelisco come mi aspettavo io) e agli altri reperti storici egiziani e greci (dove ci sono parti del partenone di Atene) e poi salite direttamente al piano superiore nella zona Egizia dove ci sono le mummie!! Troverete anche i gatti mummificati. Qui potete scattare foto nessuno vi dirà niente. Dopo il British Museum abbiamo attraversato a piedi il quartiere di Soho (non passando da China Town) e abbiamo pranzato in un Mac Donald’s vicino a Piccadilly Circus (l’avessi mai fatto di portare i miei e i loro amici al Mac… c’hanno voluto pranzare tutti i giorni). Dopo pranzo ci siamo diretti a Trafalguar Square a vedere la National Gallery (ingresso gratuito) andate a vedere i Girasoli di Van Gogh (ci vanno tutti a vederli è tappa obbligatoria) ma poi se siete amanti dell’arte come me (cioè quasi per niente) andate a vedere il lato degli italiani periodo 1250-1500 ci sono opere molto importanti di pittori italiani tra cui Leonardo, Raffaello, Duccio di Boninsegna…ecc…. qui non è permesso fare foto e neanche stappare bottiglie…vi potrebbero quasi aggredire come è capitato a un mio compagno di avventure. Da lì siamo tornati a Piccadilly e poi abbiamo preso la metropolitana per Kensington Park, vale a dire il giardino della villa che ha ospitato la Principessa Diana. Lì abbiamo visto tanti altri scoiattoli che abbiamo fotografato, ci siamo rilassati sulle sdraio vicino al laghetto (occhio sono a pagamento) e visto che aveva iniziato a piovere ci siamo diretti verso l’albergo, ci siamo cambiati e siamo andati a cena nel centro di Londra dove abbiamo mangiato una grossa patata cotta con peperoni, pomodoro e del riso in bianco accompagnato a pollo al curry. Non male la cucina inglese. Ah bevete la birra è buonissima. In notturna abbiamo fatto un giro a Tower Hill e Tower Bridge. La mattina dopo, sabato mattina (come da vostro consiglio) mi sono diretta a Portobello Market (fermata della metropolitana Notting Hill Gate). Abbiamo visto tanti oggettini di antiquariato molto interessanti a me piaceva una foto antidata di Piccadilly!!! Ma non l’ho comprata. Alle 11 in punto eravamo davanti a Buckingham Palace a vedere il cambio della guardia… un po’ deludente…una cosa molto turistica con canzoni stile Jazz e una processione lunghissima quasi snervante. Mentre ancora il cambio della guardia non era finito ci siamo diretti a piedi verso Westminster abbiamo attraversato il ponte e vicino all’acquario abbiamo mangiato al solito Mac Donald’s. Nel pomeriggio abbiamo fatto due passi… e siamo andati a cercare la casa del primo ministro…peccato che mio papà aveva letto Down Street invece di Downing Street… pazienza…abbiamo finito il pomeriggio da Harrods dove abbiamo comprato un po’ di thè (non potevamo permetterci di meglio) e a spasso per Hyde Park, dove ci siamo mangiati un gelato a sedere su una panchina. La mattina dopo, domenica mattina, siamo andati nel quartiere di Chealsea visto che qualcuno aveva promesso come souvenir una maglietta del Chealsea (fermata della metropolitana Fulham Broadway). Abbiamo visto l’immenso stadio del Chealsea e dentro il Mega Store della squadra abbiamo comprato, maglie, magliettine e pure calzini ufficiali della squadra. Siamo tornati in centro a Tottenham Court Road dove abbiamo ripranzato al Mac Donald’s abbiamo preso un caffè al Caffè Nero (non è vero che non si beve caffè espresso italiano a Londra) e abbiamo comprato altre cosine in vari negozi dove per l’appunto c’erano i saldi. Ci siamo diretti nel quartiere di China Town. Credo che dopo essere passata di lì non andrò mai più a mangiare in un ristorante cinese… che schifo, che puzzo!!! Nelle vetrine dei ristoranti cinesi c’erano attaccate anatre cotte da capo a piedi (spero almeno fossero spennate) che gocciolavano una cosa marroncina tipo caramello… bleah…. Da lì siamo tornati a Trafalguar Square dove abbiamo scattato altre foto e poi ci siamo diretti a piedi verso Downing Street (la strada giusta della residenza del primo ministro inglese). Vi preannuncio che è impossibile entrare dentro la strada. E’ cancellata e ci sono molte guardie che sorvegliano!!!!!! Abbiamo poi preso la metro per Kensington Park dove ci siamo rilassati per un po’ su una sdraio. Abbiamo cenato a una Steak House, ne trovate molte in giro per la città. Una bella bistecca con insalata e patatine… ne sentirete il bisogno dopo un po’ di giorni. Ma mi raccomando se non vi piacciono tutte quelle salse e marmellate che ci mettono sopra, specificateglielo.
Il giorno successivo, lunedì, abbiamo deciso di organizzare un’escursione a Windsor. Si prende il treno (che parte ogni 30 minuti) da Waterloo Station (facilmente raggiungibile tramite la metro) in direzione Windsor per 45 minuti. Se avete tempo una scappatella a Windsor ne vale la pena. Ovviamente per entrare nel castello si deve pagare il biglietto ma è veramente bello. E’ visitabile una parte del castello compresa l’ala che nel 1992 aveva preso fuoco e che ora è stata restaurata. Si possono ammirare le varie collezioni di piattini e bicchieri della regina e le armature..oltre ai numerosi quadri. Inoltre all’interno del castello andate a vedere la Cattedrale di Saint George. Molto carina. Ci sono le tombe anche dei genitori dell’attuale regina Elisabetta II. Alle 11 ricordatevi che anche qui c’è il cambio della guardia… si ammira molto meglio che a Londra anche se è ugualmente noioso. Usciti dal castello abbiamo pranzato al solito Mac e abbiamo fatto un giro nelle stradine del paesino di Windsor. Tornati a Londra siamo andati a preparare la valigia, cena al solito ristorantino italiano e la sera ultima passeggiata notturna per Londra. La mattina dopo abbiamo depositato i bagagli in albergo e siamo andati a King’s Cross dove io, appassionata Harry Potterina, volevo vedere questo fatidico binario 9 e 3 / 4. Ovviamente c’è una scritta “PLATFORM 9 3 / 4” ma sicuramente non hanno ripreso le scene del film tra il binario 9 e 10 perché i muri sono troppo stretti. Dopo di che siamo tornati alla Twinings a fare l’ultima scorta di Thè da regalare e alle 14.00 siamo tornati a Stanstedt per prendere l’aereo.
Un consiglio. Occhio alle macchine. Viaggiano in senso contrario e quando andate ad attraversare vi viene naturale da guardare verso la parte opposta alla loro. Cmq sulle strisce le macchine si fermano sempre e ci sono molti semafori per attraversamento pedonale, ma non azzardatevi ad attraversare fuori dalle strisce o dai semafori verdi perché vi mettono sotto.
Inoltre voglio aggiungere che invidio chi sta per partire per Londra perché ci tornerei anche subito, è veramente troppo bella.
Un bacio e buon viaggio a tutti
Martina

 

 

Martina Semboloni 

hermione979@yahoo.it 

 


Home ] AFRICA ] AMERICA ] ASIA ] EUROPA ] OCEANIA ]

Statistiche sito,contatore visite, counter web invisibile