SHARM - Info COUNTRY CLUB

Egitto

Note di viaggio 2006

 

di Ricky Caputo

 

 

 

Struttura COUNTRY CLUB della New Millennium, Sharm, zona Ras Um El Sid, Motel street

 

Struttura carina ma molto piccola, 60 camere disposte in cerchio intorno ad una bella piscina. Viene pubblicizzata come inaugurata nel dicembre 2005, quindi dovrebbe essere in condizioni perfette. Peccato che invece gli accessori (manopole, rubinetterie, materassi) sono stati riciclati chissà dove. Porte interne, costruite in stile artigianale. Quattro assi di legno assemblate e pitturate.

Camere con frigorifero, aria condizionata, asciugamani e lenzuola sporche, piccole che fanno si che nel giro di 5 minuti il vostro letto sarà totalmente disfatto; i pavimenti non vengono MAI lavati. Materassi stile quelli da campeggio. Moltissime mosche. E per tale motivo in piscina è quasi impossibile stare rilassati sulle sdraio, peraltro insufficienti (sono solo 35). E passiamo alla nota più dolente. Il cibo. Poverissimo. Per sette giorni presenza fissa di riso in bianco (come in ospedale!) e patate, una scelta di misto verdure cotta sempre nello stesso modo (lesse o gratinate), ed un solo secondo come opzione: manzo o pollo. Come primo, unica alternativa la pasta, ma condita sempre allo stesso modo. Una salsa dal sapore ignobile. Ed arriviamo al dessert. Due o tre torte, o due tre vassoi, che finivano nel giro di 15 minuti dall’apertura del ristorante. I “ritardatari”, rimangono a bocca asciutta. E quindi, per questo motivo, i più “fortunati”, si accaparravano subito una porzione di dolce, ancora prima di cominciare il pasto vero e proprio. Per chi arrivava anche solo un’ora dopo, spesso doveva placare la fame solo con riso e patate……come in guerra !

Anche la “varietà” della colazione era sulla stessa riga. Qualche vassoio di dolcetti, tutti con lo stesso sapore, che una volta finiti non venivano rimpiazzati con nulla. Ma pane e marmellata non mancavano. Tavoli SENZA tovaglia od altro, e naturalmente vi lascio immaginare come venivano puliti.

Che lusso !!

Ed arriviamo ora alla farsa dell’ ALL INCLUSIVE. Un vile inganno ! Si tratta di una pensione completa con bevande (illimitate solo quando mangiate, ma vista la misera scelta tra coca, aranciata e sprite, queste ultime due di sapore molto sgradevole Clientela per lo più dei paesi dell’est.

Continuiamo nella lista “nera”. La struttura dispone esclusivamente del bar della hall ed un suo minuscolo “distaccamento” in piscina, di un’area al

piano sotterraneo con una squallida palestra e zona massaggi. Nient’altro.

La spiaggia convenzionata con l’albergo è quella di Old Sharm, ovverosia SENZA barriera corallina. Praticamente potete andare anche a Finale Ligure per avere le stesse condizioni. Per fortuna a 500 m, abbiamo trovato una spiaggia accessibile a tutti (a pagamento ovviamente, 10LE, chiamata PUBLIC BEACH, o Reef Beach), molto carina e con una egregia barriera corallina che scende a picco in mare , di facile accesso tramite un piccolo pontile. Per fortuna…..altrimenti per chi come noi va a Sharm per fare snorkeling, la fregatura era totale. L’accesso è una strada all’incrocio tra Motel street ed El Fanar street, ed è ubicata accanto ad un villaggio della settemari.

Per dovere di cronaca in tutta la zona di Sharm, esistono solo altre due spiaggie, accessibili a tutti (ovverosia non ad uso esclusivo degli alberghi). Una è quella di EL FANAR, proprio sulla punta di Ras Um El Sid, vicino al club Faarana, ma l’ingresso è assurdo 40LE (6€ !).L’altra è vicino all’aereoporto, SHARK BAY, 20LE, di facile accesso direttamente dalla spiaggia (hanno aperto un varco largo una decina di metri).

Altre informazioni per chi dovesse comunque scegliere questa struttura.

Nelle immediate vicinanze ci sono due market, dove rifornirsi di acqua ed altro (3LE contro i 7 dell’albergo; se la portate dentro, nascondetela in uno zaino, dato che un cartello avvisa che non si possono portare bevande e cibo dall’esterno), una farmacia, ed un locale all’aperto molto modesto, dove bere qualcosa e fumare il narghilè.La navetta per Naama Bay costa 5LE andata e ritorno, nonostante il tour operator citi testualmente che il servizio è offerto.

Cambiate in aeroporto !!! Avrete un cambio migliore che negli alberghi.

Esiste un piccolo sportello, e quando siamo arrivati era aperto anche in piena notte. Se non vedete nessuno dentro, fermatevi davanti, vedrete che l’

incaricato, si “precipiterà” da voi. Mi raccomando ! Non confondete la banconota da 50 pounds (o LE, lire egiziane) che corrispondono a circa 7€, con quella da 50 piastre (1/2 lira), ossia 7 centesimi di euro.

 

 

Ricky 

ricky@hsr.it

 

 

 

 

Home ] AFRICA ] AMERICA ] ASIA ] EUROPA ] OCEANIA ]