PERÚ e BOLIVIA (+ 3 giorni in Cile e in Venezuela)

Diario di viaggio 27 luglio-30 agosto 2006

di Michele Spiriticchio

 

 

 

 

 

"Ho visto tanti bambini e mille occhi luminosi, ho camminato con il vento, ho sentito le note arrivare dalla montagna e i colori arrivavano al cuore..., ho visto i cieli più belli..."

 

 

Di seguito potrete leggere il mio diario di viaggio comprese le considerazioni che mi vengono in mente ora ancora a caldo visto che sono passati pochi giorni dal mio ritorno a casa. 

Certo, forse a volte sarebbe meglio aspettare un po' per spiegare che cosa un paese o un altro può averci trasmesso, sì forse sarebbe meglio riprendere in mano ciò che si è scritto all'inizio per completare o inserire altre nuove impressioni.

Ho imparato che i ricordi non spariscono mai e che sono i ricordi che completano ogni viaggio rendendolo unico e bellissimo.

Il viaggio appena terminato è stato straordinario ma sarà solo tra qualche mese che mi torneranno i brividi che ho sentito in Perù e Bolivia...

 

Valle sagrada.jpg (298701 byte)   Bambina e mamma.jpg (302303 byte)   Pista sul Salar.jpg (669311 byte)

   

"Nella tierra sagrada dove il tempo si dilata all'infinito..."

 

 

Perù Bolivia Cile Venezuela 1 529.jpg (701789 byte)   Perù Bolivia Cile Venezuela 218.jpg (678661 byte)   Fruta colorada.jpg (655638 byte)   Choronì 2006.jpg (195292 byte)

 

 

>> i preparativi a questo viaggio...infinito viaggio...

 

 

 

 

Diario di viaggio

[27 luglio-31 agosto]

 

1 €= 4 soles Perù

1 €= 10 bolivianos Bolivia

1 €= 670 pesos cilenos Cile

1 €= 2750 bolivares Venezuela  

 

Autobus, minibus, taxi, treno, traghetto.

 

 

27 luglio- Milano -overbooking. Notte pagata inclusa arrabbiatura con digrignamento dentale....

 

28- Milano - Caracas e cambio linea (Lan) per Lima. Arrivo in serata. In aeroporto, seguiamo in signore che in taxi ( 35 soles...troppi, vabbè è la prima notte...) ci porta in calle Azàngaro, Lima Centro, l'hotel España è pieno, ma vicino c'è l'hostal San Francisco (calle Azàngaro 127) (15 $) camera doppia con bagno. Hotel anonimo, centrale e niente di più.  

 

29- Lima - Pisco (bus 60 soles) - Pisco - Ayacucho (bus 30 soles). Il viaggio fino ad Ayacucho da Pisco è bellissimo e si arriva fino a più di 4500 metri. Il paesaggio è unico, si possono vedere i lama lungo la strada. Arriviamo in serata.

Ayacucho (2740 m). Hotel El Samary (Callao 335) (20 soles).

Al mercato acquisto il mio primo e ultimo sacchettino di di coca (foglie) che assaggio...mah, che vi devo dire, non sono un esperto né un intenditore anche se la curiosità è forte... A me non ha dato nessun effetto...ci riproverò..!

Retablo riti andini.jpg (579356 byte)    Retablo scheletri.jpg (642437 byte)

retablos

Perù Bolivia Cile Venezuela 1 129.jpg (652521 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 1 118.jpg (646927 byte)    bambina di Ayacucho.jpg (597300 byte)

Ayacucho

 

Perù Bolivia Cile Venezuela 1 112.jpg (693030 byte)

venditrice di hojas de coca

 

Perù Bolivia Cile Venezuela 1 113.jpg (645279 byte)    Ayacucho puerta.jpg (692322 byte)

 

30- Quinua a 37 km con collettivo (3,5 soles e circa1,5 ore) preso all'ovalo (rotonda) nel barrio Magdalena. Scendiamo più su alla Pampa di Quinua dove c'è l'obelisco alto 44 m che commemora la batalla de Ayacucho decisiva per l'indipendenza del Perù dai Reales di Spagna. Quinua è famosa anche per le chiesette in ceramica sul tetto delle case. L'artigianato comprende quasi esclusivamente oggetti di ceramica. Lungo la strada si passa dal sito archeologico di Huari.

In serata partiamo per Andahuaylas con bus Chankas (25 soles) a 252 km.

Obelisco di Quinua.jpg (666777 byte)

 

31- il viaggio è su una strada molto brutta, è impossibile dormire! Arriviamo ad Andahuaylas alle 6.00 circa; il bus per Cusco è già pieno, il prossimo disponibile parte solo in serata. Cerchiamo alternative presso altre compagnie di trasporti e per destinazioni intermedie (Abancay) ma non ci sono più posti disponibili. E adesso? Seguendo un gruppo di viaggiatori locali convinciamo un signore a usare il suo minibus per portarci almeno fino ad Abancay. Partiamo che sono le 9,30 circa, dopo 3 ore di strada dissestata fra montagne nebbiose arriviamo ad Abancay. Paghiamo 15 soles ciascuno.  

desayuno.jpg (677910 byte)

Altro problema anche qui, niente bus per Cusco fino in serata quando ne partirà uno per un viaggio notturno. Non disperiamo e con una signora e i suoi due figli condividiamo un taxi fino a Curahuasi (15 soles). Da Curahuasi altro taxi tutti assieme per l'ultimo tratto fino a Cusco (10 soles) dove arriviamo dopo quasi 20 ore di viaggio da Ayacucho!

Cusco (3310m) : in taxi fino al barrio San Blas dove troviamo una stanza doppia con bagno all'hotel Sihuari (50 soles) in calle Tandapata.

Ceniamo in calle Procuradores in un locale messicano. In questa via che sfocia in Plaza de Armas ci sono tanti piccoli locali per turisti dove si mangia economicamente.

Particolare del tetto.jpg (605931 byte)    Cusco, Plaza de Armas.jpg (316000 byte)    Balcone di Cusco.jpg (252961 byte)    Puerta azul di Cusco.jpg (279851 byte)

 

1 agosto- Cusco: compriamo alla Stazione S. Pedro i biglietti per Machu Picchu. www.perurail.com

Non ci sono posti disponibili per stasera, mentre riserviamo i posti per domattina da Ollantaytambo alle 6.40 e il ritorno da Machu Picchu il 3 agosto sempre fino a Ollantaytambo delle ore 9.15. Il costo è di 53 $!

Ci accordiamo con un tassista per la visita delle rovine Inca sulla strada che da Cusco porta ad Ollantaytambo passando per Pisac. Dopo aver rifiutato per 50 $ siamo d'accordo per 15$ a testa (45 soles).

A Sacsayhuamàn compriamo il 'boleto turistico' che permette l'entrata a: museo de arte y monastero di Santa Catalina, museo municipal di arte contemporaneo, museo storico regionale, museo de sitio del Qoricancha, museo de arte popular, centro Qosqo de arte nativo danzas folkloricas, monumento Pachacuteq, Sacsayhuamàn, Q'enqo, Pukapukara, Tambomachay, Chinchero, Pisaq, Ollantaytambo, Tipon, Pikillacta. Il boleto ha una durata di 10 gg, agli studenti muniti di tesserino costa 40 soles.

A Sacsayhuamàn ci sono imponenti mura fatte di rocce pesanti fino a 130 tonnellate che si incastrano fra loro perfettamente, è tutto così preciso, difficile trovare fessure in queste mura. Si pensa che Sacsayhuamàn fosse un centro cerimoniale. Con 21 bastioni e il tempio del sole che sorge esattamente sul posto opposto a quello in cui si credeva fosse occupato dal trono inca che era probabilmente un altare.

Michele al muro di Sacsayhuaman.jpg (281296 byte)    

 

Successivamente arriviamo a Q'enqo che si compone di un anfiteatro e di un tempio. Dopo Q'enqo ecco Pukapukara che significa 'forte rosso', poi Tambomachay che è una fonte inca ancora in ottime condizioni.

A 32 km da Cusco c'è Pisac con una fortezza inca sulla montagna. Il paese resta in basso ma seguendo la strada si arriva ai terrazzamenti usati dagli incas. Le rovine comprendono Pisaqa, poi l'Intihuatana, Qallaqasa e Kanchiracay.

Dall'alto la vista è magnifica e molto suggestiva.

Pisac.jpg (600337 byte)    Pisac, andenes.jpg (653923 byte)

 

Tra Pisac e Ollantaytambo passiamo per Calca, Yucay e Urubamba nella 'Valle Sacra' agli inca. Lungo la strada in prossimità di Urubamba ci fermiamo davanti a una casa che esponeva il fiocco che indica di avere 'chicha'. Assaggiamo la bevanda che dai tempi degli ica viene bevuta ancora: è ottenuta dal mais fermentato con un sapore leggermente acidulo. Ne beviamo un bel bicchierone....non è che sia un granchè ma ci sembra di commettere un reato a lasciarne un po' nel bicchiere...

Ci fermiamo anche per l'almuerzo (pranzo), i piatti da provare sono essenzialmente due, i più noti in questa zona: chicharròn e trucha. Il chicharròn è maiale (chancho) fritto quasi sempre accompagnato da mais tostato (cancha), la seconda è trota fritta o al forno accompagnata da insalata, papas fritas, ecc. Il conto non è superiore a 20 soles per tutti e tre.

Infine arriviamo a Ollantaytambo (2800 m). La piazzetta principale è affollata di taxi e bus turistici. Scendiamo dopo aver pagato la nostra guida, chiediamo in giro dov'è l'hostal "La Choza" ma una tipa ci risponde che non esiste più ma possiamo stare in qualche hostal qui uin piazza. Non mi fido e chiedo ancora, la choza esiste ed è qui vicino. Otteniamo una camera con letto matrimoniale e bagno in comune a 20 soles. Il posto è molto semplice, basico ma tranquillo e i bambini gestori sono simpatici.

Andiamo alle rovine inca che sono sulla montagna. Si sale lungo gradini fino ai terrazzamenti e ai resti della cittadella.

Ollantaytambo.jpg (655468 byte)

Ceniamo in piazza con palta rellena (avocado), sopa, ecc.

 

2- Da Ollantaytambo prendiamo il treno che parte alle 6.40, a piedi e con gli zaini arriviamo in stazione verso le 6.20. Colazione con cafè e pan y queso. Arriva un po' di gente, giapponesi soprattutto... Il treno ha poche carrozze, è vuoto ma presto si riempie e non ci sono più posti. 

Treno per Machu Picchu.jpg (1035779 byte)

 

Alle 8.20 circa arriviamo ad Aguas Calientes. La stazione è a fianco del fiume, attraversiamo a piedi un ponticello e cerchiamo una sistemazione per questa notte. Il paese di Aguas Calientes è il classico posto turistico nato a causa dell'attrazione turistica e famosa in tutto il mondo di Machu Picchu, la cittadella Inca scoperta in cima alla montagna nel 1911 da Hiram Bingham.

Troviamo un hotel barato su una via laterale alla piazza, si chiama Sucre, la camera che prendiamo ha un letto matrimoniale ma il bagno è in comune, il costo è 30 soles. Non raccomando questo hostal perchè sporco e rumoroso ( di notte è un baccano continuo proveniente dalla strada...).

A un ufficio in piazza, compriamo il biglietto per le rovine di Machu Picchu: sono ben 118,5 soles ( 40 $ o 30 € )!!

Verso le 8.45 partiamo a piedi per la salita fino a Machu Picchu. Impieghiamo un'ora e un quarto circa, seguendo la strada all'inizio e poi il sentiero che sale accorciando di molto la distanza che invece si fa con in bus turistici ( 6 $ solo andata ). La salita non è difficile anche se a causa della quota è come avere sulle spalle un grosso peso...e le gambe "non girano"...

Salendo a Machu Picchu.jpg (629235 byte)

 

Alle 10 siamo in cima, mostriamo il biglietto ed entriamo....: ed ecco a noi la spettacolare Machu Picchu (2380 m)!!

PERU'    A Machu Picchu.jpg (1533049 byte)    Lama.jpg (571752 byte)    Magica Machu Picchu.jpg (1072799 byte)

 

Questa è una cittadella Inca tipica e la meglio conservata mai scoperta. Ormai le foto di questo posto sono arrivate in ogni angolo del mondo e anch'io non faccio che confermare tutto scattando a ripetizione e cercando di catturare ogni angolo di questo paradiso per gli archeologi ma anche di coloro che sono arrivati fin qui... Il paesaggio è stupendo, sembra che ogni cosa sia stata fatta apposta per rendere fotogenico ogni centimetro... A quest'ora ormai c'è già tanta gente e quando decidiamo di salire fin su sulla cima di Huayna Picchu è tardi ormai visto il limite raggiunto per la giornata di oggi di 400 persone.

Non mi dilungo nel raccontare di cosa si compone questa città ma in particolare si può comprendere come esisteva una parte dedicata all'agricoltura così come di un settore più nobile e uno misterioso dove c'è l'Intihuatana e 'l'orologio solare'.

Intihuatana.jpg (946710 byte)    Michele e il lama a Machu Picchu.jpg (596570 byte)

Andiamo anche a vedere il ponte inca, in effetti pensavo meglio, però a pensare a 500 anni fa...immaginare quegli uomini lungo ripidi sentieri...

Non abbiamo fretta e ci prendiamo tutto il tempo per starcene a meditare e osservare sdraiati sull'erba...sui gradoni inca...

La giornata era iniziata male, il tempo era nuvoloso ed eravamo preoccupati che potesse rovinarci la nostra visita a Machu Picchu. E invece una volta in cima il cielo si è fatto via via più sgombero di nubi tanto è vero che mi sono anche "bruciacchiato" un po'... Attenzione quindi al sole !  

Ruinas di Machu Picchu.jpg (581173 byte)

Bene, sono le tre del pomeriggio, siamo sazi di questo magnifico posto così tanto desiderato, iniziamo la discesa in solitaria visto che come per la salita, quasi tutti prendono il bus per tornare ad Aguascalientes.

La piazzettina centrale di Aguas Calientes è fatta per stare seduti sulle panchine, riposarsi guardando la gente che va avanti e indietro come i partecipanti dell'Inca Trail che è il percorso che parte dal km 88 dopo Ollantaytambo e arriva dopo tre giorni a Machu Picchu, tutto a piedi seguendo antichi sentieri Inca. Noi non abbiamo preso in considerazione di fare l'inca trail per due motivi almeno: uno è che non volevamo spendere troppi giorni per questa visita, e l'altro era perchè il tour dev'essere prenotato con largo anticipo (così sembra) e perchè piuttosto costoso ( più di 100 dollari ma ho sentito parlare anche di 200 e più dollari...).

Ma Aguascalientes ha tanti negozietti e locali tipici per i turisti, e come ogni posto turistico anche questo sa di finto, di inventato...

Dopo una doccia quasi caliente...bisogna accontentarsi di acqua tiepida, andiamo a cena in un ristorante turistico proprio di fianco ai binari. Non è che ci sia tanta scelta, e poi uno vale l'altro...

Ci sediamo, io ordino carne di alpaca; una bistecca saporita ma la carne è duretta e si fa fatica a triturare... Ma il pensiero è per quello che sto avendo, divento strano, pallido e poi tutto freddo...con nausea e sensazione di vertigini....sudo, sto pe svenire...

Penso che la giornata di oggi sia stata pesante per me, soprattutto il sole... Un calo forte di pressione, non vedo l'ora di tornare in hotel e dormire e domani sarà tutto a posto. E così è stato anche se in quella stanza abbiamo fatto fatica ad addormentarci...

 

3- Alle 9.15 abbiamo il treno per Ollantaytambo. Questa volta il treno è mezzo vuoto e proprio di fianco a noi conosciamo un famiglia italiana che risiede a San Diego negli Stati Uniti. Anche loro faranno un viaggio simile al nostro, con il lago Titicaca, La Paz, Potosì, Sucre e il Salar de Uyuni.

L'arrivo a Ollantaytambo è in ritardo, se all'andata abbiamo impiegato circa un'ora e mezza, questa volta sono due ore...

A Ollantaytambo trattiamo con qualche tassista e poi accettiamo per 15 soles il pasaje hasta Cusco "la città puma".

Questa volta facciamo la strada più corta e da Urubamba prendiamo a destra per Chinchero lungo una strada in un paesaggio meraviglioso. Le colline qui sono più dolci, i colori tenuti e dei piccoli laghetti si vedono a distanza... E lungo questa strada si passa vicino a Moray e a Maras dove c'è un salinera (salina) usata dai tempi degli inca.

Dintorni di Cusco.jpg (642377 byte)

Quando arriviamo a Cusco ( dopo circa un'45 min.) andiamo a cercare un hotel che avevamo rifiutato all'andata. Sempre nel quartiere di San Blas dove le calles si arrampicano un po'. Prendiamo una camera doppia (35 soles) all'hospedaje familiar Intiquilla in calle Atoqsaykuchi 281, con bagno in comune ( e agua tiepida ) e un bel patio all'entrata.

Michele a Cusco.jpg (286657 byte)

 

Abbiamo un pomeriggio tutto per Cusco e ne approfittiamo per visitare un paio di musei e fare qualche acquisto.

Pranziamo in calle Carmen Alto appena girato l'angolo scendendo dal nostro hospedaje, al  ....continua presto...

4- Dal terminal di Cusco prendiamo il bus per Puno acquistato il giorno prima in un'agenzia nei pressi di Plaza de Armas (Imexco, 30 soles partito con 2 ore di ritardo alle 10.30 !!); non ce la prendiamo più di tanto assieme ad altri viajeros con la mochila in spalla...

Terminal di Cusco.jpg (623833 byte)

 

Dopo 6 ore con un paesaggio bellissimo circondati dalla pampa boliviana, siamo a Puno sul lago Titicaca.

Arrivati a Puno acquistiamo già il biglietto per domani mattina della Tour Perù con destino Copacabana (20 soles), partenza alle 6.30. Non ci fermeremo a Puno per le isole Uros che pare siano molto turistiche, e per le isole Taquile e Amantanì. 

Il nuovo terminal è vicino al lago, in taxi raggiungiamo l'hotel "Los Uros" che per 40 soles ci offre una bella camera matrimoniale con bagno incluido. Ottima scelta.

Giracchiamo un po' a piedi per la città, percorriamo un 'boulevard' infine la Plaza Mayor con la cattedrale.

 

5- Puno-Copacabana in bus con partenza alle 6.30 dal terminal ( tassa uso terminal 1 sol ). La compagnia è la Tour Perù ( 20 soles) che ci indicherà come fare per l'entrata in Bolivia ( ma i carritos si paga meno, 8 soles).

Quando arriviamo in prossimità della frontiera di Yunguyo vediamo una lunga coda fatta di veicoli ma anche di persone che camminano lungo la strada verso la Bolivia. Il motivo della coda è perchè da oggi inizia la festa alla Virgen de Copacabana. Molti sono i fedeli che raggiungeranno questa città.

Alla migracion boliviana timbro sul passaporto, nessuna tassa, e poi ancora su sul bus che arriva dopo la lunga coda.

Sul bus paghiamo 1 boliviano al conducente come tassa...che tassa? boh.

Per cambiare soles in bolivianos, meglio evitare di farlo sul bus (prima della frontiera è salita su un bus una donna che cambiava in bolivianos ma a un tasso svantaggioso...ovviamente...) mentre si arriva alla frontiera ma rivolgersi ai cambiavalute per strada...

Risaliti sul bus ( i bagagli non vengono perquisiti ) si continua per dieci minuti fino a Copacabana. Scendiamo, con i bagagli ci dirigiamo verso la spiaggia da dove partono i traghetti per l'Isla del Sol, acquistiamo i biglietti di andata all'hostal Kota Kahuaña della Titicaca Tours a 10 bolivianos a testa, partenza alle 13.30.

Oggi è un gran traffico in spiaggia con un mercato dove si vendono bottiglie di "champagne" locale, cioè uno spumantino di succo di mele, poi soldi e banconote del monopoli da dare in offerta alla Virgen...

Saliamo sul battello, stiamo sul piano esterno superiore e fa un freddo cane, ho le mani ghiacciate!

L'arrivo è a sud dell'isola a Pilcocayna. Una volta arrivati, si inizia a salire con una lunga scarpinata che a questa quota diventa tremenda. Gli zaini diventano dieci volte più pesanti, sembra di essere ai lavori forzati!!

Arrivo all'Isla del Sol.jpg (283865 byte)

Non ci sono strade asfaltate nè auto, solo sentieri sterrati. cerchiamo un hostal economico, alla fine dopo averne rifiutato uno che chiedeva 60 bolivianos per una doppia ( 6 euro), arriviamo al piccolo Hostal Illampu; la camera doppia costa 40 bolivianos, un letto matrimoniale, ma bagno e doccia (freddina) in comune.

E' anche possibile consumare dei semplici pasti ma non raccomando di mangiare qui...

Isla del sol e cordillera real.jpg (722291 byte)    Bambini sull'Isla.jpg (622744 byte)    Yumani.jpg (615177 byte)

La vista però è stupenda a est verso la cordillera Real de los Andes boliviana. Il paesaggio ricorda effettivamente quello mediterraneo nelle isole greche, le Cicladi...

A cena andiamo al ristorantino poco distante sul versante ovest, "Alaya". Mangiamo bene, spaghetti al sugo Arianna e pesce "pejerrey" a la plancha io, arroz, peperoni, cipolle, e papas fritas, 2 cervezas, 2 chuflay ( singani con sprite e limon ). Totale 68 bolivianos.

Non c'è luce per le strade, la luna e le stelle sono vicinissime!!

Isla del Sol.jpg (633468 byte)    Isla del Sol, bambino.jpg (669720 byte)    Bambini sorridenti.jpg (735244 byte)

 

6- Isla del Sol. Oggi facciamo il giro dell'isola a piedi, verso nord raggiungendo le ruinas. Prima una colazione all'ultimo "ristorante" sul sentiero che porta a nord da Yumani (nient'altro che cafè con leche, huevo revuelto a 10 bolivianos...davanti a noi uno specchio azzurro..).

Isla del sol Titicaca.jpg (722095 byte)    Isla del Sol, spiaggia.jpg (677786 byte)    Isla del sol mappa.jpg (84693 byte)

Andando avanti sul sentiero si incontra una boleteria per l'accesso alla comunità di Challa che è formata da sei zone ( Pukara, Titinhuani, Quepata, Quecucho, Choquefalta, Challapampa).

Il boleto costa 10 bolivianos e permette l'accesso alle varie rovine inca di Chincana e al museo archeologico regional.

Camminare sull'isola è piuttosto faticoso, l'altitudine di 4000 metri rende tutto difficile ma le gambe vanno avanti comunque....e appena c'è una salita, anche un piccola salitina sembra di scalare l'Everest !!

Si va avanti piano piano con un cielo azzuro che più azzurro non l'ho mai visto anche se l'aria è abbastanza fredda, è necessario coprirsi bene con almeno un pile.

Impieghiamo circa 6 ore per fare il giro della parte nord dell'isola fino alle rovine di Chincana che a me non hanno fatto impazzire...

Isla del SOl, ruinas de Chincana.jpg (314339 byte)

 

Poi seguiamo il litorale a est per paesini isolati sul lago davanti a spiagge solitarie...

Caballito.jpg (667420 byte)    Mal d'altura.jpg (237762 byte)    Scorci isla del sol.jpg (244369 byte)    Hotel.jpg (285287 byte)

 

Isla del sol est.jpg (280929 byte)    Isla del sol arida.jpg (278152 byte)    Isla del Sol, panorama.jpg (642064 byte)

Portatevi acqua e da mangiare. Pochi turisti in giro come noi, esiste un traghetto che può riportarvi indietro a Pilcocayna...

In serata una bella cerveza Huari, la più buona! prima della doccia...fredda doccia..accidenti, ma come si fa!?, comunque anche questa è andata...e ora a cena, solo pochi metri e siamo al "Palacio de la trucha" a mangiare cosa? Pizza naturalmente! Una pizza grande, 50 bolivianos, 2 cervezas e noi siamo soddisfatti nella stanzetta "illuminata" dalla musica andiana...

 

7- Isla del Sol-Copacabana in traghetto. Da Copacabana con un bus fino a La Paz, la capitale.

Sveglia alle 7.30 per riuscire a prendere il primo barco delle 8.30 per Copacabana, partendo da Pilcocayna. Scendiamo il sentiero fino al molo dove ci aspetta il capitano della barca "Sol tours" che ci vende il biglietto a 15 bolivianos ( partirà alle 8.45) invece dei 10 bolivianos dell'andata con Titicaca Tours.

A Copacabana prendiamo un bus per La Paz pagando 25 Bs invece dei 20 come tutti i passeggeri già seduti. Alle 11 siamo già in viaggio.

Quando arriviamo a San Pedro scendiamo tutti, bisogna superare l'estrecho de Tiquina, con un piccolo traghetto, mentre il bus salirà su una zattera apposta. Si paga 1,5 Bs. e si arriva dall'altra sponda a San Pablo.

Estrecho de Tiquina.jpg (313272 byte)    Tiquina.jpg (637586 byte)

Aspettiamo il bus e ripartiamo.

L'arrivo a La Paz è straordinario perchè la capitale della Bolivia è distribuita in fondo a una conca, i grattacieli della parte moderna e le case dei "Laderos" tutte attorno. La vista è unica!!

Si arriva a "El Alto" periferia sull'altipiano di La Paz, ormai una città nella città, poi si scende...

La Paz capital.jpg (277149 byte)    La Paz.jpg (658257 byte)

La Paz

 

Scendiamo vicino al cimitero monumental poi in taxi fin a Calacoto ospiti di Monica la sorella del mio caro amico Mauricio.

Valle de la luna.jpg (275541 byte)    Illimani e la luna.jpg (585209 byte)    Valle de la Luna con Gaby.jpg (736663 byte)    Collettivo.jpg (294206 byte)

 

8- La Paz-Tiwanaku con un collettivo preso davanti al cimitero di La Paz.

Tiwanaku.jpg (669910 byte)    Tiwanaku porta.jpg (680919 byte)

Tiwanaku

 

9- La Paz-Cochabamba

Michele e Veronica.jpg (647025 byte)

Con Veronica e Monica.

 

10- Cochabamba-Sucre

Vetri.jpg (321933 byte)    Sucre.jpg (250336 byte)    Stemma.jpg (683987 byte)

 

11- Sucre-Potosì

 

 

12- Potosì-Uyuni in bus. Il paesaggio è fantastico a mio parere tra i più belli visti finora.

Appena scesi a terra dal bus, prendo lo zaino e vengo "accalappiato" da una tipa della "Avi Tour". "Ok, bueno, un attimo e siamo da lei".

E così seguiamo esta mujer nel suo ufficio per concordare il tour di 3 giorni al Salar de Uyuni, motivo unico del nostro arrivo in questa città...

 

Puro paisaje.jpg (288570 byte)    Quasi a Uyuni.jpg (675087 byte)    Uyuni.jpg (408950 byte)

 

13- Salar de Uyuni

Il tour inizia quando la jeep della Avi Tour ci viene a prendere davanti al nostro hotel. In ritardo, ovviamente !

locandina tour Salar de Uyuni.jpg (302631 byte)locandina del tour        Salar de Uyuni tour mappa.jpg (489416 byte)Mappa Salar de Uyuni

 

Treni arruginiti.jpg (686696 byte)    Cementerio de los trenes a Uyuni.jpg (681081 byte)    Trenes.jpg (686035 byte)    Binari e treni vecchi.jpg (412411 byte)

Il cimitero dei treni di Uyuni. La fine dei treni abbandonati ai margini di Uyuni...

 

Jeep del tour.jpg (705054 byte)    Salar de Uyuni.jpg (627922 byte)    Salar.jpg (409783 byte)    Jeep sul salar.jpg (607831 byte)    Il sale.jpg (390817 byte)

Hotel de sal.jpg (624070 byte)    Isla del Pescado cactus.jpg (292259 byte)    Cactus sull'isola nel salar.jpg (1185034 byte)    Cactus Incahuasi.jpg (110010 byte)    Sale e azzurro.jpg (578480 byte)    

il Salar de Uyuni: fantastico !!

A mio parere questo tour è imperdibile. Ogni momento è straordinario per i paesaggi che cambiano rapidamente e con gli occhi inebriati da tanta bellezza.

Da rimanere a bocca aperta !

 

Jeep per il tour.jpg (633256 byte)    BOLIVIA    Ferrocarril nel Salar.jpg (457080 byte)    Salar e nuvole.jpg (392857 byte)    Tour del Salar.jpg (394266 byte)

Vegetazione nel salar.jpg (402125 byte)    Cieli che respirano.jpg (353173 byte)    Fenicotteri e lago.jpg (1152297 byte)    Salar desierto.jpg (441543 byte)    Salar blanco.jpg (692868 byte)    Sosta.jpg (271912 byte)

 

Almacen de San Juan.jpg (360498 byte)    Calcio a San Juan.jpg (396888 byte)

A San Juan de Rosario

 

 

14-

Michele nel desierto de Siloli.jpg (680762 byte)    Arianna nel desierto.jpg (711015 byte)    Sentieri.jpg (237277 byte)    Montagna e sale.jpg (425126 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 1 1258.jpg (640045 byte)    Alojamiento Laguna Colorada.jpg (287991 byte)

Flamingos.jpg (1133362 byte)    pareja.jpg (1183934 byte)    Laguna.jpg (666565 byte)

 

 

15- Laguna Colorada

 

Laguna Colorada rossa.jpg (668686 byte)    Arrivo alla laguna.jpg (614546 byte)    Terra nera.jpg (665508 byte)    Laguna Colorada scie.jpg (675621 byte)    Tramonto alla Laguna.jpg (1134680 byte)    Fantastico cielo.jpg (317348 byte)

Laguna Colorada che è una magnifica visione...innaturale, surreale...da brividi!!

 

Rutas.jpg (273976 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 1 1240.jpg (296079 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 1 1237.jpg (283063 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 1 1235.jpg (279416 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 1 1256.jpg (277111 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 1 1250.jpg (259957 byte)    Sabbia, terra, cielo.jpg (291196 byte)

Lagune, Geyser, deserti....

Verso la laguna verde.jpg (649909 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 1 1298.jpg (657038 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 1 1294.jpg (284333 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 1 1288.jpg (1630403 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 1 1265.jpg (596315 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 1 1260.jpg (636588 byte)    Laguna verde panorama.jpg (611756 byte)

 

16- Frontera di Hito Cajones, San Pedro de Atacama (Cile)

Alla frontiera ci aspetta un pulmino che scenderà fino ad Atacama. Il posto di frontiera (migracion) boliviana è poco distante dalla Laguna Verde ( 5 minuti ) mentre la migraciòn cilena è molto prossima al paese di San Pedro de Atacama. Le formalità doganali sono semplici e veloci.

Iglesia a San Pedro.jpg (654301 byte)    Alti.jpg (1035758 byte)    Atacama, cordillera de Sal.jpg (1566500 byte)    Cementerio di Atacama.jpg (284207 byte)

 

17- San Pedro de Atacama, Salar de Atacama, Lagunas Miscanti e Miñiques, Toconao.

Atacama è un paesino abbastanza conosciuto dai turisti. Atacama ha un'aria di vecchio west che la rende particolarmente attraente anche perchè il clima è gradevolissimo.

Iglesia.jpg (619815 byte)    Laguna.jpg (630432 byte)    Laguna Miscanti.jpg (643583 byte)    Laguna Miñiques.jpg (642569 byte)    Laguna Miñiques 2.jpg (647156 byte)

18- Arriviamo ad Arica (Cile) alle 8.15 circa dopo una notte abbastanza comoda...( a parte la puzza che arrivava dai cechi...)...

Sulla strada.jpg (306579 byte)

 

19- Arequipa....

Arequipa vulcano.jpg (667452 byte)

 

Casa del Moral.jpg (626800 byte)    Casa del Moral blu.jpg (641907 byte)

 

20- Da Arequipa partiamo alle 6.00 per Cabanaconde, al Colca Canyon.

Verso Chivay.jpg (637108 byte)    Colca canyon.jpg (521874 byte)    Mirador cruz del condor.jpg (281658 byte)

 

21- Da Cabanaconde alle 6.30 prendiamo il primo bus della Andalucia per Arequipa. Noi abbiamo già i biglietti del bus da Cabanaconde per Arequipa che parte alle 9.00 ( 15 soles). Partendo alle 6.30 abbiamo così un po' di tempo per vedere i condor al mirador Cruz del Condor dove scendiamo dopo circa 45 minuti.

Condor.jpg (171407 byte)    Donna del Colca.jpg (619171 byte)    Andenes del Colca.jpg (592046 byte)

 

22- Dal terminal di Arequipa partenza alle 6.45 per Ica. Il bus è diretto a Lima, il costo 35 soles sia per Ica che per Lima (compagnia Pacifico del Sur).

 

23- Da Ica andiamo alla vicina Huacachina. Come un'oasi nel deserto !

Huacachina oasi.jpg (675424 byte)    Huacachina.jpg (628703 byte)

Ica- Pisco in bus della Saky ( un'ora, 3,5 soles).

 

24- Pisco, Islas Ballestas e Reserva Nacional de Paracas.

Desierto a Paracas.jpg (567216 byte)    Playa Supay.jpg (653176 byte)    Paracas catedral.jpg (604825 byte)

 

25- Pisco-Lima con bus Soyuz (3 ore, 12 soles).

A Lima, in taxi dal terminal della Soyuz (7 soles) andiamo in calle Azangaro, all'Hotel España. Ottimo albergo, centrale, in una casa stupenda coloniale, pulito, mediamente economico. Abbiamo pagato 47 soles la camera con bagno incluso ( la camera con bagno in comune costava 37 soles). 

Lima, la Catedral.jpg (558452 byte)    Lima Arcivescovado.jpg (634120 byte)

 

26- Lima

Lima.jpg (640814 byte)    Lima puerta.jpg (571169 byte)

 

27- Lima- Caracas (Venezuela)

 

28- Caracas- Maracay- Choronì, Puerto Colombia

Bus.jpg (431363 byte)    Bus per Choroni.jpg (395429 byte)

 

Puerto Colombia playa.jpg (619318 byte)    Michele a Playa Grande.jpg (641549 byte)    Venezuela.jpg (662663 byte)

 

29- Choronì-Puerto Colombia

Calle de Puerto Colombia.jpg (644269 byte)    Choroni coloniale.jpg (715953 byte)    Michele a Choroni.jpg (656860 byte)    noche en Choroni.jpg (705475 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 230.jpg (637497 byte)

 

Perù Bolivia Cile Venezuela 253.jpg (468869 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 248.jpg (702854 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 246.jpg (653527 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 239.jpg (673022 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 229.jpg (650552 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 225.jpg (665963 byte)

 

Choroni casa rosa.jpg (613878 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 188.jpg (361381 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 232.jpg (622427 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 216.jpg (598914 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 192.jpg (354156 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 231.jpg (594857 byte)    Perù Bolivia Cile Venezuela 189.jpg (360309 byte)    

Choronì

 

30- Puerto Colombia-Maracay in bus (5000 bolivares), poi Maracay-Caracas in bus (6300 bolivares) con blocco stradale di protesta....arrivo del corpo speciale di polizia, sgombero dopo un'ora... 

strada sbarrata.jpg (694101 byte)    rivolta sulla strada.jpg (721927 byte)    blocco stradale.jpg (666540 byte)    strada occupata.jpg (708694 byte)    Fuoco sulla strada.jpg (667708 byte)    blocco carretera.jpg (658426 byte)

A Caracas, terminal La Bandera, poi a piedi fino alla metropolitana 'la bandera', (boleto 500 bolivares) fino a 'plaza venezuela', cambio linea, la 1 con direzione 'propatria', scendiamo a 'gato negro'. Appena in superficie saliamo sulla buseta che va all'aeropuerto (8000 bolivares).

 

31- arrivo a Milano Malpensa alle 9.00.

   

 

 

ALLOGGI

 

PERU' 

28 Luglio '06    HOSTAL "SAN FRANCISCO", Azangaro 107,Lima    15 Dollari USA

29 Luglio '06    HOTEL "SAMARY",Callao 329,Ayacucho  el: 81-2442    20 Soles

30 Luglio '06    Tragitto in autobus Ayacucho-Cusco

31 Luglio '06    HOTEL "SAHUARY",Calle Suecia 613,Cusco    50 Soles

1  Agosto'06    HOSPEDAJE "LA CHOZA",Ollantaytambo    20 Soles

2  Agosto'06    ALOJAMIENTO "SUCRE",Colla Suyo,Aguas Calintes    30 Soles

3  Agosto'06    HOSTAL "INTIQUILLA",Cusco    35 Soles

4  Agosto'06    HOSTAL "INKA",Puno    40 Soles

 

BOLIVIA

5  Agosto'06     HOSTAL "ILLAMPU",Isla del Sol    40 Bolivianos

6  Agosto'06     HOSTAL "ILLAMPU",Isla del Sol    40 Bolivianos

7  Agosto'06     La Paz, Ospiti di Monica

8  Agosto'06     La Paz, Ospiti di Monica 

9  Agosto'06     HOSTAL "COLONIAL",Junin N-134,Cochabamba  Tel:422-1791    70 Bolivianos

10  Agosto'06   Tragitto in autobus Cochabamba-Sucre

11 Agosto'06    HOSTAL "CHARCAS",Ravelo 62,Sucre Tel: 645-3972    80 Bolivianos

12 Agosto'06    RESIDENCIAL "FELCAR",Serrudo 345,Potosì  Tel: 622-4966    50 Bolivianos

13 Agosto'06    HOSTAL "SAJAMA",Uyuni    50 Bolivianos

14 Agosto'06    Salar de Uyuni

15 Agosto'06    Salar de Uyuni

 

CILE

16 Agosto'06    HOSTAL "CASA DE NORA",San pedro de Atacama 

17 Agosto'06    Tragitto in autobus San Pedro de Atacama-Arica

 

PERU'

18 Agosto'06    CASA "LA REYNA",Zela 209,Arequipa  Tel: 28-6578    30 Soles

19 Agosto'06    CASA "LA REYNA",Zela 209,Arequipa  Tel: 28-6578    30 Soles

20 Agosto'06    HOSTAL "VALLE DEL FUEGO",Cabanaconde    30 Soles

21 Agosto'06    CASA "LA REYNA",Zela 209,Arequipa    30 Soles

22 Agosto'06    HOSTAL "ARAMELI",Ica    40 Soles

23 Agosto'06    HOTEL "MADRID",Pisco    30 Soles    

24 Agosto'06    HOTEL "MADRID",Pisco    30 Soles    

25 Agosto'06    HOSTAL "ESPANA",Azangaro 105,Lima  Tel:428-5564    47 Soles

26 Agosto'06    HOSTAL "ESPANA",Azangaro 105,Lima  Tel:428-5564    47 Soles

 

I prezzi elencati sono tutti riferiti a camera doppia o matrimoniale

 

 

Totale notti: 34.

26 d'albergo

2 a La Paz ospiti

2 nel Salar de Uyuni

3 di bus

1 d'aereo

   

  1. ·          Lima 15 $

  2. ·          Ayacucho 20 soles

  3. ·          Cusco 50 soles

  4. ·          Ollantaytambo 20 soles

  5. ·          Aguascalientes 30 soles

  6. ·          Cusco 35 soles

  7. ·           Puno 40 soles

  8. ·           Isla del sol 40 x 2 bolivianos

  9. ·           Cochabamba 70 bolivianos

  10. ·           Sucre 80 bolivianos

  11. ·           Potosi' 50 bolivianos

  12. ·           Uyuni 50 bolivianos

  13. ·           San Pedro de Atacama 10000 pesos

  14. ·           Arequipa 30x2 soles

  15. ·            Cabanaconde 30 soles

  16. ·            Arequipa 30 soles

  17. ·            Ica 40 soles

  18. ·            Pisco 30x2 soles

  19. ·            Lima 47x2 soles

  20. ·            Caracas 40000 bolivares

  21. ·            Puerto Colombia 35000x2 bolivares

 

·                     15 $ = 11,80 €

·                     509 soles = 127 €

·                     330 bolivianos = 33 €

·                     10000 pesos = 15 €

·                     110000 bolivares = 40 €

 

 

Totale costo hotel  226,8

113,4 € a testa per 26 notti.

Media (26 gg) = 4,36 € al giorno

 

 

Elenco email inviate in viaggio:

 

N° 1

viaggio Peru' e Bolivia...inizio                giovedì 10/08/2006

Ciao!!

Eccomi qua,

non sono sparito...

State bene?

Io e Arianna siamo in viaggio, molti di voi lo sanno gia',

e in questo momento vi scrivo da Cochabamba in Bolivia.

Perche' Cochabamba? Bohh... si', non sappiamo esattamente perche' siamo qui visto che siamo in anticipo sull'itinerario previsto...

siamo appena arrivati in questa citta'...tristemente famosa un tempo per il narcotraffico...il Chapare e' terra ci coca...e aggiungetevi anche la ina...

Il viaggio procede bene,

Prima il Peru' in cui torneremo entrando da sud, dal Cile ma piu' avanti, credo verso il 21-22.

Dopo l'arrivo a Lima in serata e l'immediata partenza mattutina per Pisco dove abbiamo colto al volo un bus per Ayacucho anche questa citta' fino a pochi anni fa pericolosa perche' quartier generale del terrorismo di Sendero Luminoso..

La citta' e' semplice, coloniale e interessante perche' poco contagiata dal turismo...

Il problema pero' e' partire da Ayacucho e arrivare in tempi brevi a Cusco, visto che abbiamo impiegato "solo" 24 ore per percorrere i circa 250 km di strada che separano queste citta'.

Le strade sono brutte e accidentate a dir poco ! Provate a dormire di notte in bus facendo questa tratta !!!

Cusco invece e' magnifica anche se zeppa di turisti, anzi pienissima !

L'ambiente e' indigeno, anche se Cusco ormai e' monopolio delle agenzie turistiche.

Dopo Cusco visita ovviamente a Machu Picchu, arrivando in treno da Ollantaytambo.

I prezzi in Peru' sono estremamente bassi a eccezione pero' di Machu Picchu. Treno andata e ritorno e visita delle rovine a 103 dollari ! Ma ne vale la pena !! Sicuro !!

Da Cusco abbiamo proseguito per Puno sul lago Titicaca, solo una notte e aumento di quota a 4000 metri s.l.m.

Il soroche non ci ha disturbato piu' di tanto, solo leggeri mal di testa che via via sono spariti.

Non abbiamo fatto l'escursione alle isole Uros e quelle di Taquile e Amantani' perchè' avevamo in programma di fermarci una o due notti a Isla del Sol, arrivando da Copacabana.

Cosi' e' stato, da Puno sempre in autobus fino in Bolivia dopo un passaggio di frontiera che assomigliava a un esodo biblico...

A Copacabana prendiamo un traghetto, Isla del Sol per due notti, sempre a piu' di 4000 metri dove il blu del cielo si fonde con quello del mare...si', il lago qui sembra un mare...sembra di stare su un' isola greca...

Dopo due giorni a La Paz, ospiti di amici,

ora siamo appunto a Cochabamba.

In programma c'e' Sucre, Potosi' e Tupiza, poi Uyuni e il salar, poi S. Pedro de Atacama e il desierto...

Infine ritorno a Lima passando da Arica, Tacna, Arequipa...

Com'e' l'ambiente?

Innanzitutto fa freddino, di notte si dorme con due coperte, se sono tre e' meglio...

Spesso gli hotel che scegliamo sono molto economici, da 2-4 euro a testa, spesso con bagno in comune e spesso con doccia con agua templadita ( loro dicono caliente ma e' fredda ve l'assicuro...).

Si mangia bene, sempre con pochi soles o bolivianos..

I paesaggi sono fantastici, soprattutto l'altipiano e il lago,

mi e' piaciuto molto il tragitto da Pisco ad Ayacucho, quello da Cusco a Puno...fantastico l'arrivo a La Paz una citta' unica !

Qui gli autusti sono tutti dei piloti di formula 1 e a volte ci sudano le mani per le loro manovre super azzardate sia in citta' che sulle strade principali...

I cieli sono unici !

Molta la polizia turistica in giro che spesso ci suggerisce di stare attenti...ma fortunatamente la gente pare molto tranquilla...

Arrivederci alla prossima puntata,

mi spiace se non rispondo alle email personali ma sto cercando di disintossicarmi da internet in questo mese di vacanze...

Saluti a tutti tutti tutti!!

Abbracci da

michele e arianna

 

 

N° 2

seconda puntata: Bolivia poi Cile e di nuovo Peru'                giovedì 24/08/2006

Amigos y amigas come state?!!

Eccomi a voi per raccontarvi il seguito del viaggio che ormai e' quasi agli sgoccioli, rientrero' il 31 in Italia dopo 3 giorni di scalo a Caracas.

Ero rimasto a Cochabamba in Bolivia e ora vi scrivo da Pisco, esatto, dal Peru', qui Pisco significa Pisco sour, conoscete il cocktail? Buono, anzi bueno bueno bueno...! Hic...

Da Cochabamba il viaggio ha preso una piega favolosa, prima Sucre che sarebbe la vera capitale della Bolivia, qui nacque la repubblica, poi Potosi' a 4000 metri d'altrezza la citta' piu' alta del mundo, con il cerro Rico alle spalle che ha dato tanta fortuna per l'argento che conteneva nelle sue viscere...

Incredibile citta' con una storia memorabile...

Da Potosi' viaggio di 6-7 ore fino a Uyuni, un viaggio che ricordero' per sempre perche' e' semplicemente unico...stupendo!!!!

Sapete, a volte e' difficile spiegare i motivi di tanto entusiasmo, io in questo caso vorrei trasmettervi quello che ho sentito e che sento quando incontro panorami e paesaggi liberi in ogni senso... e in quel tratto ho visto cio' che vorrei sempre vedere: cieli unici, colori brillanti e gente felice, occhi che brillano e ti sorridono. E pensare che i boliviani sono poveri, quasi tutti poveri eppure sono allegri...dentro sono contenti...

Arrivati a Uyuni per intraprendere il tour ormai piuttosto famoso al Salar de Uyuni appunto anche se a parte il salar l'escursione comprende anche le lagune piu' a sud nella riserva di Avaroa al confine con il Cile. Uyuni e' una citta' strana e per questo anche affascinante, strade polverose in mezzo al deserto e un vento freddo che sbatte contro la faccia...

Uyuni e' per chi vuole fare il tour...poi non c'é niente...a parte i boliviani che passeggiano avanti e indietro per le calles dritte dritte...

A questo punto vorrete sapere com'e' il tour.

Bene, se verrete in Bolivia non potete mancare nel vedere cio' che esiste al mondo: paesaggi unici nel loro genere, il Salar piu' vasto del mondo, lagune con colori difficili da spiegare, rocce dalle forme strane che paiono meteoriti caduti sulla terra, e poi fenicotteri che si possono ammirare in silenzio da vicino e che non devono essere troppo contenti del turisti che vengono fin qui, gruppi di lama e vigogne che spesso si incontrano mentre noi passiano su piste polverose con la jeep che nonostante gli anni continua a reggere...

Tutto il tour e' fantastico, ogni istante e in ogni cosa e' sensazionale, e anche il condividere ogni visione con un gruppo di viaggiatori che poi diventano amici...

Nel nostro caso il tour termina appena dopo la laguna verde a sud, al confine con il Cile, per passare in questo paese appunto, il Cile a San Pedro di Atacama.

Sul Cile posso riferire poco, abbiamo solo visitato San Pedro di Atacama, carinissimo pueblito ( anzi, molto bellinoooo....) che nonostante sia turistico e' lo stesso piacevole...

Abbiamo fatto un paio di belle escursioni: la Valle della Luna che mi e' piaciuta un sacco....ma proprio mucho muchissimo e poi Las lagunas Altiplanicas anch'essa molto bella...( ma avevamo gia' fatto indigenstione di lagune e salar in Bolivia...).

Ottima scelta quella di entrare in Cile dopo il tour di Uyuni,

ma a saperlo prima ( e avendo anche mas dinero y tiempo....:-)) ) avremmo potuto anche fare un bel giro passando per Tupiza e poi entrando in Argentina per visitare la, cosi' ci ' stato riferito, molto bella Salta, e poi da li' andare direttamente a San Pedro de Atacama.

Seguendo, da S.Pedro fino a Arica con bus notturno ( semicama, e anche semi puzzolente....nei pressi era presente gruppo di cechi ( rep . ceca) che probilmente non conoscevano ne' deodoranti ne' soprattutto saponi e docce.... Io avevo anche pensato di dire all'autista di far disinfettare i passeggeri puzzolenti, poi ho adottato la "tecnica inversa" dei tappi per le orecchie che vengono introdotti nelle narici...

Siamo riusciti a dormire!!!

Da Arica al mattino, taxi privato fino a Tacna passando il confine in Peru',

poi trasferimento con altro bus fino ad Arequipa, la ciudad blanca.

Arequipa e' una tipica citta' peruviana coloniale, molto bella e ben tenuta con ottime ppossibilita' di escursioni.

Anche il clima e' buono e la gente qui pare stia meglio che in altre zone del Peru'.

Due notti alternate da una notte a Cabanaconde nella valle del Colca o Colca canyon, una gola profonda piu' di mille metri tra Chivay e Cobanaconde appunto...

Perche' qui?

Per vedere o almeno riuscire a scorgere un condor, il famoso condor pasa delle Ande.

Il mattino seguente torniamo indietro e scendiamo alla Cruz del Condor che e' il mirador piu' famoso.

Bene, che ci crediate o no, dopo una mezzoretta a cercare di vedere condor che svolazzavano in basso e lontani, ci passano sopra la testa 7-8 grossi condor che sembravano affamati di turisti.

E' stato straordinario e il viaggio fin qui e' valso la pena assolutamente per assistere a questo magnifico spettacolo.

Bellissimo!!!

Da Arequipa infine, trasferimento di 13 ore fino a Ica con esplosione di gomma a 50 km dalla meta. Tutti ad assistere al fuori programma del cambio gomma al buio...

Ica pare essere nel deserto del Sahara e la vicina Huacahina, motivo della nostra sosta a Ica, pare un'oasi algerina...

Nei dintorni ci sono le migliori uve del Peru'...ma io continuo a bere cerveza....

Eccoci a oggi, siamo a Pisco,

pronti per il tour di domattina alle Islas Ballestas e della penisola di Paracas, per ammirare Leoni marini, pinguini, fenicotteri e altre specie di aves...

Entonces,

hasta pronto a todos !!

Scusatemi nuovamente se non rispondo alle email private ma da settembre saro' nuovamente pronto e disponibile...

...tenetevi pronti per l'incontro viaggiatori di fine ottobre...

ok??

Abrazos a todos todos !!

miguel y arianna

 

 

N° 3

Ultima fermata: Il viaggio dilata il tempo.                venerdì 01/09/2006

Amici!

Eccomi a casa!

Come state?!!

Purtroppo anche questo viaggio è terminato, e dico purtroppo perchè sapete come la penso, non finirei mai di visitare posti diversi da dove vivo, viaggiare insomma mi regala tante emozioni...

Nella scorsa email ero rimasto a Pisco in Perù, pronti per l'escursione alle Islas Ballestas che sono nella Riserva Nazionale di Paracas.

Bene, in lancia si arriva a 3-4 isole al largo di Paracas dove l'avifauna marina è spettacolare e si vedono anche famiglie di leoni marini e pinguini di Humboldt in pericolo di estinzione.

Non sarà come alle Galapagos ma è tutto molto interessante...ma attenzione alla pioggia di guano dal cielo... eh !

Ah, dimenticavo, appena lasciata Paracas si passa vicino alla penisola, su una montagna ricoperta di sabbia si vede il "Candelabro", una figura incisa il cui significato è ancora oscuro, come le linee di Nasca...

Oltre alle isole Ballestas il tour prevedeva anche il seguito alla riserva di Paracas. Paesaggio strano, terra gialla e rossa...fenicotteri....il deserto...

Da Pisco passaggio a Lima, ultima tappa peruviana.

Sapete, di Lima avevo sentito parlare malissimo e benissimo;

chi appena arrivato era scappato così come per altri questa città si era rivelata molto bella.

A me è piaciuta e sono contento di averla visitata.

La plaza Mayor è unica e straordinaria a mio parere. E poi la capitale non è poi così pericolosa come mi dicevano...a parte qualche barrios...

Avete mai provato il ceviche? No ?

Se ne avrete la possibilità dovete assolutamente assaggiarlo: è pesce crudo marinato, a Lima ho fatto indigestione di ceviche!!

Muy muy bueno!!!

buenisimo!!

A questo punto il viaggio termina, a parte la parentesi di tre notti in Venezuela per lo scalo "tecnico" a Caracas.

Una notte a Caracas nel quartiere "tranquillo" di Sabana Grande ( tranquillo è un eufemismo... Caracas ha una strana atmosfera, pare che appena giri l'angolo ti scontrerai con un omicida... ) e due notti a Puerto Colombia - Choronì dove ero già stato nel 2002.

Il Venezuela è un magnifico paese con incredibili prospettive ma purtroppo non posso dire di essere contento della gente con cui ho avuto a che fare.

Credo e spero che l'umore della gente sia dovuto alla situazione attuale del governo Chavez, un governo a mio parere che ha reso "scontento" il popolo venezolano...

( mia considerazione personale poco attendibile visto che sono rimasto in Venezuela solo 3 giorni...).

Di questo viaggio posso dire che è stato unico e meraviglioso e che solo nei prossimi giorni capirò ciò che mi ha dato veramente...

Così come dopo ogni viaggio, il tempo mi regalerà le emozioni più forti...

Ma adesso vediamo un po' cosa decidere come prossima meta..

:-))

Un abbraccio a todos !!

Per le foto e il diario nel sito dovrete aspettare qualche qualche giorno...

Ciaoo

miguel

 

 

 

 

 

Links utili

www.peruetico.com

www.piccolalocanda.com 

www.peru.info

www.enjoyperu.com

www.taitalindo.com

 

 

 

 

 

Michele Spiriticchio  

michele@viaggiareliberi.it

 

Miguel a Ollantaytambo.jpg (688110 byte)

 

 

 

 

scrivimi-write to me-escríbeme !

 

 

 

 

PERÚ e BOLIVIA

 

 

Home ] AFRICA ] AMERICA ] ASIA ] EUROPA ] OCEANIA ]