Lettere su Panama ( estratti di email...)

 

www.viaggiareliberi.it

Home ]

 

VIAGGIARE LIBERI; viaggiare è avere il mondo che ti viene incontro... ] INDEX DESTINATIONS ] RACCONTI DI VIAGGIO ] MAPPA DEL SITO ] english version ]

 

 

 

non è affatto costosa, dipende anche dal tuo spirito di adattamento. una definizione di "vita normale" è un po' troppo soggettiva non conoscendo gli standard attesi. puoi mangiare pasti ai ristoranti non turistici con 2 dollari. puoi dormire in capanne per 5-10 dollari. anche i trasporti non sono affatto cari (bus). i taxi hanno prezzi irrisori. insomma se sei per un viaggio autentico spendi proprio poco. poi se vuoi l'albergo americano da 4 stelle non so, non ho info

Stefano

 

 

 

Innanzitutto per quel che mi risulta l'unica zona veramente pericolosa e' il Darien e cioe' quella regione che dalla comarca va verso la Colombia.
Ci sono poi delle accortezze da prendere se vai nella zona di - portobelos ( io pero' non ci sono stata) e in alcune  zone di Panama city. ( qui pero' nelle zone turistiche - anche nel casco viejo- non dovrebbero esserci problemi) stare sempre all'occhio come in tutte le grandi citta'. A panama da non perdere ovviamente le chiuse di Miraflores ( canale di panama9 e a mio avviso una passeggiate ( considera pero' almeno mezza giornata di tempo) per il parco di Soberania. Sentiero ben  segnalato nella jungla dove vedi animali e piante e fiori  e senti suoni che non ti immagini nemmeno.
Il mio itinerario e' stato, oltre a panama city: 1) costa atlantica -isole San Blas ( isola di Yandup) prenotato sul loro sito. un po' caro ma spettacolare. il costo comprende pensione completa ed attivita' giornaliere. consiglio tre giorni di permanenza e bisogna prenotarsi il volo con anticipo xche' i posti sono davvero limitati.
2) El valle giusto per spezzare il viaggio lungo la costa del pacifico. poco da vedere a parte una realta di villeggiatura panamena. ( piccolo zoo che solo per  poter ammirare le rane che sono bellissime , piccolissime e coloratissime ne vale la pena ) area termale ( non pensare di trovarti pero' a saturnia!!) e natura.
3)- santa catalina  zona di surfisti . spettacolare localita' con spiaggie ed onde a perdita d'occhio ma non adatte per i bagni.
4) costa del pacifico   las lacas-  siamo andati a trovare due ragazzi italiani trasferiti li da qualche anno. anche qui spiagge infinite
5) interno -  boquete area di villeggiatura per americani in pensione. merita una visita per le piantagioni di caffe' (consiglio le gite organizzate per la visita alle piantagioni con degustazione finale) - si possono fare escursioni al vulcano e - cosa che io ho fatto - la boquete tree trek. percorso aereo scivolando su cavi di acciaio tra un albero e l'altro. Divertentissima x chi non soffre di vertigini ed organizzata veramente bene con tutte le regole della sicurezza.
6) costa atlantica - bocas del toro isola di bastimentos un po' piu' spartana e selvaggia di bocas che e' comunque da visitare.
ho utilizzato voli interni della air panama x san blas e per il ritorno da bocas del toro. per il resto il loro bus di linea .
Dall'italia ho prenotato i pernotti  solo a Panama city e a san blas. il resto direttamente sul posto senza faticare per trovare un letto pulito e doccia calda a a parte santa catalina dove l'offerta e' veramente scarsa.
Chicca: esistono delle carte telefoniche ( quelle per cui devi comporre due milioni di numeri prima di quello che ti serve) convenientissime anche se chiami i nostri cellulari.
Ciao Elena

 

 

 

Tutte le zone di Panama,

fatta forse eccezione x san blas (anche se si stanno attrezzando parecchio), hanno posti ben attrezzati.

Come belle spiaggie:

san blas, bocas del toro (caribe)

Santa catalina, isla boca brava, isla coiba, playa las lajas (pacifico)

Panama, a esclusione di alcuni quartieri della capitale, non e´per niente un paese pericoloso. La polizia e´sempre ben disposta con i turisti e se si ha bisogno di info sono disponibili, cosi come la gente locale. Le strade principali e molte secondarie sono asfaltate e in buone condizioni.

In citta consiglio di dormire a San Felipe (o Casco Viejo) all´hospedaje casco viejo o all hotel casco antiguo.

Qui a Las Lajas La Spiaza offre camere doppie con o senza bagno privato, anche con aria (dai 20 $ ai 40 $  notte) con uso della cucina in comune (ben attrezzata) e possibilita´di comprare pasta fresca e pane cotto alla legna (tra le altre cose) nel ns ministore.

Elisa

 

ti inoltro qualche altra info dei posti che abbiamo visitato lasciando poi a te la scelta! noi siamo stati, come località marine a :

- yandup, nelle San Blas. posto magnifico e isolato, isolotti caraibici popolati dai Kuna. zero vita notturna, ideale per coppie
- santa catalina il posto migliore per i surfisti. se vai ad agosto poche onde e pochi surfisti, in altri periodi meglio. un paio di locali dove si ritrova la comunità di cui uno un po' più movimentato. quando ci arrivi sei alla fine del mondo. spiaggia però nera e non attrattiva per i bagni
- bocas del toro: noi siamo stati (una coppia) a bastimentos, puoi andare alla spiaggia fantastica a piedi attraversando l'isola in 20 min. due/tre ristoranti/locali sull'acqua. vita notturna assente a parte i due locali, più che altro si chiacchiera con i proprietari e i pochi turisti sull'isola. un sentiero è la strada principale... inoltre siamo stati all'isla san cristobal, di nuovo isolati senza spiaggia ma con escursioni a portata fantastica. una sera siamo stati a bocas, l'ultima prima di tornare verso panana city. c'è sicuramete più vita nottura, con parecchi ristoranti e qualche locale, uno in particolare il barco hundido molto bello con turisti e locali. possibilità di escursioni via barca oppure con il bus puoi anbdare a boca del drago una stretta spiaggia con tante stelle marine. è turistico sì ma non troppo affollato. decisamente non come i posti da americani vicino a panama city che abbiamo evitato in partenza
- ho sentito anche di las layas lunghissima spiaggia non sul versante caraibico ma sul pacifico con turisti locali ed europei ma non ti so dire altronon essendoci stato
- voli interni: ho prenotato dall'italia tramite internet (www.aeroperlas.com) il volo Panama Ciudad - Playon Chico, l'aeroporto della Komarca de Kuna Yala (le San Blas) più vicino all'isola che avevamo scelto come destinazione, cioè Yandup. Pagamento con carta di credito, ti rilasciano l'e-ticket, il volo è andato bene, partito in orario, solo che gli zaini sono arrivati il giorno dopo! contrattempo normale visto che anche i Kuna si spostano in aereo verso Panama e si caricano di roba per mesi! ma se ti assicuri che vengano caricati alla partenza è un ottimo volo ad un prezzo onesto. non ho preso altri voli interni, ho girato sempre con autobus, minivan ecc
- San Blas come ti dicevo ho scelto Yandup che mi è sembrato un buon compromesso di prezzo-qualità ma con l'occhio al rispetto per la natura del luogo e dei suoi abitanti http://yandup.tripod.com/, è segnata anche la mail e rispondono prontamente (dai tempo un paio di giorni almeno). guarda un po' gli altri racconti e gira su internet, le isole sono sempre favolose. io posso dire che per noi è stato fantastico, nessun contrattempo e la nostra guida Kuna è stato simpatico e disponibile. unica lingua parlata lo spagnolo
- a Bocas paese abbiamo soggiornato solo una sera nel primo posto che ci è capitato, appena scendi qualcuno ti propone subito qualche albergo. noi come ultima sera non avevamo molti soldi cambiati e preferivamo farci la serata in un bel ristorante e qualche drink al barco hundido quindi siamo andati in un supereconomico gestito da cinesi. non orrendo ma non te lo consiglio , se soggiorni lì scegli prima due-tre posti poi vai a vederli (senti prima se hanno posto). noi abbiamo alloggiato come scritto nel racconto a bastimentos e nell'isla cristobal. a bastimentos al beverly hills.... il nome fa ridere ma le palafitte sulle pendici della collina sono basiche ma caratteristiche, la signora è una favola e la colazione sul terrazzo con vista sulla baia non è niente male! a san cristobal il sogno al dolphin bay hideway http://www.dolphinbayhideaway.com/ romantico, trattamento super di Erika, se amate gli animali (cani, galline, tucani, pappagalli e una kinkaju) è il posto che fa per voi. caro in rapporto alle altre sistemazioni budget e quasi obbligo di fare le escursioni (comunque tutte fighe) in quanto non c'è spiaggia davanti in cui siamo stati ma ne è valsa la pena per noi.
- santa catalina se francesco fa surf è ottimo, buona vibe con la piccola comunità di surfer, ottima base per l'escursione immersioni o solo snorkeling all'isla coiba
Consigli ? sali almeno una volta sui bus coloratissimi di panama city a 25 cent, fai un viaggio in uno sgangherato minivan o bus, esperienze sempre sicure e molto divertenti per il contatto con i locali. mangia nei ristoranti panamensi, il conto finale ti lascerà a bocca aperta (da quanto è economico) leggi, informati, fatti delle idee ma lasciati anche trasportare dal "viaggio", il caribe riserva sempre belle sorprese!
stefano

 

 

 

PANAMA CITY voto 6,5: di solito le grandi citta' non mi piacciono ma posso dire che non mi e' dispiaciuta. Le cose/zone che ho visitato (canale,barrio Exposicion, Casco Viejo, Playa Bonita) le considero abbastanza interessanti e non pericolose di pomeriggio. Di notte non ho girato molto. Ho conosciuto persone interessanti come il boxeur e il ballerino.
PEDASI(+ spiagge) voto 8: paese sul Pacifico tranquillo,non turistico, gente molto alla mano e cordiale. Spiagge Arenal,El Toro, Garrita grandi, isolate, selvagge. Bar tipo cantina "Hinos de Cedeno" consigliato. Il juke box e' favoloso.
LAS LAJAS voto 7/8: ho alloggiato alle cabanas "La Spiaza" (suggerite dal buon Michele) gestite da ragazzi italiani. Ottima soluzione (cucina e posizione ok). Non ancora troppo turistico, spiaggia strepitosa.
CERRO PUNTA voto 7,5: luogo di montagna a 1800 metri fresco, famoso per le fragole. Gente semplice e molto simpatica.
GUADALUPE voto 7+ raggiunta a piedi in 50 minuti da Cerro Punta. Bel paesaggio. Ok per fragole e fiori.
ISLA COLON(centro) voto 5/6: tanti bar e turisti. Il centro "no me gusta mucho"...
ISLA COLON(spiagge) voto 7: giunto a Playa Bluff in bici partendo dal centro (45 minuti circa). Costo noleggio 10 dollari per tutto il giorno.
In sei ore di relax ho visto 5 persone,2 cavalli e 1 cane.
Bella spiaggia con sabbia soffice. Mare mosso di difficile balneazione adatto ai surfers. No ristoranti, no bar.
Bocas del Drago e Playa Estrella unite l'una con l'altra;abbastanza piccole ma carine.Costo 5 dollari a/r con taxi collettivo. Mare calmo.Occhio alle spine sulla sabbia(e forse anche in acqua):non camminare scalzi!!! Alcune volte i delfini si avvicinano alla riva.
ISLA BASTIMENTOS voto 7,5: in questa isola sono stato sulla Red Frog Beach: selvaggia,poche persone presenti, mare mosso. Si ristoranti.
20 minuti con barca a motore dall'Isla Colon.
Prezzo 10 dollari a/r + 3 usd perche' considerato parco importante.
CAYO CORAL voto 7,5: color dell'acqua stupendo. Non c'e' la spiaggia. Si fa lo snorkelink. Si ristorante.
CAYOS ZAPATILLAS voto 7/8: considerata da molti (anche da me...) la miglior isola dell'arcipelago di Bocas del Toro. Bella spiaggia con acqua color azzurro/blu raggiungibile in 50 minuti sempre dall'Isla Colon. Nel tragitto possibilita' di avvistare i delfini.
Costo 20 dollari a/r + altri 10 come area protetta.
PLAYON CHICO(San Blas) voto 7/8: non avendo prenotato la stanza, abbiamo faticato a trovare una sistemazione. A inizio febbraio si e' incendiata una parte del villaggio. Con fortuna e aiuto di alcune persone locali siamo riusciti ad alloggiare in una capanna a 24 dollari. C'erano solo due amache e tre sedie. Elettricita' poche ore al giorno, i bisogni fisiologici direttamente in mare, la doccia non c'era... in qualche modo pero' ci si arrangiava.
Siamo stati 3 gg. a stretto contatto con la Comunidad de Ukupseni (Kuna Yala) parlando con la gente del posto. Una bella esperienza!!
A volte questo popolo puo' risultare un po' chiuso, ma non tutti e nemmeno così tanto... C'e' l'aeroporto ma non la spiaggia.
PLAYA TUPILE(San Blas) voto 7,5: in 20 minuti con barca a remi o in 10 con quella a motore partendo da Playon Chico. Si trova vicino alle più rinomate e costose isole Yandup e Iskardup. Anche questa piccola spiaggia mi e' piaciuta. Ho assistito ad una curiosa cerimonia di battezzo sull'acqua.
N.B.: Nella parte dei Caraibi di solito piove di più rispetto a quella sul Pacifico.
Alessio "Cecio"

 

 

Devo assolutamente aggiungere x chi va a Panama di non mancare Boquete con le sue piantagioni di caffe' e (vale la pena spendere circa 60$) il Tree trek. /Zip line. Appesi a cavi d'acciaio si fa un percorso tra gli alberi in mezzo alla jungla!
Assolutamente strepitoso. Inoltre lo staff è preparatissimo e attento, e le attrezzature in ottimo stato.
Elena

 

 

Sicuramente se scegli Panama perche assomiglia a Miami, a parte la capitale rimarrai deluso...

Panama e´, al di fuori di Panama City e delle spiagge vicine (Coronado, Santa CLara, etc), un paese ancora selvaggio nella maggior parte dei suoi territori. 

Elisa

 

1) esattamente, nel Darien c'è solo giungla. e non ti consiglio il trasporto via fiume interno perchè non è sicuro per niente. via mare è sicuramente più bello che via aereo ma dipende dal tempo che hai ovviamente perchè il tragitto non dure due ore... puoi passare sia dal pacifico che dal mar dei caraibi, meglio, costeggiando le san blas (e ti consiglio di fermarti qualche gg in una delle isole). i principali porti colombiani lungo la costa caraibica sono Baranquilla, Cartagena, Santa Marta e Turbo; il principale porto colombiano sulla costa del Pacifico è Buenaventura. so che ci sono collegamenti tra Colón in Panama e Cartagena in Colombia. i trasporti variano da catamarano, barche a vela (più cari), fino a navi merci (attenzione ai trasportatori di coca)

http://www.casaviena.com/sailing-cartagena-panama-SanBlas.htm qui puoi trovare qualche info
2) mangiare dipende dal tuo spirito di adattamento. puoi mangiare un sostanzioso pasto anche a 2 dollari nelle bettole o nei mercati (saranno un po' stupiti ma poi saranno felici, soprattutto se lasci la mancia!), ristoranti locali gran mangiate a 7-10 dollari, per turisti dai 15 in su
muoversi: io mi sono mosso sempre con il bus a parte il tragitto via aereo da panama alle san blas (80$ - 100$ round trip). vai dai bus 5stelle a mezzi di fortuna, comunque tutti veramente a prezzi superabbordabili. vedi http://www.grantnt.com/
stefano  

 

 

ciao Renato, Michele mi ha girato la tua mail. Allora, il mio contatto si chiama Erik e il suo numero di telefono è 00507 - 67437098. Lui ti organizza tutto, dal viaggio in macchina (ti vengono a prendere la mattina verso le 5 dove gli dici tu e ti portano fino alla costa) al soggiorno, e anche eventuali gite in barca. il viaggio in macchina costa 25 dollari (è il prezzo fisso, anche se ci vai con qualcun altro pagherai la stessa cifra). il soggiorno là dipende dalle condizioni, cioè, un letto in una capanna può costare 25-30 dollari, vitto compreso, mentre se vai in tenda sono circa 15, sempre con il vitto. tu comunque negozia se ti chiedono di più. l'isola dove sono stata io è isla aguja (icodup, in lingua kuna): è bellissima, puoi fare snorkeling ed è l'ideale per spostarsi con la barca verso altre isole più lontane, tipo cayos limones, dove potrai osservare i delfini. altrimenti un'altra possibilità è alloggiare alle "islas pobladas" che sono più economiche (si dorme in camerate con altre persone, non in famiglia) e più vicine alla costa ed è dove vivono i kuna durante tutto l'anno. sulle isole tipo quella dove sono stata io ci sono solo poche capanne (i turisti sono pochi, aumentano il fine settimana perché arrivano i panamensi, ma se ne vanno la domenica) e le spiagge, meravigliose, mentre dalle isole "popolate" devi comunque muoverti tutti i giorni perché lì non puoi nemmeno fare il bagno.

ah, il vitto è scarso e monotono (riso e pollo, pollo e riso), ma puoi comprare pesce (granchi, aragoste, ecc a circa 3 dollari il pezzo, dipende dalla quantità, più ne chiedi meno costa) dai pescatori e poi te lo cucinano loro al posto del solito pollo. tieni presente che lì paghi tutto, anche se a poco prezzo: i kuna vivono dei turisti, e vedrai che vivono piuttosto bene...

Ursula

 

 

 

allora info su san Blas le trovi a www.infopanama.biz comunque tutte le isole sono gestite da LOCALi - ossia gli indios kuna - poichè non permettono l'acquisto di terra agli stranieri...
tutte le isole sono belle, leggi il blog e vedrai...
Francesco

 

purtroppo posso esservi poco utile, nel senso che sono stato solo a YANDUP yandup.tripod.com; mail yandup@cableonda.net

fantastica isoletta grossa come un campo da calcio tempestata di palme con due tipologie di cabanas (5/6 in tutto), una spiaggetta fantastica con possibilità di snorkeling a due bracciate di distanza, gestita completamente dai kuna. nel prezzo sono comprese le escursioni con una lancia tipica  locale ad altre isole nei dintorni (spiagge + snorkeling), alla comunità dei kuna di Playon Chico, al loro cimitero (interessante). la guida che vi segue parla spagnolo (più o meno), il mangiare è ottimo (solo pescato del giorno freschisimo cucinato in maniera tradizionale). noi abbiamo vissuto un'esperienza sicuramente affascinante.
più conosciute Sapibenega e Uaguinega e forse un poco più "turistiche" per quanto ne so ma sempre nello stile "local friendly" per interderci. sulla Lonely Planet edizione inglese (non so se sia uscita nel frattempo quella in italiano) c'è una presentazione per parecchie isole. vicino a el porvenir sull'isola Nalunega l'hotel san blas ha un ottimo rapporto qualità prezzo (ho conosciuto gente che c'è stata)
purtroppo le mie indicazioni finiscono qui
Stefano

 

 

Per quanto riguarda le S.Blas, non avrete difficoltà a dormire in isolette solitarie gestite da locali, per il semplice fatto che gli atolli che compongono quest' arcipelago, spesso non superano di grandezza un campo da calcio o calcetto, quindi più solitarie delle s. Blas, è difficile da trovarne..Inoltre, tutto( e dico tutto) l' arcipelago è interamente gestito dagli Indios Kuna(leggi comprese), nessun forestiero può aprire attività, pertanto qualsiasi cosa facciate su quelle isole,mangiare, dormire, prendere una lancia per fare snorkel, sarà sicuramente gestito da qualche locale...quindi no problem da questo punto di vista...Veniamo all'aspetto economico...Le S. Blas, a differenza dell'arcipelago di Bocas del Toro, e di Panama in generale, hanno costi sicuramente maggiori...I mezzi di collegamento sono scarsi, pertanto anche l'acqua su quegli atolli, è da ritenere un lusso..Difficilmente avrete la luce di notte...In cambio vi ritroverete in un luogo veramente unico, circondati da decine di atolli anche disabitati, da barriera corallina, e da un mare che non ha nulla da invidiare a quelli piu' gettonati, tipo Maldive e Caraibi in generale...Non aspettatevi divertimenti tipici del Caribe, ma tanto relax e la consapevolezza di trovarvi in un luogo magico, dove se siete fortunati, potrete avere un intero isolotto tutto per voi(a me è capitato), senza altri turisti..Personalmente sono stato al Pervenir(isola principale dove arriva l'aereo), dove è presente un albergo spartano ed un ristorante, dove per circa 25 dollari a notte avrete a disposizione anche 3 pasti(mai abbondanti però)..Quest' isola non è niente di eccezionale, ma può essere comoda, per partire verso varie escursione giornaliere...Sono stato inotre a Coco Blanco, ove risiedono 2 famiglie di Kuna..Una di queste ha attrezzato delle cabanas dotate anche di bagno e luce solare, e un cuoco vi potrà garantire 3 pasti al giorno compresi nel prezzo, naturalmente di pesce freschissimo, ma il prezzo si aggira sui 50/60 dollari al giorno a persona....Personalmente ho pernottato in una cabanas dell' altra familia(conosciuta da mio fratello), che ci faceva pagare solo i 3 pasti giornalieri, circa 10 dollari a persona, e ci lasciava dormire in una loro capanna, molto, ma molto spartana dove ci stendevano i loro panni e dove non c'erano letti, ma solo amache..Quest' ultima opzione la lascerei solo a chi è disposto ad una buona dose di avventura e di spirito di adattamento, visto che mancavano anche luce ed il bagno era al mare..Quindi sconsiglio per chi cerca una "piccola" luna di miele..Non mancate un escursione ai cayos Holandese e cayo Perros entrambi fantastici per fare snorkeling e godersi lo splendido mare, ma completamente disabitati..Altri posti per soggiornare non mancano....Ad esempio l' isola di Kuanidup dove se non sbaglio con una 30 dollari a notte avrete a disposizione anche 3 pasti e le cabanas sono anche dotate di bagno, ed in ottime condizioni..A isla Tigre si trovano delle sistemazioni spartane, ma abbastanza economiche...Se cercate il Top http://www.sapibenega.com/ questo eco resort è considerato il meglio del lusso alle San Blas...Visitando il sito potrete rendervi conto di cosa vi offre e valutare se fa al caso vostro...Comunque anche altre isole sono dotate di servizi(minimi), quindi in base alle vostre esigenze e disponibilità economiche, potrete trovare la sistemazione che fa per voi...Adesso vi saluto, e vi auguro un piacevolissimo soggiorno in in posto unico al mondo!!

 

mettersi in contatto con Bansus (Colibrí) Gilberto Solano che puó coordinare un soggiorno piú o meno breve a las CABAÑAS SENIDUP de la isla Asunica nella Comarca di Kuna Yala (San Blas). Tutto assolutamente gestito da e per indigeni etnia Kuna.

tel. cell. (507) 65404908

fisso casa Bansus: (507) 2290563

e-mail: dinibudi58@hotmail.com

 

 

noi nn siamo esperti del Darien, ma x quello che so è davvero pericoloso, molto di + di quello che serve x sentire il brivido dell'avventura...ho sentito dire che ci vogliono 2 settimane a piedi con tanto di guida davanti che si apre la strada a colpi di machete....vorrei sottolineare che, con la situazione attuale, non solo la traversata è molto pericolosa x gli animali selvatici (giaguaro, serpenti tra cui il fer-de-lance, etc..) ma anche per le FARC (pochi giorni fa la polizia panamense ne ha arrestati alcuni proprio su questa rotta, mandando i guerriglieri su tutte le furie e causando la chiusura dei permessi di soggiorno nuovi per i cittadini colombiani a Panama). c'è da tenere in conto che nn penso che nessuna delle 2 nazioni muoverebbe un dito in quella zona in caso di scomparsa...

Molto + saggio cercare un passaggio via mare a San Blas (pericoloso sui barcos commerciali xche nn dichiarato a nessuna autorità, + sicuro cercando un passaggio su imbarcazioni private).

Nel Darien si può visitare il famoso parco (giaguaro allo stato brado) e dormire nella casette dei guardiaparchi, avventuroso ma non avventato...

così come andare a visitare qualche villaggio di indigeni Emberà, tra i meno globalizzati del continente.

Qui in Chiriqui ci sono foreste vergini sulla cordillera Central, dove si possono ancora trovare specie sconosciute (anche qui c'è medio pericolo, ma rappresentato solo dagli animali selvatici e nn da guarriglieri & narcos).

C'è anche un sentiero degli indigeni Ngobe che da Boquete va a Bocas, Anche qui c'è da aprirsi il cammino a machete in alcuni punti e ci si mette 4 gironi se il tempo è clemente e camminando veloce. Circa $ 200 x giorno x la guida (indispensabile).

Hasta pronto!

Ely

 

 

 

comunque io avevo trovato lìhotel riande aeropuerto, appena fuori dall'aeroporto si prende un taxi ci saranno 5 minuti di taxi, 5 $. Lo avevo prenotato su questo sito, http://www.destinia.com/ per un prezzo di 65 $. Almeno allora il prezzo era questo. Ci sono altre soluzioni sempre in questo molto più economiche però sono verso il centro città. Per la zona di playa blanca, o santa clara, molto bello, ci sono le famose cabanas, lascia perdere i resort, a panama è bello stare con la gente del posto i resort sono pieni di americanazzi spendaccioni. Le cabanas non sono numerosissime, ma ce ne sono diverse: A rio Hato nella zona di playa santa clara c'è  Cabanas El Hospedaje las Delicias, molto spartana, ma se uno ha bisogno solo del letto e del bagno più che sufficiente, anzi con un dollaro in più si può avere la stanza con la tv, $ 21 a notte, il posto non sembrerà un gran che da furoi ma le stanze sono pulite. Oppure cè quasto posto, io me ne sono accorto solo l'ultimo giorno della sua esistenza, infatti attenzione perchè a volte le cabanas sono nascoste, http://www.xsmemories.com/xsmemories/ noi quì siamo andati a mangiare una sera, è famoso per gli hamburger, la titolare è una simpatica inglese. A Panama se si ha la pazienza per trovare le cabanas è una meta per tutte le tasche, anzi una delle più economiche, naturalmente ci si deve adeguare.

Fabio

 

 

purtroppo vicino a Playa Blanca, essendo un posto che non conosco (troppo turismo di massa e grattacieli), non ti saprei consigliare nulla...per PAnama City l'Hospedaje Casco Viejo è una buona opzione economica (e Pulita, camere doppie con bagno 17 USD). A Panama City non potete perdere il Casco Viejo, sia di giorno che di notte...se passate di li fate un salto al Caffe x 2, che è di una coppia di amici italiani (sono arrivati qui xche lui fa il calciatore ed è stato comprato da una squadra di Panama...pensa la vita!) e nn vi perdete un drink alla Casona. Se, invece, siete per un tipo di ambiente + raffinato nn perdetevi Punta Paitilla, Via Argentina e Marbella.

Come spiagge vi consiglio San Blas (volo da panama City con www.aflyirpanama.com o www.aeroperlas.com) dove c'è una buona offerta di alloggi dai + spartani a quelli + "comodi".

Da nn perdere Santa Catalina (terra di surfisti), se potete Isla Coiba (informatevi presso l'IPAT o l'ANAM, essendo riserva marina c'è bisogno di permessi speciali ma ne vale la pena).

In montagna vi consiglio di fare un tuffo alle fonti termali di Caldera, vicino a Boquete (in Chiriqui).

Un altro gran bel posto qui in Chiriqui: www.seagulcovelodge.com a Boca Chica (vi consiglio invece di evitare Playa La Barqueta e il resort Las Olas vicino a David, nn ci siamo mai stati ma fino ad ora nessuno ce ne ha parlato bene).

Se vi paice l'ecoturismo potete passare a trovarci a Playa Las Lajas, sempre in Chiriqui, (tenete presente, pero, che le sistemazioni sono comode ma basiche, no acqua calda e solo un posto ha aria condizionata) 14 km di spiaggia quasi sempre semi-deserta. 

Elisa & Massimo

 

 

 

 

Sono stato alle San Blas, esattamente all'hotel San Blas a Nalunega, quello indicato nella Lonely Planet.

Il volo arriva a El Porvenir e poi ti vengono a prendere con la canoa.

Il costo, sui 30$ comprendeva tutto, pasti, alloggio, escursione giornaliera.

A dire il vero non sei molto libero di fare quello che vuoi e questo è un male, d'altra parte non è che ci sia molto da fare sull'isoletta fatta di capanne e stradine di sabbia..

Nè un bar, nè qualche locale ma solo casette misere...Kuna ormai abituati ai turisti, donne che dicono "uan dollar" ogni volta che ti vedono alle prese con una macchina fotografica...

Io avevo prenotato prima ma penso non ci siano problemi se non lo farai...il tel l'avevo trovato sempre sulla LP.

Qualcuno mi parlò bene di altre isole, se fossi in te proverei più lontano tanto il biglietto costa poco sempre,

verso la Colombia intendo..

Ma sono solo ipotesi...per curiosità...

 Sono anche stato molto molto vicino al Parco del Corcovado ma non ci sono andato, pigrizia..

mi son fermato a Puerto Jimenez e poi ho continuato a Golfito...

ero da solo e non me la sentivo di improvvisare un viaggio al parco senza organizzazione...nè preparazione..

pare serva una tenda, sacco a pelo, anfibi, ecc. ecc...

michele

 

 

Quando atterri a El pourvenir troverai subito albergo (dei bungalow sull'isoletta) ma evitali...l'isola è piccolissima e ci sono bungalow e la pista di atterraggio e un molo dove vi aspetterà una barca d legno gialla e verde con scritto HOTEL SAN BLAS. Prendila. Ti porteranno sull' isola affianco dal nome Nalunega (credo) dove c'è appunto l' hotel San Blas. un po più da coppia!!...ma se vuoi ha anche le capanne!!

Io pagavo nel gennaio 2004 35$ pensione completa compresa gita mattiniera e pometidiana per le isole dove si fa il bagno, dato che li sono molto più avanti di noi: hanno isole per vivere, abitarci, cagare e pisciare in mare e isole per perscare e farsi il bagno (per il turista)

Quindi colazione, vai su isoletta, torni, pranzo, vai su isoletta, torni, cena. Letto. Questa è la vita alle san Blas lato El Pourvenir. Sull' altro versante (diciamo verso colombia) non so come sia.

Vi ricordo che li vigono le leggi Indiane Kuma! Non fare niente senza chiedere...Niente!!! e mi raccomando...lasciate tutto come lo trovate, se non meglio. Le San Blas sono un paradiso tipo la polinesia e il fatto delle leggi Kuma le proteggie ancora di più dal turismo di massa. Gli "alberghi" sono o erano solo 3. in tre isole vicine l'un l'altra. Io non avevo prenotato e ho trovato posto...il proplem secondo me è il volo...perchè l'aereo è da 10/20 posti e sono soprattutto indiani Kuma quindi non è detto che ci sia sempre posto. io sono dovuto stare 10gg per problemi di volo ed ho festeggiato lì il primo dell'anno!! bellissimo!...ps..ci sono tanti tanti bambini...non hanno niente ma sono felici!...Salutami Consuelo, ora avrà 8/10 anni

Paolo

 

 

Caro michele, scusa se rispondo solo ora  , ma ho fatto una escursione abbastanza bella a Coiba (isola nel Pacifico- parco nazionale  e patrimonio dell'umanitá- Panamá) e poi mi si é rotto il computer!!!! Nel frattempo ho fatto tutte le verifiche del caso. Nelle isole non si sta verificando nessun caso né di malaria né di febbre gialla. del resto io ci sono stata a gennaio di quest'anno e in maniera molto selvaggia e avventurosa, facendo il percorso via terra  e sono stata benissimo, anzi,
l'etnia kuna si sta dando molto da fare, anche attraverso le loro organizzazioni ONG per incrementare il turismo ecologico e responsabile. Ho informato il rappresentante per il turismo del Congresso general Kuna perché si attivino a contattare le ambasciate e rimuovere allarmi che possono daneggiare la loro economia e non solo. Rimane il fatto che essendo ai tropici c'e' una costante presenza delle citras (insetti minuscoli e molto fastidiosi) a cui si puó rimediare un pó prendendo della tiamina almeno una settimana prima  (vitamina B12) aggiungendo sul luogo un buon repellente per climi e insetti tropicali (molto buona l'essenza di cocco che si puó comprare anche qui a panamá). se avete bisogno di consigli, guide locali, prenotazioni per il trasporto sia via terra, sia per prenotare un cayucco o altro, siamo disponibili  attraverso  le ONG indios. Un caro saluto e ti prego di far girare il piú possibile questa mail. Ciao cinzia

 

 

Son stato alle San Blas e non sono stato punto nemmeno da una mosca!

Le zanzare non ci sono perchè non ci sono mangrovie...forse si sono confusi con Bocas del Toro!!

In un isola che giri in 5 minuti, piena di palme, mi dici dove la prendi la febbre gialla??...Vai che è un pararadiso ma rispetta la natura che ti circonda e sopratutto le loro leggi..è un ordine!!

Atterra a El Pourvenir e chiedi dell' Hotel San Blas che si trova nell'isola affianco (40$ pensione completa comprende anche 2 gite giornaliere alle isole vicine, una di mattina e una di pomeriggio).

Io ci sono andato nel 2004 e sull'isola dell'hotel cerano 10 turisti e basta...

Gli aerei partono da panama citi e sono piccoli (10 posti) e forse ci saranno problemi di disponibilità posti..

Paolo

 

 

alle san blas NON server assume nulla di quanto descritto,

(il mio amico che come sai è li da 5 anni non ha mai preso una pillola.
daltro canto c'è da dire che agosto è il periodo più brutto.. la stagione delel piogge inizia a aprile/maggio e finisce a ottobre circa...
quindi più umida e quindi più insetti...
 
Ovviamente se va nella jungla del Darien la cosa invece è diversa :-)
 
panama è sul mare e tutte le isole sono in mezzo al mare battute dal vento quindi niente zanzare (a parte i mosquitos) che anche se fastisiosi sono innoqui, e anche la giungle li intorno non vi sono zanzare fino alle ore 18.00 quindi basta uscire prima..
Roby

 

 

 

gran scelta Panama!!!

a me e al mio ragazzo piace così tanto che entro ottobre-novembre di quest'anno ci trasferiremo proprio là! (da buoni italiani andiamo ad aprire un ristorante a Las Lajas, Chiriqui, Panama, ovviamente costa pacifica).

Innanzitutto se vuoi un consiglio spesso i voli per il Costa Rica son più economici che quelli x Panama City (okkio che c'è una Panama City anche in Florida...in agenzia di viaggi una volta ci stavano x spedire là invece che a Panama!!!!). Sia x Panama che x Costa Rica, prova col CTS che è enormemente più economico che le altre agenzie (o almeno, a noi ha sempre trovato i prezzi migliori). Mettiamo che arrivi e Parti da San Josè (giusto x dirti le mete da noi conosciute in ordine). Lì c'è un bel posto che si chiama Costa Rica Backpackers (quello vicino al tribunale con una piscina in giardino...ce n'è un'altro omonimo ma non offre lo stesso servizio a parità di prezzo). Buona onda. Da lì puoi andare verso Cahuita e Puerto Viejo dove c'è la fiesta (specialmente nell'ultimo, il primo merita x il parco nazionale). Poi puoi proseguire verso la frontiera con il Panamà (Guabito-Changuinola) e da lì andare a Bocas del Toro, atollo corallino meta dei surfisti e dei vacanzieri (x i ns gusti pure troppo "turistica" ma cmq molto bella la natura). Si arriva a Isla Colon dove ci sono svariati ostelli, ma il migliore secondo me è l'Hostal Bastimientos nell'Isla Bastimentos (dove fecero Survivor italiano...pure!!!) barato e molto bello (sull'isola c'è il risto Italiano Il Pellicano, salutaci lo chef siciliano se ci vai!!!), buona onda. Conta però che la maggior vita notturna è a Isla Colon (raggiungibile da bastimentos in 5 -10 min di lancha da provare il Mondo Taitu). Proseguendo verso l'interno (direzione pacifico, of course) sul crinale che divide le 2 coste c'è un bel posto x viaggiatori che si chiama The Lost and Found. Da lì puoi proseguire x David, seconda Città di Panama da dove ti consiglio di far una scappata a Boquete, cittadina fondata dagli svizzeri attorno al 1930...x intenderci sembra di stare a Livigno d'estate, con la differenza che sei ad un'ora dal Pacifico e 2 orew dal Caribe...eheheh!!!) Tra l'altro, essendo sulle pendici del vulcano (estinto) Barù ha un microclima particolare che mantiene la sua tempratura primavereile costante tutto l'anno. Da lì si può arrivare sulla cima del vulcano...da dove si possono vedere sia l'oceano Pacifico che l'atlantico...mica da poco!!! ;) I tour li organizza un ragazzo del posto che conosciamo, si chiama Pete e puoi trovare i suoi volantini in giro x la città (se vuoi digli pure che ti mandano gli italiani di Las Lajas). Tra l'altro si può andare pure a fare il bagno in piscine termali naturali sempre nei dintorni, per non parlare del sentiero de Los Queztales, dove si possono ammirare questi mitici uccelli. Sempre da David (nodo principale x i bus, ma anche luogo di fiesta e locali notturni, casinò compresi) puoi proseguire per Las Lajas, (dove sarà il ns risto!!! ;) E' un posto bellssimo, almeno secondo noi, ma non te lo descrivo xche non renderei l'idea :D (se vuoi alla fine della mail c'è il ns indirizzo Myspace con tanto di foto del posto, sia sulla home che sul blog). Ti premetto che è un posto abb. tranquillo, xche il turismo di massa non l'ha ancora neanche sfiorato. E' soprattutto un posto para mochilleros e viaggiatori. Ci son 6 o

7 posti (dipende se noi ci siamo già traferiti là quando vai a panama...hehhe) che offrono tutti da mangiare e dormire. si va dall'ostello dei ns amici de La Palmera (gran posto...lo stanno finendo ora di costruire ed è sul mare) che è il posto + economico e festaiolo x dormire,a Las Cabanas de Carrera (capannine di bamboo un po' cadenti ma direttamente sul mare :P...noi ci abbiamo vissuto un mese dentro...il servizio non è però dei migliori), poi c'è il Boho sulla strada principale ma a circa 50 mt dal mare (la cucina non è male), poi il Chino che cade un po' a pezzi ormai (è li da 30 anni), poi Cabanas Panama che è abb. caro ma bello (buoni i piatti di pesce e bell'ambiente). E poi La Spiaza, cioè noi,heheh ma mi sa che prima di ottobre non saremo lì (quindi se ci passi prima di noi rifatti gli okki anche x noi!!!!!). Da vedere ci sono le mangrovie, i flamingo rosados, i delfini, mi dicono pure le balene da marzo a settembre (ma noi nn ci siamo ancora stati in quel periodo...la l'estate va da novembre ad aprile) e poi i tramonti, le albe e la luna piena (spettacolare). Proseguendo puoi passare nella peninsula di Azuero dove so che ci sono dei ragazzi inglesi che hanno un'ostello sulla spiaggia (x + info contatta i ragazzi della Palmera che li conoscono bene). Da lì Chitrè e Santa Catalina (sempre sul pacifico paradiso dei surfisti). Poi Panama City dove c'è siempre fiesta. da vedere il casco Viejo (evita però il Chorillo e Calidonia), le chiuse di Miraflores, the Causeway (3 isole davanti al canale collegate con la terra da una strada costruita dagli americani durante l'occupazione...era il loro quartiere dei bordelli) e poi respira l'atmosfera!!! E se ti piace la'rchitettura supermoderna vai nella city finanziaria a Marbella o Bella Vista (e avenida Balboa). Di alberghi ce ne sono a iosa...un B&B bello in Bella vista (super centrale) è il Balboa Bay (www.balboabay.com...anche lì puoi dire che ti mandano gli italiani di Las Lajas). X i casinò specialmente Via Veneto. Da Panama City con un breve volo (o in fuoristrada ma + scomodo) si può arrivare nell'arcipelago di San Blas...immaginati le Maldive 300 anni fa...365 atolli corallini, abitati solo in minima parte dagli Indios Kuna. E' territorio di Panama ma autonomo, e nessuno che non sia indios o sposato con uno di loro può possedere la terra o un'attività...ancora quasi incontaminato. Prezzi altini (dai 30 dollari in su) ma all-inclusive (quasi sempre pesce e spessissimo aragosta o granchio...te li fanno scegliere quando son ancora vivi). Il Porvenir è più servito e frequentato, la parte più a sud come Isla Tigre più intoccata e mi hanno detto pure più economica.

(compagnie aeree air Panama o aeroperlas, sui 70 dollari A/R...conta che sono dei piccoli bielica traballanti, abb sicuri ma sconsigliati a chi non ama volare). Tornati a Panama si può proseguire x il Darien, a LA PAlma dove c'è un grande parco nazionale che ospita tra le altre cose i giaguari in liberta...assieme però a trafficanti ed esponenti del FARC. E' l'unico posto considerato a rischio in tutto il Panamà (neppure noi abbiamo ancora osato...!!! ma prima o poi ci capiteremo). Altrimenti, sempre da Panama city si può andare sul lago Gatun, uno dei laghi aritficiali + grandi e ben riusciti del mondo. C'è un'ecosistema particolarissimo e si possono fare immersioni sul fondale dove ci sono ancora i resti del primo cantiere del canale (di bandiera francese fallito nell'ottocento e ripreso in seguito dagli americani). Poi puoi tornare indietro sempre costeggiando il pacifico (sull'Interamericana, appena rifatta e asfaltata anche meglio delle ns autostrade). Tienio conto che a Panama il caribe costa molto di + del pacifico e, a parte San Blas e Bocas del Toro, non ci sono altri posti raggiungibili (a parte Colon e le cittadine attorno all'imboccatura atlantica del canale). Sempre sul pacifico poco più a nord di Panama City c'è l'arcipelago di LAs Perlas (la isola principale, Isla Contadora, si chiama così perchè ci andavano i pirati a contare il bottino). Ritornando verso il CostaRica c'è da vedere, oltre ai posti che ti ho menzionato prima (S. Catalina, Azuero, Las Lajas, etc tutti facilemente raggiungibili dall'interamericana) anche Boca Chica y Boca Brava (Bahia de Muertos). Tornando a David si va al confine di Paso Canoas (fermati lì qualche ora se ti piace lo shopping tax free!!!) servito dall'interamericana che prosegue fino a San Josè. Sul Pacifico del CR non siamo molto informati, però amici che sono stati di recente ci hanno parlato bene di Samara, Tamarindo e un po' tutto il litorale. tieni in conto, però che i prezzi del Costa Rica (in colones) sono molto più alti che a Panama (e noi col dollaro ci guadagnamo pure), specialmente sul pacifico. 

Come check me out on MySpace at http://www.myspace.com/la_spiaza_de_las_lajas 

Que te vaya bien en Panamà,

Elisa @ La Spiaza...;)

 

 

 

per l'Hotel San Blas bisogna prendere l'aereo per El Porvenir, lì ci sono molti rappresentanti locali degli alberghi in loco. Noi che ci siamo andati quest'anno ad Aprile non siamo riusciti a prenotare l'albergo prima di arrivare in territorio Kuna. Cmq non c'è problema per il dormire, visto che nelle vicinanze del Porvenir ci sono parecchi hoteliti (noi siamo stati all'Ukuptupu). Di solito costano abbastanza: minimo 30 dollari a notte a persona, pensione completa e escursioni nelle isole incluse. Oltre ad Aeroperlas c'è anche un'altra compqagnia che parte sempre da Allbrook- Panama City, ma nn ci ricordiamo il nome. Se ti capitasse di passare per il Chiriquì (a nord) ti consigliamo di passarci a trovare a Playa Las Lajas (13 km da San Felix sull'interamericana) che ci è piaciuta talmente tanto che pensiamo seriamente di trasferirci a breve in pianta stabile.

Un abbraccio a tutti gli amici viaggiatori

Elisa&Massimo

 

 

 

Ottima scelta Panama!!!

anche noi torneremo lì dal 12 dicembre al 20 gennaio...è il secondo viaggio a Panama quest'anno!!!

noi consigliamo agli amanti dei posti non toccati dal turismo di massa Plaja Las Lajas, una spiaggia bellissima...14 km ininterrotti di litorale con uno scarto tra alta e bassa marea di quasi un km...l'acqua al tramonto lascia un velo sulla spiaggia che riflette lo spettacolo...allego una foto xchè non cisono parole x descriverelo...da Panama city è facilmente raggiungibile con la linea Panama-David via Interamericana (circa 4-5 ore bus granturismo) scendendo a San Felix (al cruce) che si trova 60 km prima di David.

Successivamente, (sempre via Interamericana) si può proseguire per David e da lì prendere il bus per Boquete e Bocas del Toro. Da Changuinola si passa il confine (molto pittoresco)col CostaRica. Consigliamo di fare sosta a Puerto Viejo, per un po' di movida, oppure, qualche km + a nord, a Playa Cahuita dove c'è un bellissimo parco naturale. Meglio evitare Puerto Limon e proseguire direttamente per San Josè (le strade sono bruttine...però il passaggio x la foresta primaria ne vale la pena!)

elisa&massimo

 

 

 

NON VANNO ASSOLUTAMENTE BENE se i genitori sono troppo rilassati e imprevidenti: alle san Blas non c'e' il cibo giusto, tutto e' in polvere -latte-, da bollire -acqua-, e scongelato o affumicato (con i LORO metodi) come il pesce e il pollo!! Noi abbiamo potuto affrontare una permanenza la' perche' eravamo in barca con scorte nostre e metodi di filtraggio dell'acqua piovana!! Quindi se sono ospiti di una barca attrezzata OK bellissimo. Se devono risiedere in un' isola-soprattutto se iperabitata dagli indios, gia' mi sembra complesso e insicuro per la salute del piccolo. bisogna fare attenzione che non si metta le mani in bocca distrattamente!!! va protetto dalle zanzare e dalle citras. Insomma, anche qui dipende se i genitori sono abituati ad affrontare situazioni estreme o no. Un conto e' viaggiare da soli,

grandi/maggiorenni e si spera con un po' di sale in zucca. Un conto e' avere la responsabilita' di un essere che spesso si mette da solo nei guai!! Inoltre non ci sono farmacie e i centri di salud sono quelli

che sono e non dappertutto. Noi abbiamo vissuto quasi 3 mesi a Nargana' (che e' l'isola piu' brutta, per certi aspetti, ma anche la piu' "civilizzata") e ci sono stati dei momenti difficili anche a reperire alimenti di base sani e naturali !! Se uno capita in quei momenti, e non lo puoi sapere prima!!, diventa complicato... Mi sembrava giusto dare un quadro completo da parte di chi e' stato in quelle zone con un bambino piu' o meno di quell'eta'...

Cinzia

 

 

 

Panama è un gran bel paese, molto interessante e ancora piuttosto nuovo da scoprire.

Ho girato sempre in bus, ma mi mancano diversi posti.

La parte centrale è meno ricca di vegetazione rispetto al Chiriquì e al Darièn, Panama City è strana, coloniale il casco antiguo e protetto dall'Unesco, mentre la parte moderna è anonima a mio parere però il contrasto è strano.

La zona del canale è molto interessante, io sono stato in giornata a Portobelo, la costa atlantica a mio parere è ancora più unica e vera !

Dicono che Colon sia pericolosa, comunque dipende sempre da come ti muovi...

A Bocas del Toro ci sono stato, con dei motoscafi da Changuinola, subito dopo la frontiera con il Costarica.

Non so se puoi portare la macchina...forse sì ma non ricordo se ci sono traghetti apposta...

Ti consiglio anche la costa del Pacifico nel Chiriquì, la playa de Las Olas se ben ricordo mi dicono sia fantastica e anche le spiagge per surfisti nella penisola di Azuero.

Non so se andrai anche alle isole San Blas...?

Il mare l'ho visto bello e cristallino alle isole San Blas, mentre sono stato anche sull'isola di Taboga di fronte a Panama City. Purtroppo il diario di quel viaggio è ancora in sospeso e dovrei finirlo prima o poi...mi spiace perchè ho tutte le informazioni pratiche compreso indirizzi di hoteles, ristoranti, orari dei bus, prezzi, ecc.ecc.

michele

 

 

 

Conosco discretamente bene le San Blas. Sono arrivato assieme a Nadia la mia compagna, con la mia barca a vela e da cinque anni ci troviamo in queste isole.

Si trovano presso la costa Atlantica (mar dei Caraibi) di Panama e sono un arcipelago di 366 isole, tutte piccole ricoperte di alberi da cocco, con spiagge bianche, acqua trasparente e caldissima. Sono circondate da barriere coralline dove si può nuotare tra coralli e pesci tropicali. Tutta la costa è ricoperta da foresta vergine e non c'è quasi nessun insediamento indios.

Gli abitanti delle San Blas sono gli indios "Kuna". E' gente molto socievole ed ospitale, vivono in capanne nei villaggi delle isole vicine alla costa e si spostano in mare con canoe scavate in tronchi di legno. Il tempo qui sembra essersi fermato a centinaia di anni fà.

Il turismo tradizionale in questo posto non esiste.Il turismo in questo posto è sopratutto di barche di passaggio per il canale di Panama. Ci sono anche alcune barche a vela come la mia che fanno dei giri con qualche ospite. In alcune isole gli indios hanno costruito delle capanne per ospitare alcuni turisti.

E' una regione autonoma popolata e governata dagli indigeni Kuna, per questo è rimasto un luogo da sogno dove non esiste le proprietà privata ma solo quella collettiva, e le offerte delle multinazionali del turismo non vengono nemmeno prese in considerezione.Nessuno che non appertenga alla loro cultura può possedere terra o avere proprietà o fare busines. Purtroppo il tuo progetto per una gelateria

in questo posto non è realizzabile.

Il tempo migliore per vivere in queste isole è da gennaio a giugno, in questo periodo ci possono essere delle perturbazioni ma in genere il tempo è sereno.

Queste isole sono quasi sempre ventilate, quando non c'è vento ci può essere il problema dei mosquito (citras), per noi che viviamo in barca questo problema quasi non esiste perchè conoscendo i posti ci spostiamo in base al vento. Spero di averti dato le informazioni che cercavi, carissimi saluti Enzo e Nadia.

 

 

 

San Blas è un posto bellissimo e, quando ci sono stata io a Marzo di quest'anno, non ho patito i mosquitos. Ero però su un'isola, probabilmente la fascia costiera è più frequentata dalle fastidiose bestiole. A quanto ne so potrebbe essere molto difficile aprire una gelateria in qualsiasi posto di San Blas, infatti il kuna che ci ha ospitato ci ha spiegato di come la zona, pur essendo territorio di Panama, sia autonoma, tanto che le acque costiere e l'arcipelago non possono essere pattugliati ne dalla capitaneria di porto di panama, ne dalle motovedette americane. Inoltre, per comprare della terra o aprire un'attività nella zona di San Blas bisogna essere un kuna o, in alternativa, sposati con uno di loro... cmq a panama di posti meravigliosi è pieno, tanto che anche io e il mio ragazzo dovremo trasferirci entro un anno.
In bocca al lupo!!!
Elisa

 

 

 

 

Alle San Blas NON ESISTE nulla di occidentale.. niente bar, ristoranti, alberghi, gelaterie, negozi ettc.

gli indios non permettono a nessuno di instaurare nessun tipo di struttura se non sono loro a gestirle e visto che loro non sono capaci, non ce ne sono..

chi ci ha prevato in passato facendo accordi con loro è fallito ancora prima di finire i lavori, o addirittura finisto in opedale con 3 pallottele in corpo.. (ti parlo di 5/6 anni fa)

> Che tipo di turismo c'e'?

Solo turismo a vela, una ventina di barche su 300 Miglia di isole (controllalano anche quello)

> In molti posti in messico, al contrario di certi luoghi comuni, ho trovato persone non molto amichevoli e aperte. Li com'e' l'ambiente?

Sono amichevoli se rispetti, regole, usanze e tradizioni...e... paghi...

 

durante la stagione estive il tempo è bello, nuvole poco e temperatura a 33 gradi.. fissi durante la stagione delle piogge (la nostra estate/autunno) 

le spiagge sono eccezionali, sono fantastiche, isole solitarie, spiagge bianche e mare stupende, con fondali tipicamente caraibici

Mosquitos: esiste sulle isole con le mangrovie (nei villaggi indios non ci sono magrovie) ma in tutte le atre isole SI, devi ancorare sopravento.. comunque sulle isole il problema minore, nella giungla sei fottuto se non sei coperto.. io avevo circo 170 becconi a gamba e non ho dormito per 3 gg (porto ancora le cicatrici per quanto mi sono grattato, ma sono stato io stupido a restare in giungla dopo le 18.. in costume...

il modo migliore comunque per farti un'idea è arci un viaggetto..

ciao

Roberto

 

 

 

Se vuoi sapere qualcosa di più sugli Emberà potresti consultare questo sito web: http://www.destinonatureza.com / e una volta entrato cliccare su indigenous adventures ed infine The Emberà Indians.

Per Contadora invece potresti visitare questo sito: http://www.panama-isla-contadora.com/ 

Daniela

 

 

Ciao Michele!

Alle San Blas siamo stati sull'isla Coco Blanco, se ti interessa questo è sito web http://www.coco-blanco.com/

Abbiamo alloggiato su questa isola xchè conosciamo un ragazzo della nostra città, che però abita a Panama, che dà una mano ai Kuna nel preparare da mangiare, nell'organizzare le escursioni....ha insegnato loro a cucinare...pensa che mangiavamo quasi sempre spaghetti al pesce, pasta fredda al granchio!Se consideri poi che nelle altre isole ti danno solo riso e pollo!!!!

Contadora ci è piaciuta molto, non come le San Blas ma più di Bocas del Toro.

Gli Emberà sono una comunità indigena che vive nel parco nazionale del Rio Changres, provengono dal Dàrien e nel 1985 si sono stanziati in questo parco a solo un'ora di auto da Panama City.

Fammi sapere..... per quanto riguarda la pioggia??? Bè alle San Blas su 5 giorni abbiamo preso solo mezza giornata, così come a Bocas! Nell'interno pioveva più spesso ma in linea generale direi che siamo stati molto fortunati!

A presto,

Daniela

 

 

 

Non esiste l'isola più carina, sono tutte bellissime e sono c.a. 300

Alcune sono grandi e ospitano villaggi indios da 300 a 1000 persone, altre  hanno un diametro di 10 metri con su una sola palma (come le vingette delle barzellette :-)

TUTTE hanno delle bellissime spiagge bianche e il 90% sono disabitate

hai l'imbarazzo della scelta, unico sistema per apprezzare le san blas è la barca..

se hai altre domande chiedi pure..

ciao  Roby

 

 

 

Il tempo in quel periodo e’ ottimo, ho chiesto ad alcune miei amiche di Panama, infatti loro fanno le vacanze in quel periodo, la stagione delle pioggie inizia a Giugno, se non sbaglio Michele e’ andato in

Agosto e ha trovato la pioggia.

Le isole San Blans sono molto belle, incontaminate..il regno de los Kunas, una popolazione indigena che ha tradizioni ancestrali, famosi Anche per le molas (se vuoi saperne di piu’ visita il sito del mio ex

professore di Spagnolo che ha fatto una ricerca su di loro:

http://www.interkultura.it/ ) io ho avuto la fortuna di andare in un’isola dove non c’erano turisti grazie a un prete, pero’ mi hanno detto che anche le isole adibite al turismo sono belle.

oaiC oaiC

Lorenzo

 

inizio solo con il dirti che le san blas te le puoi godere solo in barca, se le fai in altro modo dovrai sempre spostarti per mare con l'aiuto degli indios che sono completamente inaffidabili, inoltre anche il dormire diventa un problema se ti appoggi a loro.  Roby

 

San Blas:

Posada Kuanidup

Sull'isola Kuanidup circa 40 minuti di barca dll'aeroporto, non ha energia elettrica, bagni open, piatti di pesce appena pescato, portare acqua in bottiglia e repellenti,

soggiorno veramente all'insegna della natura..............

Forse riesci a trovarla in internet.

Buon soggiorno Franco

 

 

 

Ciao Gualtiero!

Sono stato alle San Blas, credo 3-4 giorni.

Sul sito ho un diario, anche se incompleto ma la parte sulle isole c'è tutta....:-)

Per prenotare ho telefonato all'hotel un paio di giorni prima da Panama.

sulla Lonely planet ci sono i numeri di tel.

Comunque volevo approfittare per dirti che a me l'hotel San Blas mi ha deluso in quanto l'isola ormai è abituata ai turisti... I Kuna dell'isola non si sono dimostrati così accoglienti...

mi spiace dire questo...

Non conosco le altre sistemazioni e le altre isole, ma adesso come adesso cercherei un'alternativa andando più lontano a est... verso Puerto Obaldia...

I prezzi:

All'Hotel San Blas a Nalunega ogni giorno costava 35 $ che comprendeva bungalow ( letto matrimoniale ), pasti (scarsini...) e un paio di giri al giorno su isole vicine...

CIAOOO

a presto

michele

 

 

 

Ciao michele,

grazie per averci girato la mail e ne approfitto per un breve aggiornamento. A breve metteremo a disposizione la casa di Isla Grande della quale inviero anche foto. Prosegue il progetto di sviluppo sostenibile per l-arcipelago delle San Blas con i Kuna. Ho infatti trovato dei buoni contatti con il CNR E L-Universita di Siena. devo elaborare meglio il progetto, riprendere i contatti con la ONG Kuna.

Insomma, piano piano eppur si muove. Intanto sto investendo anche qui a panama City dove non ci sono bed and breakfast. Quindi a breve potro offrire una accoglienza familiare e dare delle dritte su come e dove andare. Non so se ce la faro ad essere pronta per Dicembre anche su questo fronte. Ti terro informato degli sviluppi. Grazie ancora per gli spazi che metti a disposizione. A presto Cinzia Vincenzo e il piccolo Enrico

 

 

 

ciao michele

> 1- come hai fatto a prenotare l'aereo da Panama alle San Blas, io non

> riesco ne per e-mail ne via fax

www.aeroperlas.com 

> 2- come hai fatto a prenotare la cabinas per l'isola

non so rispondere (credo che debba cercare su internet io ero in barca

> 3- il volo c'è solo al mattino presto

mi sembra che se ne sono 2 ma sul sito aeroperlas dovrebbero esserci gli orari

per le varie isole

> 4- hai qualche indirizzo di cabinas da suggerirmi

no :-)

Ciao  Roby

 

 

 

Beh dovreste anche comprare la mia guida!

website: www.panamaturismo.info

In quanto alle San Blas c'é un website: www.sanblassailing.com 

I prezzi sono abbastanza cari ma non é facile navigare fra le isole per via dei fondali corallini e per via dei permessi che i Kunas non rilasciano facilmente...

Se passate da queste parti chiamatemi:

PuntoItalia

Via Italia-Paitilla

Tel 215 12 26

Ciao

MG

 

 

 

Carissimo Roberto,

La città di Panama vale la pena una visita, sia per la città storica che per il "canale". Dalla città di panama si possono fare dell'escursioni in giornata per avere un incontro con gli indios Emnìberà Drua, oltre ai bellissimi posti potrete discutere con loro e "vivere " una giornata nel loro villaggio.

Posti veramente incantevoli : Isla di San Josè, Portobelo e l'Isla Grande, l'arcipelago di San Blas e l'arcipelago di Bocas de Toro. I posti più belli sono quelli ubicati nel mar dei Caraibi.

Buon viaggio e buon soggiorno.

visitate il sito www.dimensioneturismo.com  Destinazione Panama ( cataloghi).

 Ciao Franco.

 

 

 

ciao michele

ho visto le 2 email e ti confermo che da aprile a novembre il tempo non è dei migliori.. è la stagione delle piogge, poi va a fortuna, magari piovo un'ora al giorno e magari 4 giorni di fila..

il periodo secco dovrebber essere tra dicembre (ancor a rischio ma basso) ad aprile..

ciao

 

 

 

Ma venendo a Barbara che cerca un volo in Agosto:

Si deve sempre calcolare che da Panama in giù le stagioni sono invertite, quindi Agosto è considerato un mese invernale (cioè piovoso) e quindi di scarso interesse turistico per i locali. Ora il clima sta

cambiando e quindi Agosto è un pò più secco del normale ma ovviamente in metereologia tutto è imprevedibile. Ne consegue che l'attività rivolta al turismo, quindi anche i voli aerei charter (vd, lauda

Air) ci sono solo da Dicembre a d Aprile. Ma ci sono collegamenti diretti tra la Spagna e Panama: Iberia e un'altra compagnia spagnola che non ricordo e che è un pò più economica di Iberia. Sennò tocca passare per Caracas o U.S.A. Passando dagli States il viaggio è allucinante, lunghissimo e con molti cambi controlli etc. ma si trovano biglietti convenienti con la AA.

Suerte!! Cinzia

 

 

 

 

Ciao Barbara. Sono Patrizia e forse tu hai letto il mio racconto di viaggio a Panama, dove sono stata nella primavera del 2004. Michele mi aveva girato le tue mail precedenti, ma nei giorni scorsi ho avuto degli impegni che mi hanno impedito di dedicare tempo a risponderti e me ne scuso. Come ti dicevo sono stata a Panama in una stagione diversa da quella in cui ci andrai tu, quindi sul tempo che troverai non posso darti molte informazioni. Io ho trovato molto piovosa la zona di Bocas del Toro e da racconti ricevuti da altri viaggiatori credo che sia una delle zone più piovose di tutta l'America. Francamente se non hai molto tempo e devi fare delle scelte ti consiglierei di lasciarla perdere. Quello che mi è sembrato bellissimo è l'Arcipelago delle Perle, ovvero Contadora e le isole vicine, anche se hanno il difetto di avere una ricettività alberghiera molto limitata e di essere perciò piuttosto care. Lo stesso discorso vale per San Blas. Bellissima e molto poco nota è la zona che sta all'interno del paese intorno a Boquete: foresta tropicale di alta montagna con una vegetazione e una fauna sorprendente. Comunque se non l'hai ancora fatto ti rimando alla lettura del mio itinerario, in cui parlo di tutte queste località. Se poi vorrai ti posso dare i nomi e gli indirizzi degli alberghi in cui sono stata e anche alcuni indirizzi di siti internet su Panama su cui trovare informazioni "fresche". Nel mio viaggio mi sono servita della guida Lonely Planet che però esiste solo in inglese ed ha parecchie inesattezze e carenze (ma in ogni caso non c'è nulla di meglio sul mercato)
Spero di poterti essered'aiuto.
Patrizia

 

 

Ciao roberto e michele

Sono stato a Panama quasi tre anni fa e in realta' non ho visto molto. Pero' sicuramente da vedere e' Bocas del Toro, nel nord sull'oceano atlantico, che risponde alla descrizione che roberto fa della "spiaggia ideale" o giu' di li'.

Da la' ci snon molte escursioni da fare e posticini da vedere (normalmente ci sono dei tour abbastanza convenienti che si possono contrattare liberamente).

Si usano i dollari e i balboa (moneta locale equivalente al dollaro). Sono belline anche le isole dell'archipelago di san blas, un po' piu' care della media ma da vedere (e' la zona indigena con piu'

autonomia in America Latina).

Consiglierei da Bocas del Toro e se c'e' tempo, uno sconfinamento in Costa Rica. Giusto sopra a Bocas del Toro (da Puerto viejo de talamanca a limon) c'e' la parte nera del costa rica con popolazioni africane e garifuna che parlano un nlgese e uno spagnolo entrambi sgrammaticati. E' una zona povera ma molto interessante. Qualche paesino (segnalato certamente sulle guide piu' famose) e' anche abbastanmza turistico e con qualche divertimento, le spiagge e la natura (parchi nazionali ecc...)meritano.

Poi conosco la frontiera con la colombia, il Darien, ma non e' proprio una zona turistica o da vedere assolutamente, anzi un po' pericolosa forse.

Ciao! Fabrizio

 

 

 

Brevemente:

PANAMA CITy

Io l'ho trovata splendida! Vi è un forte contrasto tra nuovo e il vecchio

che trovo molto pittoresco. Io l'ho girata in lungo ed in largo e devo dire

che trovo più pericolosa la stazione centrale di Milano.....cmq anche i locali

notturni sono very nice!!!!

Le san Blas sono SPLENDIDE!!!! Sono a livello delle maldive!!! ma più selvagge!!!!

Ero in un "hotel" di capanne ed amache. Cene sono solo 2!!!

Per le immagini visita www.fabioferrario.too.it 

Ciiaaoooo

x altre info non esitate a contattarmi!!!!

 

 

Hola Marco!

Come va?
Anch'io ho la Lonely in inglese che ho comprato proprio là...in copertina violetto e blu il canale di panama...
Del Vulcano Barù ho sentito parlare bene, Boquete sta diventando "famosa" e luogo ormai di villeggiatura, sempre fresco e ricco di possibilità trekking e camminate... Nella guida troverai tutto.
Io ho fatto il passaggio in combi da Almirante a Chiriquì e da qui a sud fino a David per cui ho scavalcato la cordillera central e devo dire che i paesaggi erano molto belli.
A Bocas del Toro, non sono stato purtroppo a Isla Bastimento, avrei potuto fare anche una notte là, mi spiace... Sai, pioveva sempre, non ero proprio "contagiato" per via del tempo... e così ho preferito "scappare" e cercare più caldo e secco soprattutto...
Certo, a sud il tempo è più caldo, nella provincia di Chiriquì la vegetazione è ricchissima, uno delle provincie più ricche per natura e attrazioni come rafting, spiagge, animali, ecc.
Piove quasi 9 mesi l'anno per questo questa prov. è così verde !
Ho sentito parlare bene di Isla Boca Brava che raggiungi da Boca Chica, poi anche Las lajas.
David non è un granchè... mi sono fermato una notte...niente di che... classica città di centroamerica e centro importante...
Hai letto bene, a Panama ho anche speso 25 dollari, ma comunque è stato un episodio perchè in genere spendevo la metà...
anche se rispetto e Nicaragua e Costarica i prezzi nel dormire solamente, erano più altini...
Anch'io prima di partire sapevo che Panama poteva essere cara, tuttavia si trovano sempre sistemazioni piuttosto economiche e di livello più che sufficiente anche se nei paesi meno noti può essere più complicato trovare qualcosa.
Sulla guida trovi tutto.
Panama non è pericolosa, certo ad eccezione di Panama City dove bisogna evitare alcuni quartieri malfamati tipo Casco Viejo la noche, el Chorrillo e altri di perfiferia.
Io sono stato bene anche se bisogna abituarsi e non dare mai nell'occhio..
Devo ammettere di aver sentito brividi di timore a volte, ma solo la sera non conoscendo ancora le vie e le strade e con la cartina in tasca camminando da solo senza tanti passanti..
Tutto sommato la zona di via Argentina e via España è tranquilla come anche le vie a sud,
evita la zona fra plaza cinco de mayo e via España...
Se sarete in macchina avrete diverse possibilità.
potrete vedere diverse spiagge e fare tante escursioni...
Se tornassi farei certamente il Darièn anche se linea di frontiera con la Colombia e spesso teatro di assalti da parte dei narcotrafficanti colombiani appunto... ma si devono evitare solo i posti "caldi" e non succede niente...
Per quanto riguarda le alrte provincie, bene vi consiglio anche una puntatina a Portobelo e continuand arrivate a la Guajira dove con un piccolo traghetto siete a Isla Grande. Sono in contatto con una coppia che vive proprio là, italiani che conosco personalmente.
Se siete da quelle parti, salutateli da parte mia. Si chiamano Cinzia e Vincenzo Callegari con il piccolo Enrico di 5 anni... hanno anche una barca a vela che usano per "vivere" tra le San Blas...
Se vuoi ti mando l'email...
La città di Colòn pare sia da evitare e credo sia vero...
Nella provincia di Veraguas pare sia da andare a Santa Catalina e la spiaggia per surfisti... beh, io l'ho detto... mi ispira...
La isla de Coiba invece sembra che verrà lanciata "turisticamente" parlando nei prossimi anni quindi se avete l'opportunità di visitarla ora...
La prov. di Azuero è una delle più interessanti per tradizioni e storia, il territorio è piuttosto secco e arido... I paesini spesso coloniali e molto vivi...Diverse spiagge selvagge più o meno famose, tra le quali playa Venao che sembra sia da vedere !
Come anche Pedasì a sud... Si possono avvistare diverse specie di uccelli e vedere le tortugas deporre le uova..
L'Honduras a mio modo di vedere è bellissimo,
Panama è più ricca e "in", la gente più americana ma pur sempre meno dei Ticos che spesso sono antipatici e con la puzza sotto al naso...fatto strano in Centroamerica.
I panameños sono molto simpatici, sono stato bene sempre anche se devo ammettere che si sente parecchio la differenza con paesi tipo Guatemala e Honduras, Nicaragua...
 A mio modo di vedere Panama è "ricca" ma poco sfruttata, per fortuna... anche se pare sia tutto piuttosto "addormentato" e in certi casi influenzato dal gigante usa...
 
Ci sentiamo ancora!!
Fammi sapere quando parti ...
CIAOO
michele

 

 

Che bella notizia!  Saremo molto contenti d'ospitarti! Suggerimenti: se ami più la natura e la semplicità vai direttamente a Providencia (Colombia) Non capisco molto questa puntata colombiana che forse

può essere dispersiva... ma il viaggio è tuo. Da San Josè c'è un autobus che porta anche a Changuinola. Da

qui hai due possibilità: raggiungere Bocas del Drago che è l'altro capo dell'isla Colon(dove c'è Bocas del

toro) con una canoa attraverso el canal – canale aperto dalla Chiquita per trasferire i carichi delle banane, ma ormai usato solo da pochi abitanti). Il canale a sua volta attraversa il fiume Teribe, quindi informarsi bene se in agosto è navigabile o meno. Il canale è diventato un paesaggio ambientale straordinario soprattutto per l'osservazione degli uccelli, ninfee: è magico. a Bocas del Toro c'è un villaggetto in cui affittano cabanas ( chiedi di Chino) fanno ristorazione da Don Bolo che è anche il proprietario di un bus scassato che da lì porta a Bocas. Porca miseria, potremmo raccontarti tantissime cose... se ti va, telefonaci previo preavviso internet

così prepariamo tutte le info da darti e magari reperiamo i numeri telefonici per contattare i nostri amici e conoscenti di là.

 

 

 

Ciao Michele,

ti rispondo con un po' di ritardo.

 Delle San Blàs so poco perchè non ci sono stato.

L'impressione però è quella che le sistemazioni siano molto spartane nel comfort ma per niente spartane nei prezzi.

Come ti ho detto a Panamà non mi sono fermato molto. Avrei voluto andare nell'arcipelago de Las Perlas, nell'isola Contadora, ma purtroppo mi trovavo là nel periodo di carnevale, e non si trovavano sistemazioni per dormire perchè tutti i panamensi vanno al mare in quel periodo.

Ero invece riuscito a prenotare a Bocas del Toro ( a prezzo raddoppiato rispetto a quello dei periodi non di vacanza).

Mi sono fermato una notte a David, piuttosto piacevole.

Credo che valga la pena, se hai il tempo, visitare anche la zona di Boquete.

Per andare da David a Bocas del Toro puoi prendere un bus fino ad Almirante e da lì proseguire per Bocas con una barca a motore. 

Ti segnalo comunque che esiste la Lonely Planet su Panama, te la consiglio vivamente.

Per quanto riguarda l'organizzazione del viaggio mi sono arrangiato giorno per giorno sul posto, a parte la prenotazione nel periodo di carnevale. Avendo tempo è il sistema che preferisco e che ti permette di andare dove ti porta il desiderio del momento.

Normalmente viaggio solo con mia moglie, solo in agosto andiamo con una coppia di amici compagni di tanti viaggi fatti nel passato e ben collaudati.

federico

 

 

 

Ciao Michele,

Comunque Panama, come ti ho detto, ci è piaciuta molto. Gente allegra, cordiale e cose interessanti da vedere.

Nella città di Panama. Oltre alla vecchia zona di Casco Viejo, che stanno rimettendo a posto ed è molto bella, puoi andare a vedere le rovine della precedente Panama La Vieja, anche se non è rimasto un gran chè, poi il canale dalle chiuse di Miraflores, diversi musei, la calzada, la zona pedonale dal Parque Santa Ana, ecc.

 

I bus sono efficienti, sicuramente più confortevoli di quelli del Nicaragua, e per quanto riguarda la sicurezza non ho mai avuto nessuna sensazione di pericolo o di tensione.

Per andare in Colombia so solo che non esiste una strada che colleghi Panama e Colombia, per cui bisogna fare un tratto via mare.

Alle San Blas non sono stato, sono stato invece a Bocas del Toro, dove dormivo al Pargo Rojo, sull'isla Carenero.

Il posto è abbastanza particolare, anche se temo che nel materasso ci fossero le pulci. Lo puoi trovare su internet, ma tieni presente che ha solo una camera grande a sbalzo sull'acqua, le altre sono arretrate e le finestre danno sul bar cancellando tutto il fascino del posto. Non te lo raccomando in maniera particolare.

L'isla Carenero è più tranquilla della Colòn, con i vantaggi e gli svantaggi che questo comporta. Ci sono piccole spiaggette, larghe pochi metri, dove puoi arrivare a piedi.

Sull'isla Colòn c'è invece abbondanza di alberghi e ristoranti (ottimo il ristorante El Pecado) e più animazione. Le spiaggie sono però più difficili da raggiungere.

Vista la stagione, portati ovviamente molto repellente per zanzare.

 

Come ti ho già detto, non provare ad andare a vedere la chiesa di  San Francisco di Veraguas: non è possibile visitarla e perderesti il tuo tempo.

 

Da Bocas Del Toro puoi entrare in Costa Rica andando in barca direttamente da Bocas a Changuinola, poi autobus per il confine.

 

Se passi da lì merita uno stop a Cahuita, dove c'è un bel parco sulla costa. Buono il ristorante di Miss Edith.

 

Il Costa Rica, come ti ho detto, non mi ha "preso" in modo particolare, forse ero io un po' prevenuto verso quello che mi aspettavo essere una sorta di Svizzera e di meta turistica per turisti nordamericani. Comunque è vero che in Costa Rica si sentono molto più ricchi e progrediti dei paesi confinanti, spesso mi hanno chiesto se era vero che a Panama c'è tanta miseria ed erano un po' stupiti che andassi a passare tanto tempo in un paese come il Nicaragua !

Non perderti qualche vulcano e i musei di San Josè.

Ti aggiungo un'informazione per quanto riguarda le telefonate internazionali. Adesso molto spesso dagli internet cafè (sia Panama che Nicaragua, suppongo anche Costa Rica) è possibile fare telefonate via internet anche indirizzate a telefoni della normale rete fissa a prezzi stracciati e con un audio decente. Dal nicaragua chiamare l'Italia costava 4 cordobas al minuto !

federico

     

 

A Panama city abbiamo dormito nel

B&B "La casa de Carmen" è in Calle Primera, El Carmen, vicino a Muebleria

China   tel 263 4366. penso abbiano anche il sito web.

Hotel Arenteiro calle 30 este vicino  avenida cuba se non ricordo male 20

/25 us

A panama cambiano i soldi solo a panama city  ricordati è un fatto importantissimo!!!!

probabilmente ci saranno altre "casas de cambio " ma sono rarissime  .

alla prossima puntata

antonella



 SAN BLAS: Si tratta di  splendidi atolli deserti adagiati su un mare trasparente, spiagge
circondate da una vegetazione rigogliosa con
magnifiche conchiglie, piccole capanne abitate dagli indios,
che vengono incontro ai visitatori sulle piroghe ricavate dal tronco di palma
SONO STATA 3 GIORNI HO PRESO IL VOLO (PRENOTANDO IN
UN'AGENZIA A PANAMA

(che si trova in calle eugenio morales di fronte al negozio benetton alex@nicetoursrevis tel 507 2698185 fax 507 2698280)

DA PANAMA E HO DORMITO ALL'HOTEL EL PORVENIR (tel 2299000 fax2211397

DOVE MI SONO TROVATA BENE.
 IL POSTO È MOLTO "SPARTANO " (portati una pila o candela visto che dopo cena la luce viene tolta) MA IL GESTORE E I SUOI COLLABORATORI SONO
STATI CON NOI VERAMENTE  DELIZIOSI
 SI PAGAVA 25 US AL GIORNO CON 3 PASTI E UN PAIO DI GIRI IN BARCA AL GIORNO
ALLE ISOLETTE LÌ ATTORNO dove devi sempre pagare se vuoi fare il bagno o fermarti sul'isola  .
L'unico inconveniente è che l'aeroporto è sull'isola (o meglio l'isola è l'aeroporto )quindi dovrai svegliarti prestissimo la mattina ...
 L'HOTEL È GESTITO DAI KUNA CON NOMI
 OCCIDENTALI IL NOSTRI AMICI SI CHIAMAVANO ALCIDE  E FEDERICO DUE ARZILLI
 VECCHIETTI CON CUI GIOCAVAMO ALLA SERA A BILIARDO...JESUS IL CUOCO VIZIAVA
 ME CON LA FRUTTA(IO SONO VEGETARIANA )  E MARCO CON PESCE.

SONO ISOLE PARADISIACHE IL PERIODO IDEALE PER VISITARLE è IL NOSTRO INVERNO IN AGOSTO PIOVE SPESSO MA COME SAI BENE ANCHE TU SUBITO DOPO SPUNTA IL SOLE ...

 esiste un'altro albergo su un0isoletta vicina è piu' bello ma tutti vanno la' quindi c'è piu' confusione  

Hotel san blas (hotelsanblas@nativeweb.net)  

Esistono anche crocere in catamarano ma uno dovrebbe fare solo quella vacanza ...su internet puoi trovare qualcosa in merito .

Devi assolutamente comprarti le molas coloratissme stoffe che  loro confezionano

Noi usiamo sempre le guide lonely planet per panama fu difficilissimo reperirla la trovammoi tramite amici in svizzera...è solo in inglese

 

PS NELLE FOTO TI INVIO" L'ALBERGO" E LA SPIAGGETTA DELL'ISOLA CON ALCIDE DI SPALLE ...

UN BACIONE

ANTONELLA

 

 

ciao Michele

proseguono le puntate....

Boquete è un piccola citta'  famosa come luogo di villeggiatura ,per i fiori ,per le piantagioni di caffè,per il clima fresco (si sta davvero bene !!!) e per il vulcano baru'.da dove si possono ammirare i 2 oceani . Da casa sognavamo questa "scalata" ma...

 L' ascesa  non è difficile (noi siamo abituati al trekking qui in italia che è molto piu' duro) il problema è che in alto non ci sono strutture ,noi non avevamo la tenda e il fatto di dormire lassu' da soli senza riparo  a me non piaceva assolutamente .Per di piu' là quando piove piove ....cosi' su suggerimento di un signore abbiamo optato per un'altra escursione da dove è possibile ammirare i 2 oceani (noi siamo stati fortunati perchè la mattinata era limpida e abbiamo potuto ammirare un bellissimo panorama )

Basta chiedere in giro e ti indicheranno una guida che ti accompagni lassu'

Inoltre puoi fare l'escursione alle acque termali . ma vedrai che tutti te lo proporranno

 

Facevamo colazione al Punto de encuentro cafe'  e dormivamo lì vicino in un albergo pulito gestito da un italiano

non ricordo il nome purtroppo ma se chiedi lo conoscono tutti .

Abbiamo conosciuto 2 giocatori di biliardo uno ha anche un hostal la mercede (si chiama Ruben )

 

Dimmi che giro ti interesserebbe fare  e ache punto sei della preparazione

un bacione

antonella

   

 

PANAMA

The information below is provided by Lonely Planet readers and is not verified by Lonely Planet. For the official lowdown, contact your nearest embassy or check out our travel advice.  

Country Updates

It was interesting to contrast Panama today with Costa Rica today. Costa Rica has seen an upsurge in tourist related crime, prices and has become more difficult to do on your own without prearranged hotel reservations, etc. Panama was in fact friendlier, easier to get around with much better roads, less touristy, and with many of the counterparts to Costa Rica (rain forests, volcanoes, indian area, tropical forest, beaches) plus the Canal and more historic attractions at a lower cost with less commercial hassle.
William Macaulay - US (Feb 98)

Travel Tips

Travel in the Darien is a little risky right now especially with the drawback of US troops from Panama. It is safer to stay in La Palma and El Real if you do need to go and see this area. I just returned from there (last month) and I was told it is dangerous in Cana, Jaque, and other areas deeper in the Darien. LP Panama makes reference to this on page 343 - Danger on the Border. Check with the US Embassy for conditions there before travelling.
Jim Langer, US (Feb 99)

In order to get an extension of stay you need to present a letter, written in Spanish, to Migracion, stating why you wish to remain in Panama.
Britt Blum - (Feb 99)

When you cross the border (into Panama) from the Caribbean side you will be told to buy a stamp for immigration purposes at the bank in Changuinola - the next town along. You can save yourself the hassle and do this on Bocas del Toro if this is your destination. The bank and immigration office are across the road from each other in Bocas town. Things are pretty laid back here. We did it the next day and probably could have left it even longer.
David Elderton - (Jan 99)

You've got to go to the Island of Taboga. It is in the Bay of Panama. You can take a Ferry from Balboa ($3.50 one way or $7.00 round trip). The ferry ride takes about an hour and let's you look at all the ships waiting to transit the Panama Canal. Once on the island you can stay at the Hotel Taboga. It's expensive but nice or the Hotel Chu, which has tropical ambiance. You expect to see Ernest Hemingway or Jimmy Buffet walk out. The beaches are nice as are the people. Food is good and cheap (except for the Hotel Taboga). Seafood is obviously the main dish. There is a lot of history. Francisco Pizarro launched his invasion of Peru from there, as did the 49ers during the California gold rush. Good bird watching (if you're into it) as well as fishing. Trails crisscross the island, so you can walk through the jungle in an afternoon and find hidden lemon trees and such. This is definitely a good two day stop, when in the crossroads of the world!
Gerald Timoney, March 98  

 

 

 

 

Nasce Panama Viaggi. Una vera e propria novità: non esisteva, infatti, sino ad ora un portale in lingua italiana dedicato esclusivamente al piccolo stato del Centroamerica. 

L’autore si è fatto “carico” di oltre 300 pagine di informazioni grazie a un lavoro di ricerca minuzioso, frutto di un lungo soggiorno nel Paese in questione.

 

Il primo portale turistico in italiano di Panama

 

Il più piccolo paese del Centroamerica ha finalmente una sua guida turistica: oltre 300 pagine di informazioni e un lavoro di ricerca minuzioso. 


Il più piccolo paese del Centroamerica ha finalmente un portale turistico in Italiano. E' uno dei pochi al mondo dedicati esclusivamente a Panama. Oltre trecento pagine di informazioni dettagliatissime e preziose, un lavoro di ricerca minuzioso e rigoroso. Il risultato è un grande affresco, sorprendente ed emozionante.


Forse tutti hanno sentito parlare del famoso canale, ma in pochi sanno dov’è e quasi nessuno sa che ci sono più specie di uccelli a Panama che in tutto il Nordamerica (Stati Uniti e Canada insieme). Ma per quale motivo viaggiare proprio a Panama e non altrove? 

 

La superficie della piccola repubblica è garnde come l'Irlanda e da vedere c’è tantissimo. In poco tempo si gira un paese tornando carichi di immagini e aneddoti su posti incredibili visitati solo da qualche raro straniero di passaggio. 


Una serie di ambienti e situazioni che promettono un’immersione incessante, ricca di emozioni ed esperienze. Tre antichi vulcani, foreste tropicali e pueblos coloniali, una miriade di fiumi e una metropoli moderna e modaiola. 


Lagune, montagne ma soprattutto un'infinità di isole e un mare da fare invida a Cuba e Santo Domingo. Ogni tre giorni una fiesta patronal, spiagge con le palme e il cocco da cartolina che si alternano a baie deserte e litorali animati. Cibo e refrescos a tutte le ore, dovunque. Gite a cavallo sulle colline, tra giardini e campi di mais, fagioli e bananeti.

 

Nel giro di poche ore si passa da una piantagione di caffè a mille metri con vista sul Pacifico ad una chiesa coloniale in una valle stretta e nascosta, per poi gustarsi un coctèl di molluschi sulla spiaggia e finire in mezzo alle montagne – tra aria purissima e silenzio – oppure rientrare in città per un po’ di musica, o una partita allo stadio.

 

Non resta che immergersi nel paese dei "indigeni kuna", una delle tribu più basse al mondo. 


Panama ti resta nel cuore.

 

Francesco
PanamaViaggi.com

 

http://vivoapanama.blogspot.com/ 

 

 

www.panamaturismo.info

 

 

http://www.go-to-panama.blogspot.com 

 

 

 

scrivimi - escribeme - write to me scrivimi - write to me - escríbeme !

 

Home ] ARGENTINA ] BOLIVIA ] BRASILE ] CAMBOGIA ] CentroAmerica ] COLOMBIA ] COSTARICA ] CUBA ] EGITTO ] ETIOPIA ] FILIPPINE ] GRECIA ] GUATEMALA ] HONDURAS ] INDIA ] INDONESIA ] IRAN ] IRLANDA ] Israele e Petra 2017, preparativi di viaggio ] KENYA ] MALAYSIA ] MAROCCO ] MEXICO ] MOZAMBICO ] MYANMAR ] NEW YORK ] NICARAGUA ] OMAN ] PANAMA ] PERÚ ] PORTOGALLO ] PRAHA ] SENEGAL e GAMBIA ] SPAGNA ] SYRIA ] THAILANDIA ] TURCHIA ] UNGHERIA ] VENEZUELA ] VIETNAM ]