Come preparare un viaggio?

scrivimi - escribeme - write to me scrivimi - write to me - escríbeme !

www.viaggiareliberi.it

 

Si può iniziare a viaggiare e farlo in diversi modi.

Chi parte e scopre un paese giorno dopo giorno e chi già prima di partire ha con sè molte informazioni raccolte leggendo guide turistiche, racconti e resoconti di viaggio che aiuteranno certamente ad immergersi in una realtà diversa nel modo meno traumatico.

Amo interessarmi a una destinazione prima ancora di partire iniziando il viaggio già a casa, con cartine, libri, guide, letture che mi "mostrino" in anteprima il paese che dovrò conoscere.

Però, devo anche ammettere che l'effetto sorpresa è un fattore importante per la buona riuscita di un viaggio. 

Non bisogna dimenticarsi che l'elasticità è tra le caratteristiche più belle che dobbiamo mantenere e la spontaneità nel modificare un viaggio ci rende ancora più adattabili alle situazioni.

Francesco Michele Gino, Marocco 1999.jpg (61792 byte)

1. scegliere la destinazione: va bene ovunque, l'importante è partire !!

2. scegliere che cosa portare: è importante, anche se sempre meglio non pensarci troppo !

3. decidere con chi andare: è molto importante per lo spirito del viaggio. in certi casi bisogna considerare la possibilità di un viaggio da soli.

4. informarsi sul luogo che si visiterà: con guide, internet, amici, ecc. Molto importante !

E' importante, una volta decisa la destinazione, che cosa portarsi. Cioè come sarà il bagaglio, che è sottointeso sarà uno zaino ! Sono possibili eccezioni quali le borse-zaino che ultimamente hanno avuto molto successo. Ci sono marche più o meno prestigiose, e la qualità dello zaino si apprezza soprattutto dal peso, dalla resistenza e dalla comodità ergonomica.

Portare solo lo stretto necessario e al termine togliere ancora qualche cosa perchè sicuramente ci sarà qualcosa di troppo !
L'elenco degli oggetti da mettere nello zaino è lungo ma ormai ben definito per molte destinazioni. Ovviamente è determinante il clima che troveremo a destinazione:

 

ELENCO DI COSA PORTARE
(ma la lista è soggetta a variazioni: aiutatemi a migliorarla !!)

  1. Soldi: è meglio avere diverse possibilità di ottenere denaro contante attraverso Travelers cheques, carte bancomat, carte di credito (per pagamenti diretti o prelevamenti sia agli sportelli che nelle banche). Ovviamente bisogna portarsi anche un po' di contante (meglio i dollari americani) a seconda della destinazione.
  2. Fotocopie di biglietti aerei, passaporto, numeri dei travelers cheques, indirizzi utili, numeri telefonici (carte di credito). Tutte le fotocopie devono essere in duplice copia, una a casa e l'altra con noi ma non assieme agli originali (nello zaino o al/ai compagni di viaggio).
  3. Vestiti: il meno possibile, si potranno lavare poi attraverso le lavanderie del posto oppure con detersivi o saponi (di marsiglia che va bene anche per il corpo e i capelli !). Ricordiamoci che si possono acquistare in loco spesso a prezzi vantaggiosi e col vantaggio della "mimetizzazione" !
  4. Torcia o pila: importantissima perchè servirà nei luoghi al buio come bungalows senza luce elettrica o candele esaurite ! Utile anche per le strade buie, grotte, e nelle notti senza luna !! Non sempre le stelle ci aiutano !
  5. Scarpe: consiglio ciabatte (nei posti caldi) che sono leggere e utili sempre, e scarpe da ginnastica resistenti (per es. da trekking). Non consiglio particolarmente altri tipi di calzature.
  6. Lucchetto/i. Possono servire per chiudere meglio armadietti, borse e porte di alberghi/bungalows  poco sicure. 
  7. Sacchetti di plastica per vestiti sporchi ecc.
  8. Telo tipo sarong che va bene come tovaglia per mangiare, asciugamano leggero, telo da spiaggia, cuscino per autobus, cintura, e chi più ne ha più ne metta. Il sarong è peraltro leggerissimo !
  9. Guide turistiche. Non dimenticatele mai !! 
  10. Mappe. Vedi al n° 9....
  11. Vocabolario della lingua locale. Non indispensabile ma se l'avete è meglio.
  12. Tappi per le orecchie. Per me sono importantissimi; non riesco a dormire se c'è rumore e dovete sempre preventivare durante un viaggio la possibilità di alloggiare in luoghi rumorosi. Per esempio quando proprio la vostra camera dà sulla strada principale molto trafficata, oppure sui traghetti, in treno, animali che disturbano per tutta la notte ( galli, galline, cani, asini, colombe, ecc....vedi Grecia...), russatori da guinness dei primati, trattori, le onde del mare su un isola piccola piccola, ecc. ecc.
  13. Dentifricio, spazzolino, bagno schiuma, shampoo. Come volete voi, senza esagerare. Nella maggior parte dei paesi sono tutti articoli facilmente reperibili. ( in Messico non sono mai riuscito a trovare un doccia schiuma !!!)
  14. Penne e matite, fogli, block notes. Sono importanti per annotare curiosità, indirizzi utili, redigere il diario del giorno !, prendere appunti vari, ecc.
  15. Repellente antizanzare. In certi paesi tropicali, umidi e vicini a lagune e acqua, bisogna pensarci purtroppo. Ma comunque si può anche dimenticarsene e acquistarlo direttamente sul posto.
  16. Zeppe o cunei di legno. In questo caso ho avuto lo spunto e il suggerimento da parte di Massimo un mio amico viaggiatore ! A che cosa servono le zeppe ? Possono essere molto utili per garantire una chiusura più sicura di porte e finestre nelle camere di alberghi non proprio perfette. A me sembra una buona idea, perchè mi è capitato spesso di stare in camere di pensioni con porte poco sicure o con finestre che si potevano aprire anche dall'esterno.
  17. Medicinali. Non ci penso mai troppo, non perchè sottovaluto la loro efficacia ma perchè non voglio pensare con timore alla possibilità di "stare non troppo bene"!
    Comunque non dimentico mai degli antinfiammatori ( fans ), antibiotici (penicilline, di solito amoxicillina ), antidiarroici, antistaminici ( allergie ), antimalarici ( in zone a rischio...).
    Ricorda che esistono anche le farmacie del posto....
  18. Macchina Fotografica. Meglio portarne una leggera e poco ingombrante anche se le migliori ( reflex ) sono abbastanza grandi e possono farci notare troppo... Ma con quelle digitali anche questo "problema" verrà risolto.
  19. Ciao, ho letto vari siti sul viaggiatore zaino in spalla, però mi sono accorto che negli oggetti importanti da nn lasciare a casa (pila da testa, cerotti ecc.) nessuno cita il nastro adesivo telato, tipo americano. Da non confondersi con il nastro adesivo da elettricista, perchè quest'ultimo è troppo stretto e 'gommoso'. Ti è mai capitato negli autobus a lunga percorrenza con l'aria condizionata che è impossibile spegnerla?puoi tappare le bocchette che di solito sono sempre aperte/rotte con il nastro;le zanzariere a los llanos strappate le rattoppi, ti si strappa un filo della corrente, ecc.
    Marco

 

 

Mini-Guida ASSICURAZIONI DI VIAGGIO

 

Eccovi  gli "attrezzi da lavoro" per i viaggi di Massimo Musetti !

potrete ben notare lucchetti e catene varie, cintola con cerniere interne, mini portafogli con filo metallico e per finire le famose zeppe.......

attrezzi.JPG (189983 byte)


Se hai delle osservazioni da fare o scrivermi le tue opinioni in merito scrivimi !

 

 

 

 

Vi consiglio di leggervi i comandamenti di una vacanza in compagnia   
 
La nascita di una vacanza
 
by Tiziano Olivares

 

Viaggiare all'estero

Soggiorni all'estero

 

Il filosofo cinese Lao Tzu, vissuto nel V sec. a.C., diceva che “un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo”. Il viaggio in realtà inizia ancora prima di intraprenderlo fisicamente, nel momento in cui decidiamo che sia arrivato il momento di staccare la spina dalla routine quotidiana e dallo stress di tutti i giorni.

 

La scelta della meta è pertanto il punto di partenza vero e proprio e prevede la capacità di uscire dai pregiudizi che ci legano alle nostre radici, aprendo la nostra mente a nuove culture, a nuove persone, a nuovi luoghi. Una volta prenotato l’alloggio e il volo (se necessario per raggiungere la meta prescelta) la tendenza è solitamente di rimandare i preparativi fino all’ultimo momento, limitandoci a mettere in valigia anche ciò di cui non avremo mai bisogno e ad assicurarci che i documenti necessari siano a posto (nota: il Passaporto in Italia deve essere rinnovato 1 volta all'anno solo in caso di utilizzo, altrimenti la vidimazione può essere effettuata prima del nuovo utilizzo).

 

Per molto tempo anche io ho fatto parte di questa categoria di viaggiatori. In relazione a dove mi stessi recando mi preoccupavo eventualmente di preparare un kit base di medicinali (antidissenteria, gastroprotettori, farmaci contro la febbre –antibiotico ad ampio spettro e antipiretici) e di informarmi sulle eventuali vaccinazioni da effettuare (solitamente e' necessario un certo anticipo rispetto alla data di partenza affinché siano protettivi).


Oltre due anni fa ho intrapreso un viaggio che non è ancora finito e che ha profondamente cambiato il mio modo di vedere i viaggi. Oggi più che mai mi rendo conto che un viaggio, soprattutto se all'estero, dovrebbe iniziare prendendo in considerazione seriamente che gli imprevisti sono possibili e non riguardano solamente gli altri ma possono accadere anche a noi. La Thailandia è un paese famoso per essere pacifico (la cultura buddista è radicata in modo profondo nei tailandesi) ma i contrasti culturali ed economici lo rendono allo stesso tempo non politicamente stabile e gli avvenimenti verificatisi all’inizio del 2010 hanno in qualche modo accentuato questa fragilità di equilibri.

 

Poliziaebarricate.jpg

 

Parole che tutti conosciamo nella teoria sono diventate per me fin troppo familiari. Scontri, coprifuoco, manifestazioni, stato di emergenza, crossfire... ma la Thailandia è solo un esempio ed essere preparati dovrebbe essere una priorità per tutti!


Un amico che lavora per le Nazioni Unite in Iraq in quei giorni mi ha aiutato a restare razionale e a mettere in atto le procedure che regolarmente nel quotidiano lui deve mantenere aggiornate. Queste possono così essere riassunte:

 

·         tutti i documenti di viaggio, in particolare passaporto e biglietto aereo andrebbero scannerizzati ed inviati via e-mail a se stessi e ad un contatto che si trovi nel nostro paese e che possa aiutarci in caso di bisogno; l'invio ad un contatto consolare è importante se ci si reca in un paese considerato a rischio;

·         avere almeno due fotocopie a colori della pagina con foto del passaporto, una da portare sempre con sé e una da lasciare in valigia;

·         effettuare la registrazione alla Farnesina al sito Viaggiare Sicuri, inserendo gli spostamenti che si intendono effettuare, gli hotel nei quali si soggiornerà, le date in cui si soggiornerà in ciascun paese in cui siamo diretti;

·         qualora il soggiorno dovesse protrarsi a lungo è importante registrarsi presso l'Ambasciata Italiana direttamente nel paese. Molte Ambasciate hanno nella loro pagina web un modello che è possibile compilare direttamente online.

·         procurarsi la cartina della/e località in cui ci si reca ed evidenziare ospedali in cui parlino inglese, Ambasciata, sedi di Pubblica Sicurezza. Le mappe dovrebbero essere preferibilmente bilingue (i tassisti non sempre capiscono e parlano inglese). Sapersi muovere in una città non significa semplicemente sapere dove si trovano monumenti e ristoranti ma anche essere eventualmente in grado di raggiungere luoghi di pubblica utilità;

·         informarsi in anticipo su usi e costumi, su norme particolari in vigore nel paese in cui siamo diretti e sui rischi eventualmente esistenti in specifiche aree;

·         controllare prima della partenza i siti di informazione locale: i media italiani sono troppo impegnati a parlare delle sciagure di casa nostra per aggiornarsi di cosa succede al di fuori dello stivale;


Mettere in atto queste semplici precauzioni non significa essere paranoici ma semplicemente essere preparati.

 

Andrea

 

I miei diari di viaggio:

 

 

www.yousos.com

Archivio Sanitario Personale Online

 

 

 

 

 

Home ] Altre destinazioni ] Anima mia ] Annunci di viaggio ] COLLABORATORI per informazioni di viaggio ] Come collaborare al sito ] [ COME PREPARARE UN VIAGGIO ] Consigli per viaggiare ] Corrispondenza di viaggio ] Curiosità quando si viaggia ] email da leggere ] Gli anni di tutti i miei viaggi ] I segreti quando si viaggia ] Idee ] Il Graffio del Viaggiatore ] IL Libro come un Viaggio ] Il paese ideale dove vivere ] "Incontri Viaggiatori" ] Intervista (tripiteasy.it) ] Io ] Io in viaggio ] La mia famiglia ] LE MIE pOESIE ] Le sorprese di un viaggio ] Le spiagge più belle ] Links viaggi ] Lo scaffale dei miei sogni ] Links utili per il mondo ] Mappe ] Notizie utili per viaggiare ] Novita' ] OFFERTE VIAGGIO ] Lettere sulla Giordania ] Per Partire ] Ricette nel mondo ] ROOTS MUSIC ] Statistiche sito ] Sognando ] Suggerimenti di viaggio ] "Travelers meeting" ] Viaggi futuri ] Viaggiare è Vivere ! ] Calcio "MOSAICO & CROCIONE" ]